Translate

lunedì 21 maggio 2018

Si cerca il "pelo nell'uovo"...

"Si è laureato in Giurisprudenza presso l’Università “La Sapienza” di Roma (1988) con votazione 110/110 e lode. 
Tra il 1992 e il 1993 è stato borsista presso il Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR).
Ha proseguito gli studi a Yale, negli Stati Uniti, a Vienna, Parigi, Cambridge e New York.
Nel corso della sua carriera accademica ha insegnato diritto civile e commerciale presso l’Università di Roma Tre, la Lumsa di Roma, l’Università di Malta e quella di Sassari.
Condirettore della collana dell’editore Laterza dedicata ai “Maestri del diritto”.
Giuseppe Conte è membro del Consiglio di presidenza della giustizia amministrativa, e ha presieduto la commissione speciale del Consiglio di Stato".
Ecco chi è l'avvocato e ordinario di diritto privato all'Università di Firenze, indicato per ricoprire l’incarico di Presidente del Consiglio, dai due leader del M5Stelle e della Lega...
Ora, dobbiamo attendere che il nostro Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, acconsenta a questa proposta e difatti, sì e è preso dell'altro tempo per riflettere!!!
Certo... immagino quanto difficile sia per egli questa decisione...
D'altronde visti gli ultimi leader politici scelti in questi anni, promossi non tanto per i propri requisiti o per quei necessari meriti, bensì... perché appartenevano a quei partiti, che avevano per l'appunto promosso quella loro candidatura a presidenti, quando ancora non erano saliti al colle ed anche successivamente, quando si è stati - da quegli stessi partiti -  riconfermati!!!
Ora invece che i partiti sono diversi, essendo stati negli anni all'opposizione, ecco... ora si da l'impressione di ricercare... "il pelo nell'uovo", come se in un qualche modo, si volesse giudicare dall'alto verso il basso, chi possa essere più meritevole di loro...
Parliamo di un ragazzo di periferia, di un uomo che si è fatto da se, sempre tra i primi della classe... senza nessuno che abbia "spinto" o che l'abbia raccomandato ed inoltre, non fa parte di quelle  vittime d'ingiustizia... 
Questa volta non si tratta di una persona dal cognome illustre... ma di una persone perbene, che fa paura a tutti, sì... perché al di fuori del nostro paese vorrebbero sempre premier scadenti, affinché questo nostro paese, resti sempre arretrato...
Difatti... anche il Financial Times ha aperto l'edizione online con un titolo denigratorio sulla proposta a premier di Giuseppe Conte, definito un principiante della politica: "Political novice Giuseppe Conte proposed as Italy's Pm".
Ecco quindi riproposti quei termini offensivi di partiti "populisti" oppure quelle forti preoccupazioni a causa di quest'intesa di governo, che sta facendo impennare lo spread...
E per finire... i quotidiani finanziari stranieri che sperano, già, che il nostro Presidente della Repubblica, possa riflettere bene, se affidare ad egli il mandato per formare il governo!!!
Ma che cazzo di paese è il nostro, dove chiunque... si può permettere d'indicare quale posizioni deve prendere il nostro capo dello stato???
Ma perché non pensano ai loro di paesi... a quelle loro ex-colonie, che ancora oggi controllano e a cui ogni giorno rubano il futuro???
Ah... certo l'hanno chiamate in maniera tale d'avere una sembianza di organizzazione indipendente, ma la verità è che sono rimaste legate a quegli imperi...
Ed infine dobbiamo dimenticare il gruppo "Bilderberg", una potenza nel campo economico, politico e bancario, i cui partecipanti trattano di temi globali, economici e politici, decidendo quale nazione deve  prosperare e quale di contro fallire!!!
Sono loro a decidere le sorti dei paesi... tra cui il nostro ed ora tentano, con queste loro mosse, d'influenzare questi nostri medi, regolarmente retribuiti da quei signori, affinché influenzino di volta in volta, i pensieri dei miei "ciechi" connazionali...
D'altronde molti di quei nostri giornalisti, redattori, editori ed anche esponenti di mass media, scienza e cultura, partecipano ad alcune di quelle conferenze, ma poi stranamente, celano all'opinione pubblica i temi dei quali di è discusso... ed allora sorge spontanea la domanda: "Qual è la loro mansione, se non quella quella di riportarci tutte le loro caz...te, affinché ciascuno di noi resti impressionato e non si ribelli a quel "sistema di controllo"!!!
E' questo ciò a cui mirano: Dominare il mondo per mezzo di una "trappola" globale, iniziando manipolando l'informazione e quindi di conseguenza l’opinione pubblica, affinché si possano governare e controllare tutte quelle masse ignoranti, tra cui per l'appunto... la nostra!!!

sabato 19 maggio 2018

"Uomini, mezz’uomini, ominicchi, pigliainculo, quaquaraquà... a cui si aggiungono escort e vallette varie!!!

Ci sono tutti... 
In questi giorni d'intesa tra M5Stelle e Lega, gli altri partiti sono freneticamente infuriati... già, hanno una paura matta che questo possibile governo si compia, ma soprattutto delle conseguenza che quelle riforme programmate, possano causare alle loro posizioni privilegiate...
Altro che reddito di cittadinanza, Eu, Tav, ecc..., questi temi tanto strillati,  rappresentano per loro il minor problema!!! 
Sì... perché a  "Loro" interessa principalmente salvaguardare quelle poltrone acquisite ed evitare eventuali inchieste giudiziarie, su quanto abbiano potuto commettere nel corso di questi anni...
Questi "mestieranti" della politica... non vogliono minimamente rinunciare a quei privilegi, a quelle indennità ottenute, desiderano poter procedere per come finora fatto, grazie a quei livelli corruttivi e clientelari, che proprio in questi giorni stanno ovunque emergendo...
Desiderano continuare come nulla fosse, evadendo e portando all'estero,  verso quei noti paradisi fiscali, i milioni di euro accumulati illegalmente e nel contempo, trasferiscono all'estero o su altre Holding di comodo straniere, quei loro interessi...
Ed infine, per non perdere quel potere acquisito, provano a condizionare i cittadini attraverso i mass media, influenzando quei loro pensieri, propinando loro notizie "fake" e dichiarazioni pilotate, vere e proprie propagande politiche, ben realizzata da quegli individui "servili", perfettamente rappresentati dal grande Sciascia... che prima, molto prima di altri, aveva compreso verso quale modello "corrotto", si stesse dirigendo il nostro paese...
Ad ascoltarli viene il vomito!!! 
La cosa assurda, è che hanno la presunzione di presentarsi a noi, in quelle Tv pubbliche... di fatto gestite dai loro partiti politici ed anche quelle private, non ne sono escluse, in mano a quei loro padroni, che allontanano tutti coloro, che non sottostanno ai loro ordini...
Ed allora eccoli quei cosiddetti "liberi" direttori, che a seconda dello schieramento politico a cui appartengono, realizzano quei propri articoli a modello propaganda: fascista, comunista o democristiana... a secondo chi è che li paga!!!
Sono convinti che i cittadini abbiamo ancora i prosciutti negli occhi; non hanno compreso - o forse non vogliono accettarlo - che questi ultimi, il 4 Marzo, si sono espressi!!!
S è visto come la preferenza, sia di chi ha votato, ma soprattutto di chi si è astenuto, non sia andata a loro, già... a quei partiti corrotti e clientelari, ma bensì alla Lega e al M5Stelle!!!
Che si facciano una ragione, il vento è cambiato e di quest'ultime dichiarazioni espresse da qualche ex leader - a promozione della propria candidatura a Presidente del Consiglio - non abbiamo nulla che farne, anzi tutt'altro... la bocciamo immediatamente, peraltro abbiamo visto negli anni in cui questi signori hanno governato, quali scempi abbiano saputo compiere e se oggi il nostro paese è in questa profonda recessione... dobbiamo ringraziare proprio a loro!!!
Quindi per una volta, fateci una cortesia: Toglietevi dai co........!!!

venerdì 18 maggio 2018

Sono per la legalità e contro il pizzo!!!

Già... con questa frase l'ex presidente di Confindustria, si presentava sul fronte dell’antimafia con iniziative mirate... 
L’aspetto che emerge oggi in maniera inquietante, è diverso da quello di un uomo a suo tempo considerato da molti miei conterranei, quale "simbolo" dell'antimafia...
Un presidente di Confindustria Sicilia, che aveva voluto dare una svolta, premiando in particolare tutti quegli imprenditori siciliani (pochissimi... ma meglio di niente...) che si erano voluto ribellare al racket. 
Certo... assistere ora, in quali modi egli sia giunto a seguito dell'inchiesta per mafia (con cinque pentiti che lo accusano, parlando delle sue frequentazioni "pericolose”) e per quanto evidenziato in questi giorni dalla Procura nissena, attraverso un presumibile sistema di spionaggio, nel quale sono coinvolti uomini delle Istituzioni, fa pensare che forse, quel sistema di legalità, abbia nei fatti... letteralmente fallito!!! 
Cosicché... riesaminando alcune dichiarazioni espresse alcuni anni fa da alcuni noti personaggi di primo piano, sia della nostra imprenditoria che della politica regionale, viene da chiedersi, quanto quelle frasi allora fossero fondate o espresse esclusivamente per perorare una causa, sulla cui motivazione, vi erano interessi personali... 
Ricordo ad esempio il Presidente di Confindustria  Giorgio Squinzi, che disse all'indomani del suo arresto: “Sono sorpreso dalle anticipazioni a mezzo stampa, è sempre stato contro i clan“... oppure del Governatore della regione Sicilia, Rosario Crocetta, che manifesto il proprio sostegno: "Conosco la sua storia personale e professionale, per me è persona impegnata contro la mafia"....
Ora però, esaminando le inchieste di questi giorni, viene da chiedersi se quelle frasi, avessero realmente una loro valenza, oppure servivano a difendere in quel caso, l'amico di turno... 
L'hanno chiamata "Antimafia", sì... quel nome è suggestivo, direi quasi emozionante, perché da un senso di lotta, di giustizia, di vittoria...
Ma quanto poi andiamo ad analizzare i fatti, scopriamo come in questa terra nulla sia cambiato e quelle lotte (mai fatte...) si dimostrano vane...
Basti vedere ad esempio quella mala-gestio dei beni sequestrati alla mafia, i conflitti d'interessi alla Regione, l'irregolarità riscontrate sull'utilizzo dei fondi europei, la corruzione e la privatizzazione all'interno degli aeroporti, gli appalti concessi illecitamente alle imprese amiche o a quei comitati d'affari, passando ad una politica venduta o a quanti la finanziano e le procurano i necessari consensi, per finire con tutti quegli uomini e donne delle Istituzioni, dedite al malaffare, alle tangenti, ad un sistema criminale e corruttivo...
Ed allora viene da chiedersi, chi potrà mai difenderci da tutto questo???
Basterà quale ultimo baluardo la sola Magistratura (ovviamente... quella leale e incorruttibile) in difesa della nostra legalità?  
Come si è potuto riconoscere personaggi che a parole, si sono proclamati "anti-mafiosi e/o paladini della legalità"senza aver mai presentato in vita loro, una sola denuncia???
O forse dovrei ricordare quel automezzo incendiato (chissà... non è che forse è stato un marito incazzato o un ex dipendente licenziato...???) o anche l'aver ricevuto una minaccia telefonica (poi stranamente mai appurata nei tabulati telefonici...), oppure perché a suo dire, è stato minacciato... avendo ricevuto una busta anonima, con all'interno un proiettile (che avrebbe tranquillamente potuto spedirsi da solo...)!!!
Per favore, se sono questi gli uomini con cui si contrasta la mafia, possiamo stare freschi... d'altronde ritengo, che questa mia considerazione, la stiano facendo anche ai piani alti di quell'associazione criminale!!!
Peraltro, basti vedere in quali modi questi individui dimenticano spesso e volentieri (attraverso quelle loro associazioni...) di costituirsi parte civile oppure quando abbandonano di perseguire quelle gravi collusioni emerse tra i propri iscritti, nelle quali ahimè sono presenti proprio quei loro amici (legati chissà proprio ad egli, attraverso quel comitato di affari...) o forse debbo pensare che sono talmente ricattabili, che non possono fare più nulla, se non adeguarsi alle richieste di cosa nostra, ma nel frattempo, tanto per impressionare tutti, gridano a squarciagola: La mafia è una montagna di merda!!! 

giovedì 17 maggio 2018

Indagati??? Già, di tutto... di più, tanto ormai non se ne esce più!!!

L'inchiesta "Montante" sta iniziando a mostrare tutti i suoi tentacoli...
Si è scoperto da poche ore una talpa nel sistema di spionaggio, all'interno della Direzione Nazionale Antimafia!!!
La persona è ancora da individuare,  ma chissà forse è già stata scoperta, ma i poliziotti e i magistrati di Caltanissetta che indagano sulla rete di protezione dell'ex presidente di Confindustria, non vogliono esporsi nel far emergere il nome... 
Certamente una circostanza grave quest'ultima, qualora venisse confermata e comunque, per quanto abbiano potuto scoprire in questi giorni, non è la sola... 
A tutti quei nomi eccellenti ecco che oggi è emerso che anche l’attuale presidente di Confindustria Sicilia, oggi "Sicindustria", Giuseppe Catanzaro insieme all'ex governatore della Sicilia, Rosario Crocetta sono stati indagati nell'ambito della stessa inchiesta che ha portato all'arresto di Antonello Montante. 
Con loro due, sono anche indagati gli ex assessori alle Attività produttive (Linda Vancheri e Mariella Lo Bello) e l’ex presidente dell’IRSAP (l'ente regionale per lo sviluppo delle attività produttive) Mariagrazia Brandara... 
E' emerso che Rosario Crocetta, abbia favorito lo stesso Montante, il quale si era prodigato ad aiutare l'ex governatore, impedendo che venisse reso pubblico un video dal contenuto scandaloso, nel quale era stato ripreso l'ex presidente della regione siciliana...
Se si è trattato di un favore ( o di un ricatto... ), questo non è stato ancora appurato, ma se non ricordo male, durante il suo governo, furono assegnati due assessorati, proprio a uomini indicati dal Montante...
Certamente, visto con quanta prodigalità si sono spesi gli imprenditori di quella associazione, per la campagna elettorale dell'ex presidente della Regione, sono certo che in cambio lo stesso, lì avrà  favoriti nell'assegnazione dei molti appalti pubblici...
Un vero e proprio voto di scambio corruttivo... alla faccia della legalità promessa e delle battaglie da sostenersi contro la mafia e quelle associazioni criminali... che nel corso di quella sua legislatura, non si sono viste, peccato che nessuno - ad esclusione del sottoscritto e di qualche giornalista "non ricattabile" - le abbia mai evidenziate!!! 
Le intercettazioni parlano chiaro, ma soprattutto saranno i nomi di quanti si trovano oggi nei documenti sequestrati ed in quelle chiavette di memoria usb, nelle mani degli organi inquirenti, a fare a breve la differenza...
Ciascuno di quei nomi oggi è un potenziale ricattato... e quindi tutte le procedure compiute da quei soggetti, dovranno essere ora nuovamente rivalutate o quantomeno verificate... 
Certo che con un "sistema di controllo" così ramificato, dove si controllavano tutti....diventa difficile credere che ci possa essere qualcuno che sia riuscito a sfuggire a quelle pressioni esterne e difatti, non avendo sentito alcuna notizia su qualcuno che abbia denunciato... debbo credere che forse, si sia fatto anch'esso sottomettere!!!
Termino con una frase che ho letto: "Stamattina tutto a posto... anche se la stanno facendo vastasa".
Si... sono d'accordo, l'hanno fatta proprio "vastasa"!!!
Un vero schifo quanto sta accadendo all'interno di quegli uffici istituzionali, ciascuno di quegli individui meriterebbe (per quanto mi riguarda) di essere deportato, sì... in qualche terra, lontano dalla nostra isola!!!
Per una volta forse, contrariamente a quanto finora compiuto, inizierà a comportarsi pensando non più solo a se stesso o ai propri familiari: Vedrete come laggiù, da soli, con un sacchetto di semi e qualche attrezzo agricolo, prenderanno a zappare... ma questa volta, per far mangiare anche gli altri, già quei suoi nuovi... limitrofi!!!

mercoledì 16 maggio 2018

Uomini dello Stato... al di sopra di ogni sospetto!!!

Se qualcuno pensava che i nomi eccellenti degli indagati nell'inchiesta della Procura di Caltanissetta che ha portato all'arresto dell’ex presidente di Confindustria Sicilia, Antonello Montante, sara rimasto oggi certamente deluso...
Già, un altro avviso di garanzia, per concorso in corruzione, è stato notificato ad un Vice questore aggiunto, in servizio presso la Polizia di frontiera dell’aeroporto di Fiumicino. 
Inoltre, per favoreggiamento sono state indagate le sue due strette collaboratrici..., in quanto - secondo gli inquirenti- avrebbero aiutato l'imprenditore a distruggere alcuni documenti depositati dentro quel suo archivio segreto, files custoditi dentro alcune pen-drive usb e nascoste durante la perquisizione dentro uno zaino, lanciato dal balcone poco prima dell’arresto. 
Gli investigatori comunque hanno recuperato anche questo materiale.... e chissà cosa avranno trovato e chi sono le persone, che erano finite grazie a quel sistema di spionaggio, sotto osservazione...  
Sale quindi così a 25 il numero degli indagati dell’inchiesta, anche se è certo chi magistrati staranno valutando la posizione di altre soggetti che avrebbero avuto un ruolo importante in sistema a servizio dell'ex presidente di Confindustria . 

Il proprio legale si è giustificato dichiarando: "Il mio assistito, all'arrivo della polizia nella sua abitazione, non si è disfatto di alcuna prova di reato...Temendo che non si trattasse di agenti ma di malviventi, ha tardato ad aprire e ha cercato di mettersi al sicuro". 
Il contenuto di quei dispositivi d'archiviazione esterna se pur danneggiate, sono state ritrovate dalle forze dell'ordine dentro quello zaino e sono ora in possesso degli inquirenti». 
Resta ancora da chiarire il ruolo (presunto) di favoreggiamento che avrebbero svolto le due collaboratrici dell'ex presidente, ora indagate...
Naturalmente il Montante respinge tutte le accuse rivolte, in particolare di avere costruito un sistema per realizzare veri e propri dossier, contro i suoi possibili avversario o su quanti stavano accertando quelle proprie responsabilità, grazie alla propria rete di spionaggio... 
Infine... il legale dell'ex presidente ha dichiarato che il proprio assistito è  rimasto molto sorpreso, scosso e dispiaciuto, ribadendo la sua totale fiducia nella giustizia...
Per quanto quel sistema ( se realmente dimostrato... ) prevedesse tutta una serie di corruttele, il fatto più grave è l'aver scoperto che dietro quell'imprenditore ed ex presidente di confindustria, vi siano uomini delle istituzioni, che si sono lasciati corrompere...
Certo che, se basta realmente così poco per svendersi, viene il dubbio che per poco di più, tutti sono disponibile a cedere a quelle lusinghe......   
D'altronde come ripeto spesso in questo mio blog, la maggior parte dei miei connazionali, ha avuti meriti personali... direttamente proporzionali alle raccomandazioni ricevute, senza le quali, molti di essi... anzi la maggior parte, starebbe ancora oggi sotto le cosce delle proprie madri...
Ah... certo, sempre che quest'ultime siano libere e non impegnate... a segnalare quel proprio figliolo!!!  

martedì 15 maggio 2018

Double Face: Uomini dal doppio volto!!!

Esponenti delle forze dell'ordine, politici, imprenditori, tutti legati tra essi, per poter compiere quanto necessitava quel "Sistema Montante"...
Sono 22 le persone finora indagate nell'ambito della operazione "Double Face", coordinata dalla Squadra mobile di Caltanissetta e coordinata dalla Dda...
I reati ipotizzati prevedono l'associazione a delinquere e nel caso particolare dell'ex presidente di Confindustria Sicilia, Antonello Montante, vi è l'aggravante di aver diretto, promosso e organizzato l'associazione stessa...
Inoltre, oltre a quanto sopra, vanno sommate le accuse per minacce, favoreggiamento, corruzione e rilevazione segreto d'ufficio, soppressione, distruzione e occultamento di atti pubblici, accesso abusivo a sistemi informatici, simulazione di reato...
Leggendo quanto sopra mi sono chiesto, chi mai ha potuto compiere quelle azioni e quindi, tralasciando - per come solitamente faccio - i nomi di quegli indagati, non mi sono sorpreso più di tanto, nel trovare tra quei nomi, anche uomini delle nostre istituzioni...
Ed allora presentiamoli questi funzionari "fedeli" dello Stato...
Un Colonnello dei Carabinieri a capo della Dia, un Maggiore della Guardia di finanza, un Comandante del nucleo di Polizia tributaria, un Sostituto Commissario della Polizia in servizio alla questura, l'ex direttore dell'Aise (il servizio segreto civile), un Generale, un Capo reparto, ed anche un ex poliziotto...
A questi sopra si aggiungono inoltre alcuni imprenditori, un ex segretario regionale CISL ed un dirigente regionale, 
Ah... dimenticavo, tra i nomi eccellenti - che spiccano tra i 15 indagati non soggetti a misure di custodia cautelare - vi è anche un Senatore di Forza Italia ed un docente di diritto tributario e responsabile scientifico del corso di "prevenzione di criminalità e della corruzione" presso l'Università...
La presunta rete di spionaggio controllava molte persone... ma in particolare mirava a controllare chi, puntava proprio su di essi...
Ecco allora quei nomi... ciascuno di essi posto all'interno di un dossier e quest'ultimo insieme a tutti gli altri nascosti all'interno di una stanza segreta all'interno di una villa ed ora che sono stati scoperti... finalmente posti sotto l'osservazione delle forze dell'ordine (questa volta però... di quelli "buoni")!!!
Ed allora mi sono chiesto, a cosa può servire un sistema di spionaggio del genere, a parte proteggersi dalle inchieste che  avevano visto alcuni indagati collusi con l'associazione mafiosa...???
Ed allora ho compreso: quel sistema (se realmente realizzato...), aveva la funzione d'influenzare tribunali, politici, governi e sindacati!!!
Ora, rileggendo quanto emerso dall'inchiesta mi sorge un dubbio: Siamo sicuri che possiamo affidarci agli uomini dello Stato, ma soprattutto di quali di questi uomini stiamo parlando??? Come facciamo a comprendere chi sono i buoni e chi i cattivi??? Non è che nel voler fare il nostro dovere di bravi cittadini, ci ritroviamo indirettamente coinvolti in qualcosa di più grande di noi??? Ed infine chi ci proteggerà... chi garantirà le nostre fonti o i documenti consegnati??? Chi... forse quegli stessi uomini delle istituzioni che stiamo per denunciare???
Qualcosa in questo sistema "malato" non quadra!!!
Già... diventa sempre più difficile credere che intorno a noi possa esistere qualcosa di onesto, incorruttibile e non alienabile, qualcosa su cui avere fiducia, quando ogni giorno che passa t'accorgi d'esser sempre più solo e forse solo un po' più fortunato, sì... in quanto immune da quell'infezione chiamata "corruzione", la stessa che ha colpito purtroppo. la maggior parte dei miei conterranei...
Come uscirne...??? Non so... e disgraziatamente non riesco neppure a immaginare, a chi possiamo rivolgerci...

lunedì 14 maggio 2018

"Paladini" della legalità???

Era stato considerato da molti all'interno di Confindustria, come il nuovo paladino dell’antimafia!!!
Ed invece, l’ex presidente degli imprenditori siciliani Antonello Montante, è finito ancora una volta agli arresti domiciliari, questa volta con l’accusa di associazione a delinquere, finalizzata alla corruzione di esponenti delle forze dell’ordine!!!
La Procura di Caltanissetta gli ha contestato d'aver creato un vero e proprio sistema illegale, che serviva a spiare l’inchiesta scattata nei suoi confronti tre anni fa, a seguito di alcune dichiarazioni da parte di pentiti di mafia.
Aveva costituito una rete di spionaggio, che lo tenevano informato su quanto accadeva all'interno di quei pubblici uffici... 
Mi sembra di rivedere una scena della serie televisiva tanto apprezzata dal pubblico in questi giorni... "La mafia uccide solo d'estate", in particolare quando riferendosi del Tribunale di Palermo, raccontava che all'interno di quel palazzo, "tutti controllavano tutti"... e cioè a seconda dei movimenti degli uscieri, dalla mole dei dossier che uscivano dalla Procura, si comprendeva se vi erano in programma degli arresti eccellenti oppure se dalla richiesta urgente del Procuratore nazionale ai propri sostituti... vi era in atto un'inchiesta importante e così via...
Ecco quindi che sono scattati ora gli arresti domiciliari per altre sette persone, che farebbero parte dei componenti di quella rete di spionaggio al servizio di Montante... accusa mossa dai sostituti procuratori Stefano Luciani e Maurizio Bonaccorso, dall’aggiunto Gabriele Paci e dal procuratore capo Amedeo Bertone.
Dall'inchiesta di due anni fa, l'ex presidente di Confindustria, aveva ricevuto un avviso di garanzia per il reato di concorso esterno in associazione mafiosa, nel quale venivano ipotizzati legami d’affari e rapporti di amicizia con alcuni boss... 
Durante i riscontri, gli investigatori della squadra mobile di Caltanissetta, avevano perquisito alcune abitazioni e aziende dell’imprenditore ed in una di queste, all'interno di una villa, era stata scoperta una stanza segreta, con all'interno dossier su magistrati, politici ed esponenti della società civile....
Certamente, è alquanto ambigua questa circostanza, anche se l'ex presidente, ha continuato a dichiarare che: "I pentiti che mi accusano sono i mafiosi che ho contribuito a colpire duramente con le mie denunce".
Come non ricordare d'altronde quella sua frase "Chi non denuncia è fuori dall'Associazione”!!!
Ma il punto ora da comprendere è se quanto dichiarato, rappresentava esclusivamente uno stratagemma dello stesso imprenditore, per creare su di se, quell'immagine di "paladino" della legalità e dell'antimafia?  
Ma, tenendo sempre ferme quelle accuse di associazione mafiosa, ora... sono i nuovi guai giudiziari appena contestati, che presentano una lista lunga di reati di corruzione, tra cui spicca in particolare, l'aver corrotto la "fedeltà" di alcuni rappresentanti delle forze dell’ordine, attraverso costosi regali e soprattutto... assunzioni varie per quei propri familiari.
Che dire: Cambiano i paladini, ma la storia come si vede... resta sempre la stessa!!!

domenica 13 maggio 2018

Quando comprenderà l'uomo... che con le guerre, non vi sarà mai pace???

Dopo tanto parlare in questi giorni di politica e rimanendo in attesa della possibile formazione di governo, rivolgo il mio pensiero a qualcosa di ben più importante... 
Sì... a seguito dell'atto terroristico compiuto in territorio francese, desidero esprimere un pensiero e cioè, quanto corretto sia utilizzare azioni violente per far valere i propri diritti...
Viceversa, bisogna comprendere se l'uso della forza e quindi della guerra, possa rappresentare l'unico modo per giungere alla pace...
Se si guardano gli avvenimenti storici, si ha come l'impressione che nulla ad oggi sia cambiato, già... è come se tutto si ripetesse e a nulla servono quegli sforzi internazionali, se non proprio ad alimentare ancor più quei conflitti!!!
L'impressione difatti che si riceve, è che nessuna delle parti voglia rinunciare... anzi ciascuna di esse, prova a imporre la propria forza, quasi a voler far esplodere quella necessaria scintilla... affinché  quel conflitto si espanda, verso il mondo intero...
E' come se ognuno giocasse la propria partita, imponendo le proprie convinzioni, senza voler mai ascoltare, le ragioni del proprio avversario... 
Ci si tiene a distanza... non si prova minimamente a ricercare un punto di contatto dal quale ripartire, si prova esclusivamente a provocare l'altro, affinché quest'ultimo, possa dare il via alle proprie ripercussioni... 
E' ovvio che dietro quei leader, vi sono principalmente dei guerrafondai, individui che hanno motivazioni i finanziarie e speculative, le quali tendono principalmente all'uso delle armi!!!
Già, sono loro il problema, importanti holding di produttori d'armamenti, che hanno quale primaria necessità, quella di far uscire tutte quelle armi, stoccate all'interno dei propri magazzini......  
Ed allora dietro finti pacifisti, vi sono loro... gente che dimostra d'avere un interesse diverso da quello della pace, anzi per loro la guerra... rappresenta l'unico mezzo di dialogo!!!
Nessun compromesso, mai un mondo di pace, nessun rispetto per gli altri, neppure per quel patrimonio culturale e religioso, vi è in essi la piena consapevolezza di un mancato rispetto delle  differenti culture, le quali consentono di poter riflettere e avanzare proposte in merito, in relazione ai suoi diversificati valori, nonché ai significati in esso custoditi...   
Ma questi uomini non sono attratti dalla pace, a loro interessa provocare dolore, ovunque essi vadano...
Con quei loro proclami richiedono l'approvazione generale, tendono a giustificare quelle loro azioni violente, come unico mezzo per giungere alla pace... e nel provare a convincere il mondo, dichiarando che si sta operando per il bene comune, alcune nazioni, restano intrappolate in quell'ennesima falsità...
Basti osservare gli ultimi conflitti compiuti sotto il vessillo della "giustizia": Afganistan, Iraq, Libia, Siria, Kurdistan, in nessuno di quei paese, vi è oggi pace... e soprattutto, le condizioni della popolazione locale, non è minimamente migliorata... anzi tutt'altro!!!
Non esistono quindi guerre giuste e/o necessarie e chi prova a convincerci, è come un venditore di fumo!!!
Ha ragione il Dalai Lama quando dice: Tutti parlano di pace, ma non si può realizzare la pace all'esterno, se si coltivano nel proprio animo la collera o l’odio!!!

sabato 12 maggio 2018

Nelle mani dei potenti, la "giustizia" non è che uno strumento di governo come gli altri...

Per cui, se da un lato il Pg di Milano dichiara: “Leggeremo motivazioni e valuteremo ricorso...ci sono 15 giorni di tempo per l’opposizione"... dall'altro, Silvio Berlusconi festeggia dopo tre anni, l’espiazione della pena per frode fiscale...
L’ex premier – che comunque resta ancora imputato per il caso Ruby, è anche indagato per le stragi di mafia del 1993 -con la decisione di stamani, diventa nuovamente candidabile...
Certo che è molto strano che la decisione, sia giunta non appena il "Cavaliere" si è reso disponibile ad una formazione di governo tra Lega e M5Stelle, con il suo partito "Forza Italia", che si dovrebbe gentilmente astenere... 
Certo c'è ancora qualche punto da limare... ad esempio le "Tv" e anche la “patrimoniale” 
Naturalmente ora s'aspetta la "Corte di Strasburgo", ma anche lì... Berlusconi, avendo giocato bene le sue carte, garantendo - a nome dei due suoi alleati, Lega e FdI - la conferma delle politiche europee e i contratti fin qui stipulati...
Ovviamente all'interno di quel partito sono tutti felici, in particolare il gruppo dirigente che è lì a scodinzolare per festeggiare quel loro padrone... 
Si è parlato di "parziale giustizia a solenne ingiustizia", ed allora da Schifani alla Gelmini, passando per Toti e Brunetta, con Rotondi, Zangrillo e Mulè, che non stanno più nella pelle, per esprimere quei loro commenti sulla ingiustizia (a loro dire...) subita...
Scriveva Tommaso Moro sugli uomini: "Se qualcuno gli fa un brutto tiro, lo scrivono nel marmo; ma se qualcuno gli usa un favore, lo scrivono sulla sabbia"...
Da tempo ormai mi sono convinto di come a tutti interessa manifestare esclusivamente la propria "l'ammirazione"... ciascuno di loro difatti guarda all'apparenza e mai alla realtà: Sì... quest'ultima, non significa più niente per nessuno!!!
Certo, oggi qualcuno vorrebbe influenzar quel mio giudizio, prova a raccontarmi una favola, ma per fortuna il sottoscritto è moralmente libero e non come la maggior parte dei miei conterranei, riuscendo a vedere la realtà per com'è... e non per come - di volta in volta - mi viene proposta o rivisitata... 
La maggior parte di loro purtroppo, sono come quell'uomo che attraversa il presente con gli occhi bendati. Può al massimo immaginare e tentare di indovinare ciò che sta vivendo, ma è solo più tardi, quando gli viene tolto il fazzoletto dagli occhi che... gettando uno sguardo al passato, s'accorge di cosa ha realmente vissuto e ne capisce finalmente il senso...
Ai posteri quindi... ardua sentenza!!!

venerdì 11 maggio 2018

Ecco il programma del prossimo governo Lega-M5Stelle!!!

Cancellazione della legge Fornero, nuova Flat Tax al 15%, Stop all'immigrazione, nuova legge sulla legittima difesa, modifiche sulla cosiddetta Buona Scuola, revisione del diritto di famiglia... ecco, sono questi secondo il premier della Lega, i primi interventi urgenti che dovranno essere affrontati dal prossimo governo insieme al M5Stelle!!!
Inoltre, come era stato previsto nel programma elettorale, si propone di risollevare la situazione dei tanti italiani che vivono in una situazione di necessità, con il famoso reddito di cittadinanza, per tutte quelle persone che vivono sotto la soglia di povertà....
Per fare ciò, il Movimento pentastellato prevede dei tagli... agli sprechi, al costo della politica e soprattutto va compiuta una lotta decisa contro l'evasione e la corruzione.
In particolare andranno vietate quelle cosiddette “scatole cinesi” presenti in Borsa, incroci azionari tra sistema bancario e industriale, abolendo in particolare tutte quelle cariche multiple dei consiglieri di amministrazione nelle aziende quotate!!!
Per l'informazione si propone di abolire l'ordine dei giornalisti ed il finanziamento pubblico agli organi di stampa, quanto alle reti televisive per il momento non s'interviene... in attesa di una proposta che sospenda due su tre di quelle Tv pubbliche, affinché ne rimanga una sola, senza pubblicità.
Quanto al Web, si prevede la copertura completa dell’ADSL a livello nazionale con l’introduzione di ripetitori nuovi per l’accesso mobile alla Rete.
Per quanto concerne la politica estera... i punti verranno affrontati di volta in volta, durante le politiche di governo... 
Infine il punto più dolente... la Giustizia!!!
Questa prevede tutta una serie di modifiche a cominciare dalla sospensione della prescrizione quando inizia un processo oppure dopo la sentenza di primo grado, a prescindere dall'esito; l'impossibilità per un magistrato che viene eletto in politica di tornare poi a esercitare il proprio lavoro; la certezza della pena: allargare lavoro di pubblica utilità; Whisteblowing, sostegno anche economico a chi denuncia casi di corruzione; anche se è solo l’imputato a richiedere un processo di Appello la pena può anche essere aumentata; tutti i processi riguardanti la criminalità organizzata si devono svolgere nelle Corti d’Appello; ampliare uso intercettazioni e riprese video come supporto alle indagini.
Su quanto sopra vanno aggiunti, gli interventi di mobilità alternativa, uno sviluppo di politiche che scoraggiano l’uso della benzina e del gasolio a favore della mobilità elettrica.
Ora, per trovare i fondi necessari si procederà con il taglio delle pensioni d’oro, ovvero con tutti quegli assegni previdenziali da almeno 5.000 euro lordi al mese; una decisione questa che secondo le stime, produrrebbe un risparmio per le casse di circa 12 miliardi!!!
Altro punto è l’estensione a tutti della "Quota 41" e della "Quota 100"...
Ed ancora, meno tasse... e burocrazia, meno vincoli europei, pagamento immediato debiti PA, chiusura di Equitalia con pagamento rimandato a enti locali, abolizione limite uso contante, difesa delle aziende italiane e del Made in Italy, piano per il Sud e uso dei fondi europei per azzerare gap infrastrutturale...
Ed infine la sicurezza del territorio, con la lotta al terrorismo, il blocco degli sbarchi immigrati e respingimenti assistiti, il rimpatrio di tutti i clandestini, l'ampliamento legittima difesa, poliziotto e carabiniere di quartiere, riforma della Giustizia (separazione delle carriere) e giusto processo, codice di difesa dei diritti delle donne, codice a tutela degli animali domestici, nuova disciplina intercettazioni e custodia cautelare, Welfare...
Ora, rileggendo i punti sopra riportati, comprenderete bene quanto poco (o nulla...) sia stato fatto in questi vent'anni dai governi Berlusconi prima e Renzi... dopo!!!
La verità che a nessuno di loro, interessava d'intervenire in quei punti, poiché erano gli stessi nei quali loro avevano "mangiato", e non si sono voluti toccare quei privilegi, affinché i loro governi non venissero intaccati!!!   
Certo una parte di colpa è di tutti quei cittadini inermi, che hanno subito passivamente quelle loro azioni, sperando di ricavare qualcosa per loro, senza comprendere che così facendo, si sarebbero ritrovati a breve... ancor di più disperati e senza futuro per i propri figli!!!
D'altronde, un paese che ha vissuto in tutti questi anni di raccomandazioni, clientelismi, favori, compromessi e ricatti... era logico che prima o poi sarebbe giunto a questa conclusione... dove i cittadini per una volta, con quel loro voto, hanno deciso di scegliere coloro che meritavano la loro fiducia e sputato su quanti di contro... li hanno ridotti alla fame!!!
Certo ora hanno questi ultimi hanno paura... temono ripercussioni per quei loro partiti a causa di una giustizia finalmente libera, ed allora giocano la carta dell'opposizione, sperano nel frattempo che le cosa evolvano in maniera diversa...  favorevole per loro, affinché possano ritornare nuovamente in auge, per continuare nuovamente tutti quei loro traffici, fortemente corruttivi!!!
Ma il tempo a disposizione è finito... e non resta altro che subire. 

giovedì 10 maggio 2018

Chi sarà il nuovo Presidente del Consiglio???

Dopo aver chiesto al Presidente Mattarella, tempo fino a lunedì, ecco che finalmente oggi si sono incontrati i due leader della Lega e del M5Stelle per trovare un'intesa sui programmi e sui possibili nomi per l'esecutivo...
Visti d'altronde il rischio verso cui ci si stava dirigendo, con la possibilità di formare un governo "tecnico"... peraltro questo è sembrato in queste ore  l'orientamento del nostro Presidente della Repubblica... ecco che finalmente i due leader hanno deciso d'incontrarsi, per evitare per l'appunto possibile inciuci, voluto dai partiti di minoranza... che nei fatti si sa... hanno perso le elezioni!!!
Ciascuno di essi d'altro canto, stavano provando a far saltar questo accordo, affinché quanto compiuto illegalmente in questi anni, potesse restare insabbiato...
Comunque sembra che siano stati fatti dei passi in avanti, almeno questo è quanto hanno fatto sapere, in una nota congiunta i due partiti du Lega e M5stelle, al termine dell'incontro...
Speriamo che si giunga presto a definire un governo politico...
Daltronde in questo momento, tutti gli altri partiti stanno cercando di alimentare nei cittadini una paura psicologica, esclusivamente compiuta attraverso velenose critiche... in particolare proprio da quei due leader che in questi ultimi anni, hanno governato questo paese attraverso quei loro governi sia di centrosinistra che di centrodestra...
Ora... sono lì tutti a manifestare possibili rischi di sicurezza, di populismo, di riproposizione pericolosa delle destre.
Ci parlano di eventuali attacchi terroristici e per finire di una clima politico europeo, che guarda al nostro paese con forte preoccupazione e sospetto...
Sono tutte cazzate... non sanno neppure di cosa stanno parlando, hanno ridotto questo nostro paese alla fame, ci hanno fortemente indebitato, siamo al primo posto per livelli di corruzione e malaffare, uno Stato dove la giustizia è stata utilizzata a proprio piacimento e dove le leggi sono state di volta in volta approvate e disapprovate da quei governi, a seconda di quali inchieste dovevano essere bloccate...
Ed ora... dopo averci ridotto con le pezze nel culo, hanno ancora il coraggio di parlare!!!
Che schifo, mi viene il voltastomaco solo a vederli... a sapere che sono lì pagati con i nostri soldi... per non fare un cazzo e sparare da quelle emittenti... continue minchiate!!!
Speriamo che si dia inizio presto ad un esecutivo e soprattutto che si cambi definitivamente rotta, iniziando a riprendere tutte quelle vicende giudiziarie lasciate lì... in questi anni, bloccate da una magistratura a volte compiacente!!!
Gli italiani hanno scelto, la Lega e il M5Stelle, ma soprattutto hanno scelto di astenersi poiché disgustati da questa politica, fatta di clientelismi e raccomandazioni!!!
Quelli sono voti, che non appartengono a nessuno dei due partiti di minoranza, un tempo al governo d questo paese...
Quelli sono voti che non andranno mai al Pd o a FI, ma sono posti lì... di lato, voti congelati di quei cittadini che non hanno voluto esprimere la propria preferenza, in quanto delusi da questa politica e da quei suoi referenti...
Chissà forse con questa nuova formazione "Lega-M5Stelle" ed osservando gli eventuali sviluppi positivi che questo prossimo governo potrà compiere, ecco probabilmente. molti di essi, potrebbero decidere alle prossime elezioni, di tornare nuovamente al voto e di premiare per l'appunto... queste due coalizioni!!!
    

mercoledì 9 maggio 2018

In ricordo di Aldo Moro e di nonno Nicola...


Avevo scritto alcuni mesi un post sull'incontro, avuto da bambino ad Addis Abeba (Etiopia)  insieme ad Aldo Moro... a quando appoggiando la sua mano nel mio capo mi disse: "Nicola ricorda... non è importante quanto tu sia bravo o monello... l'importante è che tu sia sempre onesto"!!!
Sono passati tanti anni da quell'episodio ed oggi nel ricordarlo, provo ad immaginare egli, che da lassù, possa avermi apprezzato per aver saputo adempiere a quelle sue parole... 
Certo essere onesti, soprattutto in questa nostra terra... è veramente difficile, ma in un qualche modo, come dico sempre alle mie figlie... bisogna riuscirci!!! 
Ed allora, nel ricordare il Presidente Aldo Moro, riprendo un avvenimento importante per la nostra famiglia e cioè, il conferimento (da parte del Presidente della Repubblica) a "Cavaliere del lavoro", di nonno Nicola...  
Ora, ripensando per un momento, quali requisiti bisogna possedere per ricevere quell'onorificenza e cioè rileggendo quei valori indispensabili e tassativamente richiesti: 
- l'aver promosso un incremento notevole dell’economia del Paese; 
l'aver operato in via continuativa e per almeno 20 anni con autonoma responsabilità nel settore per il quale l’onorificenza è proposta;
- l'aver adempiuto agli obblighi tributari nonché a quelli previdenziali e assistenziali a favore dei lavoratori; 
- l'aver operato per lo sviluppo e la cooperazione e in aree e in campi di attività economicamente depressi;
- l'aver svolto opere finalizzate all'elevazione economica e sociale dei lavoratori, contribuendo in tal modo all'eliminazione dei divari esistenti;
ed infine, la più importante... l'aver tenuto una specchiata condotta civile e sociale;
mi viene da sorridere, pensando ora a molti dei nostri cosiddetti "imprenditori"!!!
Già... potrei dire con assoluta certezza, che oggi, la maggior parte di essi, compie attraverso le proprie azioni... esattamente il contrario a quelle regole sopra ascritte!!!
Ma d'altronde si sa, in un paese dove l'illegalità e la corruzione viene posta al primo posto, dove il marcio è ovunque e a tutti i livelli, dove si è deciso di non punire... ma di condonare, il tutto coperto da quel sistema clientelare...
Dove vige sempre la regola sostanziale del favore di ogni tipo, da quelle promozioni facili, al voto di scambio, dalle deroghe, ai finanziamenti pubblici (il più delle volte inutili), esenzioni e frodi fiscali, appalti truccati,  finte pensioni per invalidità e quant'altro, abuso d'ufficio, leggi "ad personam" per aggirare quelle possibili condanne ed ancora, evasione, concessioni indebite, mancati pagamenti erariali, elusione e daccapo... tangenti, regali e mazzette di denaro sporco...
Sono sicuro che se il Presidente Aldo Moro, potesse osservare com'è diventata l'Italia oggi... proverebbe un grande rincrescimento!!!
Sì... avrei voluto esprimere diversamente quel pensiero... e cioè che, vedendo quanto accaduto in questi 40' anni, avrebbe da lì in alto, rigurgitato di tutto!!!
Ma il Presidente Moro ci ha insegnato il perdono, sì... anche in quei momenti terribili ha saputo confidare nell'umanità delle persone, in quei giorni nei quali hanno perso la vita i suoi uomini, quelli della scorta (i cui nomi è giusto ricordare: Raffaele Iozzino, Oreste Leonardi, Domenico Ricci, Giulio Rivera, Francesco Zizzi ) egli rivolgeva parole di clemenza, preannunciando nel contempo a quali rischi, sarebbe andata incontro questa nostra democrazia...
Basti rileggersi il discorso pronunciato il 28 febbraio 1978, quando, intuito gli aspetti drammatici cui la nostra nazione s'indirizzava, invitava tutti a reagire da uomini, al non cedere al pessimismo, a essere fedeli ai propri obblighi, a ciò che andava fatto per il bene della collettività e delle prossime generazioni: "Oggi dobbiamo vivere, oggi è la nostra responsabilità; si tratta di essere coraggiosi e fiduciosi al tempo stesso; si tratta di vivere il tempo che ci è stato dato con tutte le sue difficoltà
Parole che rivisitate oggi, contrastano con quel senso di vuoto trasmesso dai nostro attuali governanti... vedasi al momento la crisi politica e di governo!!!
Quelle parole d'allora, cadono quindi ora come un macigno su questo sistema di potere, che ancora una volta, tenta d'avvinghiare il Paese in una morsa, grazie ai suoi tentacoli...
Nei 55 giorni di prigionia, Moro ci ha lasciato in quelle lettere il suo testamento...
Esse, se pur scritte in un momento di grande umiliazione e sofferenza, hanno saputo trasmetterci una lezione di umanità... 
Un messaggio d'amore e di perdono, un pensiero rivolto a quanti non la pensano come noi, in particolare a chi dovrà rappresentare quelle parole nelle istituzioni; è a loro difatti che chiede una maggiore collaborazione, implora di cercare sempre un accordo, un punto d’incontro ed a volte, anche un compromesso... 
Con ciascuna di quelle lettere, Aldo Moro, ha saputo toccare (se pur in quel frangente...) l'animo umano, esaltandolo in qualcosa di unico e di rinnovato, ricordandoci di avversare in qualunque circostanza (anche in momenti difficili come quello che per l'appunto Egli stava vivendo...), la natura violenta e disumana, che è propria dell'uomo...
Concludo quindi con una sua frase, che meglio di molte altre, fa comprendere a quali valori bisogna dirigersi, per potere risollevare questa nostra nazione: Questo Paese non si salverà, la stagione dei diritti e delle libertà si rivelerà effimera, se in Italia non nascerà un nuovo senso del dovere!!!


Istagram

Instagram

Note sul Blog "Liberi pensieri"

Disclaimer (uso e condizioni):

Questo blog non rappresenta una “testata giornalistica” in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità, pertanto, non può considerarsi “prodotto editoriale” (sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1 co.3 legge n.62 del 2001).

Gli articoli sono pubblicati sotto Licenza "Blogger", dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l'Autore), che non vi sia alcuno scopo commerciale e che ciò sia preventivamente comunicato all'indirizzo nicolacostanzo67@gmail.com

Le rare immagini utilizzate sono tratte liberamente da internet, quindi valutate di “pubblico dominio”, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog al seguente indirizzo email:nicolacostanzo67@gmail.com, che provvederà alla loro pronta rimozione.

L'autore dichiara inoltre di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.

Per qualsiasi chiarimento contattaci

Copyright © LIBERI PENSIERI di Nicola Costanzo

Resteranno per sempre dei...

Resteranno per sempre dei...

Seguimi via email

Bloghissimo...

Aggregatore rss

I Blog che seguo