Translate

lunedì 16 aprile 2018

A Gesù ne sono serviti 12... al Dipartimento Regionale Energia ne bastano 11!!!

Scusate la presunzione... ma mi sento ultimamente superiore al famoso mago "Harry Potter", sì... per una dote in più: ciò che profetizzo si realizza!!!
Chissà... non è che forse possiedo senza saperlo qualche dono profetico???  
La circostanza con la quale accadono le cose sta iniziando a diventare preoccupante....
Scrivo di possibili indagini e giungono gli arresti, preannuncio circostanze ambigue ed ecco subito qualche inchiesta, riporto su peculiari temi e all'improvviso si scopre come dietro a quelle specificità vi sono azioni illegali e collusioni varie, ed infine parlo di noti politici e dopo un po, loro con quei loro famigliari vengono indagati!!!
Per ultimo... tre giorni fa avevo scritto il seguente post - " http://nicola-costanzo.blogspot.it/2018/04/terremoto-in-sicilia-dove-agli.html " ed oggi esce un articolo dalla sede di Palermo, a firma del giornalista Andrea Cannizzaro intitolato:  Sono rimasti solo in undici 
Cosa dire...  sarà forse perché a differenza di molti, cerco di comprendere e anticipare cosa sta per accadere in questa nostra terra, ancor prima che le notizie possano emergere in tutta la loro gravita???
D'altronde, la mia passione per il giornalismo non ha mai voluto rappresentare i fatti di cronaca quotidiana... 
Al sottoscritto interessa poco, anzi direi nulla... fare emergere i nomi che di volta in volta vengono portati in evidenza dalle nostre autorità giudiziarie... 
Di quei signori, più o meno noti, in quanto legati a quella associazione criminale o perché in connubio con quel sistema mafioso/massone clientelare o anche per aver dimostrato dirette responsabilità amministrative, politiche e/o istituzionali... ecco, di loro, di sapere quei loro nomi, non m'interessa nulla, lascio a chi di dovere quel compito... 
Al sottoscritto di contro, piace interessarsi di quanto potrà accadere, di tutti quei fatti che solitamente non vengono minimamente presi in esame da molti addetti ai lavori... anzi sono il più delle volte... inosservati!!!
Per il sottoscritto  invece è lì che si nasconde il marciume... è lì che ha sede la "fogna" delle persone, sono loro che cerco... quei quei colletti "bianchi, grigi e neri"... che attraverso semplici sfumature, condizionano questo marcio sistema...
Quando leggo nell'articolo l'intervista riportata nella quale "se pur si riconosce di come... l'attività di estrazione nelle cave è una delle attività che la legge riconosce a più alto rischio per tentativi di infiltrazioni mafiose" - a cui segue - "bastano i controlli di legalità delle Prefetture (già...  abbiamo visto d'altronde quanto questi siano serviti... come dimenticare peraltro la famosa White-list ufficialmente pubblicata, che inseriva al suo interno società risultate successivamente in odor di mafia...) a dimostrare la certificata integrità di tali imprese"... cosa aggiungere...
Vorrei  inoltre fare una riflessione personale - in particolare, vista la delicatezza delle funzioni assolte dai distretti minerari – su quel voler ad ogni costo, blindare un provvedimento, attraverso un cosiddetto "pool"...
L'ultima volta che ho sentito parlare di "pool" era in ambito mafioso... ma qui, cosa contro bisogna combattere??? Contro i propri colleghi...???
Non è che forse dietro a questo provvedimento si celi la vera intenzione... quella rappresentata dal voler sospendere di fatto, tutte le procedure delle quali non si ha alcun interesse personale o che si desidera ritardare???
Trovo ambigue queste nuove metodologie "rafforzate" che prevedono - secondo una logica mai applicata in altre regioni d'Italia - la "blindatura" dei soggetti parte causa di quelle verifiche e di quei provvedimenti...
Siamo sicuri che attraverso questa limitazione, qualcuno non stia accentrando su di se, competenze che non gli competono, procedure finora correttamente suddivise tra quei suoi responsabili...???
Perché voler prevedere, in un unico protocollo, l'apposizione della firma di ciascuno di essi... o meglio di ciascuno di quei suoi responsabili, quali il  dirigente generale (perché si assuma la responsabilità dell’atto), dal perito minerario che, in quanto funzionario di polizia giudiziaria, svolgerà la sola attività di accertamento dei fatti, dal funzionario che si occupa dell’istruzione amministrativa ed infine del dirigente del distretto???
Mi chiedo... siamo sicuri che quanto sopra non serva a tenere ciascuno di essi sotto controllo???
E' come se vi è in questa nuova metodologia, una mancata fiducia tra le parti all'interno di quel dipartimento o certamente in una parte di essi...???.
Visto inoltre il rischio di conflitto d'interesse,  non è che quanto si sta tentando di compiere, serva principalmente a limitare qualcuno di essi, a scapito di qualcun'altro???
Mi permetto infine di riprendere il commento di un lettore del quotidiano online: ".... i Siciliani non vorranno mai migliorare per la semplice ragione che credono di essere perfetti: la loro vanità è più forte della loro miseria; ogni intromissione di estranei sia per origine sia anche, se si tratti di Siciliani, per indipendenza di spirito, sconvolge il loro vaneggiare di raggiunta compiutezza, rischia di turbare la loro compiaciuta attesa del nulla; calpestati da una decina di popoli differenti essi credono di avere un passato imperiale che dà loro diritto a funerali sontuosi".
Già...

Istagram

Instagram

Note sul Blog "Liberi pensieri"

Disclaimer (uso e condizioni):

Questo blog non rappresenta una “testata giornalistica” in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità, pertanto, non può considerarsi “prodotto editoriale” (sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1 co.3 legge n.62 del 2001).

Gli articoli sono pubblicati sotto Licenza "Blogger", dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l'Autore), che non vi sia alcuno scopo commerciale e che ciò sia preventivamente comunicato all'indirizzo nicolacostanzo67@gmail.com

Le rare immagini utilizzate sono tratte liberamente da internet, quindi valutate di “pubblico dominio”, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog al seguente indirizzo email:nicolacostanzo67@gmail.com, che provvederà alla loro pronta rimozione.

L'autore dichiara inoltre di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.

Per qualsiasi chiarimento contattaci

Copyright © LIBERI PENSIERI di Nicola Costanzo

Resteranno per sempre dei...

Resteranno per sempre dei...

Seguimi via email

Bloghissimo...

Aggregatore rss

I Blog che seguo