Translate

martedì 31 ottobre 2017

Commissione Nazionale Antimafia: Presidente Bindi, cosa ne dice di farci conoscere antipatamente i nomi dei cosiddetti "impresentabili"???

Non vorrei che come sempre le informazioni vengano date a cose fatte... nel caso specifico dopo il 5 Novembre!!!
In queste regionali si è parlato tanto di "liste pulite" e di soggetti che non sarebbero neppure dovuto essere ammessi a queste elezioni... 
Ma grazie a certificati casellari e a carichi pendenti del tutto inutili... visto che dagli stessi non si evidenziano ne le condanne e neppure le inchieste in corso... e comunque (tralasciando altresì eventuali dichiarazioni mendaci da parte di alcuni candidati), sarebbe quantomeno opportuno che questa commissione, presenti la propria considerazione su tutti quei soggetti oggi in lista, certamente prima di giorno 5 Novembre!!! 
D'altronde noi siciliani, meritiamo di conoscere chi sono quei candidati che oggi si rivolgono a noi e ci chiedono il nostro voto...
Vorremmo sapere quindi -prima del voto- se sono meritevoli della nostra considerazione o dobbiamo abbandonarli definitivamente e lasciarli correre isolati in quella loro competizione politica...
Noi vogliamo sapere oggi chi è legato alla criminalità organizzata... o chi lo è stato, chi ha familiari o parenti affiliati a cosa nostra, chi è stato condannato per corruzione, truffa, abuso d'ufficio o quant'altro...
Altrimenti... a cosa serve questa cosiddetta "Commissione"... se non riesce a fare prevenzione???
D'altronde come dice la frase: prevenire e meglio che curare!!!
Restiamo in attesa quindi di conoscere le Sue valutazioni, nella qualità di Presidente della Commissione, entro questi pochi giorni che restano prima delle elezioni... altrimenti, mi faccia una cortesia: resti insieme ai componenti in silenzio, come la maggior parte di tutti quei miei conterranei siciliani... "omertosi"!!!
Se non altro, il sottoscritto e tutti quei cittadini onesti e perbene, proveremo ad individuare tutti coloro che meritano di essere premiati per far parte di quei 70 deputati siciliani... già proveremo senza il vostro ausilio... a decidere per il meglio!!!
Certamente Presidente... non dovrà meravigliarsi se poi questo paese, per lo meno il 50%, è stanco di questa politica e delle sue istituzioni...
Se preferisce non andare al voto o se non collabora con le nostre forze dell'ordine e via discorrendo...
Perché, se chi dovrebbe dare un senso di ordine si declina dal farlo, quantomeno all'interno di quei tempi accettabili, a cosa serve farlo successivamente, quando ormai quell'eventuale azione non porterà più a nulla...???
Anzi cosi facendo, si dimostrerà per l'ennesima volta, come in questo paese tutto è corruttibile o vincolato da interessi personali o di partito, anche in quelle stanze che non dovrebbero avere alcuna ingerenza esterna, risultando totalmente libere di poter esprimere quei necessari giudizi di legalità, che oggi purtroppo mancano a tutti i livelli!!!  

lunedì 30 ottobre 2017

Tour elettorale in treno e bus: povero Salvini, sarà ancora li sopra, che gira inutilmente!!!


Una cosa giusta la dice: "Si parte con quello che la Sicilia mette a disposizione dei siciliani"!!!
Infatti, se considerate che mentre - da Milano Centrale a Venezia Mestre un bus impiega h. 2,50 mentre il treno diretto impiega h. 2,13 - da noi per andare da Catania a Palermo, si sa quando si parte e non si sa quando si arriva... 
Ecco quindi il leader della lega Matteo Salvini, che avendo compreso la realtà siciliana "medievale" dei nostri trasporti, si è presentato all'alba per salire sul treno che da Trapani l'ha portato a Castelvetrano. 
Di partire è partito... di arrivare, non so dirvi se è giunto a destinazione... 
Comunque, ormai il tour è iniziato e si cerca ora, prima del 5 Novembre, di raccogliere sempre più consensi in vista di questa campagna elettorale siciliana...
Per cui, il treno l'ha conosciuto ed ora proverà a viaggiare sui nostri pullman... che lo porteranno in giro per tutta l'isola!!!
Certo, i nostri burocrati, avendo saputo anticipatamente di quella visita, hanno cercato di rendere ordinate quelle stazioni e più puliti quei convogli; gli stessi percorsi, sono stati inoltre rassettati, sradicando tutte quelle erbacce adiacenti il percorso del treno!!!
Parliamo ovviamente ancora di treni che viaggiano a gasolio... e mentre in Europa e nel Centro-Nord si viaggia ad alta velocità, ma da noi si sa, si viaggia... ed è già qualcosa.
D'altronde, potremo considerarli dei veri e propri viaggi culturali, itinerari che sembrano riprendere antiche suggestioni letterarie del "Gattopardo", a modello di quelle gite fuori porta del Duca Tomasi di Lampedusa, tra schiamazzi, costumi d’epoca, cimeli e oggetti antichi, che danno sì quel senso di partenza, ma mai quello d'arrivo...
Parlare d'infrastrutture in Sicilia è utopia... autostrade in condizioni pessime, dirigenti, funzionari e politici indagati, imprese affidatarie dei lavori, che hanno fatto la "cresta" su progetti mai finiti e a volta mai esistiti e non voglio toccare la dolente nota sugli appalti e sulle mani che la mafia ci ha messo sopra ...
La stessa Codacons, alcuni anni fa, ha evidenziato come tutte le autostrade Siciliane siano insicure, spesso impercorribili e comunque prive di quella necessaria manutenzione. 
Si sono inoltre rivolti alle relative Procure, per accertare le ragioni e le responsabilità della omessa manutenzione e messa in sicurezza delle stesse, per salvaguardare l'incolumità non solo dei Siciliani, ma anche dei tanti turisti che nei mesi estivi, transitano nella nostra isola, in ciò che si vorrebbero ancora definire... autostrade!!!
Per dimostrare le condizioni attuali, allegherò in questi giorni sul mio profilo social, un video inviatomi alcuni giorni fa, da una mia amica (Marina), che dopo essere stata a Catania per una conferenza e rientrata nuovamente a Palermo: bene (o meglio male...), il video evidenzia le attuali condizioni di quel percorso autostradale (all'incirca 250 Km) con una durata incredibile di ben h. 4,30!!! 

domenica 29 ottobre 2017

Presidente Pietro Grasso... poteva esprimersi prima!!!


Ma... ritengo che serva a poco al presidente del Senato dichiarare ora: "Rosatellum violenza inaccettabile"!
"Non riconosco più né il merito né il metodo del Partito Democratico, quanto accaduto con la fiducia sul Rosatellum è stata una sorta di violenza".
Ora, dopo quanto accaduto, il presidente del Senato, a voluto esprimere il proprio pensiero sulla decisione di lasciare il Pd, causa le scelte operate sulla legge elettorale...
Certo se avesse espresso questa sua riflessione anticipatamente, forse qualcosa di diverso sarebbe potuto accadere... e chissà se forse, quella stessa fiducia all'interno del Senato, non sarebbe venuta a mancare... 
Ma come sempre da noi... le cose si fanno quando ormai non servono più a nulla, come si dice a fatto compiuto, ed ora quindi a cosa serve aver informato tutte le cariche istituzionali sulla sua decisione d'abbandonare i Dem.
Ha detto che la scelta è stata fatta dopo il voto e non prima "per rispetto delle istituzioni"!!! 
Ma vorrei dire, un presidente del Senato che prende coscienza di una legge redatta da un'altra Camera, senza che quella che presiede possa cambiare quantomeno una virgola... sarà certamente una sorta di violenza, ma a cui Egli, sì proprio egli, ha partecipato fattivamente!!!
Il resto... come si dice, sono chiacchiere inutili!!!
Me ne frego di sentire parlare di "scelta sofferta" o di aver voluto aspettare la votazione della legge elettorale per il rispetto del ruolo istituzionale che di fatto impersona e che l'hanno limitato in quei suoi convincimenti, per rispetto di quel suo ruolo...
Troppo comodo!!!
Nella vita bisogna avere coraggio di esprimere quanto si pensa sempre, in ogni circostanza, in particolare proprio quando si rappresenta lo Stato!!!
Ci sono casi in cui il silenzio diventa complicità, non parlare in tempo è voler essere correi di quell'atteggiamento, si diventa con quella propria incomunicabilità... favorevoli con quel viziato sistema. 
E dire che proprio egli dovrebbe saperlo, dal momento che nel corso della propria vita, ha saputo contrastare proprio quel mondo politico "clientelare e mafioso"!!! 
Ora a fatto compiuto dichiara: "se non fossi stato il presidente del Senato non avrei votato né la legge elettorale, né tanto meno la fiducia"!!!
Sa...mi sembra di rivedere la storia di quel giovane che bastona una vecchietta e non s'interviene solo perché, si riconosce il viso di quel ragazzo, sì... figlio di un nostro caro amico...
Mi dispiace dovere scrivere un post del genere sulla sua persona, ma oggi sento una grande amarezza in quel suo comportamento, è come se all'improvviso sul suo profilo umano e professionale, si fosse determinata una macchia indelebile... ed anche se comprendo che questo mio giudizio, conta per Lei... nulla, quanto sto attualmente scrivendo, resterà eternamente sul web senza che nessuno potrà cancellarlo!!!  
Concludo, riprendendo quanto ho letto ieri sul suo futuro... 
Mi creda, per manifestarle quanto sto provando, mi permetto di ricollegarmi ad una sua frase, che riassume perfettamente questo mio attuale pensiero su di Lei: "Politicamente e umanamente la misura è colma. Io non mi riconosco più nel merito e nel metodo di questo Pd. Assisto a comportamenti che imbarazzano le istituzioni e ne minano la credibilità e l'indipendenza. Non mi riconosco nemmeno nelle sue prospettive future"!!!

Perché Berlusconi evita la Sicilia...


Ho letto ieri che il Cavaliere non sarà a Catania per sostenere il suo candidato: Nello Musumeci.
Una notizia quest'ultima... che d'altronde non mi sorprende minimamente!!!
Se guardate i post scritti in questi anni su questo signore... scoprirete come egli, si sia sempre tenuto alla larga dall'isola per non pestare i piedi ai suoi uomini/donne (Miccichè, Prestigiacomo...) ed anche a quegli alleati con cui da sempre è stato legato (vedasi Alfano, Schifani ed anche lo stesso Cuffaro...).
Però, la circostanza di andare a Palermo e non a Catania, fa ovviamente riflettere e forse il motivo va ricercato verso situazioni che poco centrano con la mia città, poiché vanno ricollocate in quel contesto "gattopardiano" a cui da sempre il Cavaliere ha fatto riferimento...
Tutti per altro sanno che a Palermo c'è chi comanda... e sono proprio quegli uomini politici di riferimento, che rappresentano ancora oggi quell'élite che conta a livello sociale e soprattutto perché raccoglie voti... 
Inoltre ciò che interessa ad egli principalmente e che i consensi vadano confluiti verso il suo partito e non verso altre liste, affinché "Forza Italia" possa contare maggiormente...
D'altronde più voti permetteranno più seggi, con i quali poter barattare le proprie richieste, in particolare, ai governi regionali e nazionale...
L'importante è avere quei propri uomini seduti lì, in quelle poltrone, affinché possano in ogni momento, salvaguardare le imprese di famiglia...
Ed allora...  ecco definirsi la reale motivazione che spinge il cavaliere a non venire a Catania... 
Poiché la sua presenza, favorirebbe ancor più la lista del candidato presidente #diventeràbellissima, data già vincente nella provincia di Catania...
Va aggiunto inoltre che proprio il delfino del cavaliere, Gianfranco Miccichè, non vede di buon occhio l'ascesa che sta avendo nell'isola il candidato scelto del centrodestra, sia perché non è stato lui ad averlo scelto... ma per non aver ancor digerito l'imposizione della coalizione...
Ma ciò che teme maggiormente è quell'indipendenza morale finora dimostrata, l'esasperazione del concetto di legalità espresso anche in questi giorni, con quelle liste pulite!!!
Il rischio è di avere un governatore, che appena eletto, stravolga i patti precostituiti... 
Sono in molti a temere quella sua indole di persona perbene e onesta, anzi per dirla tutta o meglio per dirla con le parole del senatore Bruno Alicata da fastidio: "quel atteggiamento di finta e spocchiosa superiorità morale... preso dal delirio giustizialista"...
Sono in molti infatti ad avere gongolato in questi giorni, per la notizia riportata sui problemi giudiziari di quel candidato inserito nella lista del presidente Musumeci: "Allora non siamo soltanto noi quelli brutti, sporchi e cattivi", ha commentato proprio uno dei componenti del partito del cavaliere... 
D'altronde lo stesso Cuffaro, si era definito "il peggiore nemico" del candidato presidente dichiarando: "Sono molto diverso da Musumeci per storia politica, culturale e personale. Ma gli auguro di fare almeno un terzo delle cose buone che ho fatto io da presidente della Regione"...
Mi auguro che alla fine tutto questo tumulto si concretizzi con la vittoria di due soggetti: Cancelleri o Musumeci...
Ma chissà perché... mentre del candidato Grillino mi attendo una probabile rivoluzione, di contro, dal candidato presidente Musumeci ho la convinzione che saprà effettuare un profondo solco... tra ciò che si ci aspetta e ciò che di contro egli saprà fare: vedrete a cose fatte... saranno in molti di quei suoi colleghi di coalizione a restare delusi!!!

giovedì 26 ottobre 2017

Candidato Presidente alle Regione Siciliana (con il centrosinistra), Prof. F. Micari: iniziamo proprio bene!!!

Sulle politiche del centrosinistra ho sempre avuto grossi dubbi... sulla correttezza e moralità ho avuto modo negli anni di conoscere, per ragioni professionali, alcuni loro esponenti e debbo dire che non mi hanno lasciato un giudizio positivo... anzi tutt'altro!!!  
Non mi sorprendo quindi oggi di leggere la notizia sulla "neo moglie" del candidato alla Presidenza della Regione Siciliana, Prof. F. Micari, in particolare sulla nomina di dirigente all’Università!!!
Potrei dire che rientra perfettamente in quel concetto alquanto ambiguo di "legalità" a cui è legato l'ex partito comunista... oggi Pd!!!
Il termine esatto è NEPOTISMO: nepotismo s. m. [der. di nepote]. - 1. (stor.) [prassi seguita da alcuni papi, nei sec. 15°-18°, di favorire i propri familiari, con il conferimento di cariche e lucrosi uffici]. 2. (estens.) [l'appoggiare parenti e amici nell'assegnazione di uffici, incarichi, ecc.] ≈ clientelismo, favoritismo.
Ma forse, devo pensare, al rettore manca il significato di questa parola... 
D'altronde perché meravigliarsi... se lo fanno tutti, perché non dovrebbe farlo lui... 
Abbiamo visto nel corso di questi anni, illustri magistrati, favorire i propri familiari, prima il consorte e poi i figli... e quindi, cosa sarà mai, aver favorito la propria moglie!!!
Per altro va detto... che se il rettore non l'avesse fatto ora, certamente al prossimo incarico, il suo successore ci avrebbe pensato certamente... e quindi... dove sta il problema!!!
Non dimentichiamoci che proprio egli, a differenza del suo predecessore, ha dimostrato un cambio di rotta... non per nulla si è aumentato il proprio compenso di centomila euro in più...
Certo, qualcosa d'anormale c'è... se la  moglie del rettore dell’Università di Palermo venga  chiamata a gestire un ruolo centrale nella stessa università? Mi chiedo... ma non c'era nessun altro che meritava quella posizione???
Immaginatevi cosa potrebbe accadere se questo signore, candidato oggi alla presidenza della Regione siciliana con il centrosinistra, dovesse vincere: "chiu pilu pi tutti..." pardon più posti per tutti, in particolare per tutti i suoi familiari!!!
Non voglio minimamente immaginare a quale compenso aspiri... 
L'onorario di Crocetta gli farà... un baffo!!! 
Parlare di "inopportunità" è il minimo... ma si sa da noi certi vocaboli non vengono presi neppure in considerazione... come certe indennità percepite da funzionari dello stato alquanto impressionanti!!!
D'altronde il Prof. Micari, non rischia nulla... e gioca in maniera perfetta questo ruolo offerto dal Pd: se verrà eletto "presidente" lascerà quel ruolo di rettore... altrimenti, tornerà a ricoprire questo suo ruolo all'interno dell’università di Palermo...
All In??? No... qui non si rischia nulla, anzi si gioca con i soldi degli avversari e si aspetta di giungere fino al river per comprendere quali carte sono state poste sul tavolo e poter di conseguenza decidere di non puntare...
Questo è quanto ha finora fatto finora la politica del centrosinistra, dai suoi premier (e/o presidenti vari, nazionali e regionali) e questi ovviamente sono i suoi uomini, che incarnano perfettamente quel ruolo a loro concesso!!!


Caro Professore... vede, rispetto i miei conterranei "omertosi", sino d'ora le confermo che - a differenza di quanto a suo tempo fatto cinque anni fa con l'uscente governatore Crocetta.... - questa volta, non darò il mio voto ne a Lei, ma soprattutto a quel centrosinistra, che da troppo tempo, non interpreta più quel pensiero di equità e giustizia sociale, a cui i suoi padri fondatori s'erano ispirati!!!
Mi auguro che tutti i "SICILIANI"... quantomeno quelli veri e non quei meschini "quaquaraquà"... diano finalmente un segnale forte di cambiamento a questo sistema clientelare, costantemente perpetrato non soltanto sulla nostra pelle, ma soprattutto su quella dei nostri figli/nipoti, costretti da questo sistema non meritocratico a scappare via!!!
E' ora di dire basta!!!      

mercoledì 25 ottobre 2017

La lista degli "impresentabili"!!!

Se dovessimo fare una lista di tutti coloro che oggi sono "impresentabili", credo che alla fine di quella verifica, non si raggiungerebbe neppure il numero minimo di quei 70 deputati...
Si forse sto esagerando, ma la cosa assurda è che oggi, per colpa di questi soggetti, vengono incriminati anche coloro che di fatto sono, non solo "presentabili", ma soprattutto limpidi come l'acqua cristallina!!!
D'altronde vorrei dire... come si fa a controllare tutti o meglio, come ci si può difendere quando, pur adottando regole ferree o criteri di legalità come il cosiddetto protocollo della Commissione Nazionale Antimafia, non si riesce poi nell'intento... 
Innanzitutto, si chiede ai candidati di manifestare la propria posizione attraverso una dichiarazione... con la quale si conferma di essere in regola con il protocollo di cui sopra...
Inoltre, si richiede al candidato la presentazione del proprio certificato casellario giudiziale e di quello dei carichi pendenti, dai quali si evidenzia - il più delle volte - che vi è nulla... e poi, come sempre, solo alcuni giorni prima delle elezioni, si scopre che il candidato è stato condannato oppure è in corso sullo stesso un procedimento penale... 
Tralasciando ora le colpe di quel candidato certamente "sleale", quale colpa ha in questo caso il partito e/o movimento che presenta nella propria lista quel nome...
D'altronde se le istituzioni, non riescono a fare il proprio dovere, consegnando certificati così importanti, dai quali non emerge nulla, secondo voi... la colpa di chi è???
Certo... è più facile ricercare colpe ove non vi sono, se non per potersene avvantaggiare politicamente, tentando di sminuire di volta in volta, la lista o il candidato deputato (o presidente) di cui si ha più timore...
Ma noi cittadini dobbiamo sempre ricercare la verità e non dobbiamo farci influenzare da tutte quelle notizie, prodotte... come si dice... "a fagiolo", che hanno come intento quello di voler ribaltare la loro opinione...  
Ormai queste elezioni regionali, si sono trasformate in una rissa... dove si aspetta da un momento all'altro la notizia "scoop", quella da far emergere nelle testate online, affinché si possa incrinare sin da subito, quel giudizio positivo fin lì... espresso da parte degli elettori... e che ora, a seguito proprio di quelle notizie, si ritrovano in grande confusione e non sanno più "che pesci prendere"!!!
Infatti, ascoltando i pareri dei miei concittadini, ciascuno di essi ritiene quanto svolto dalla politica e soprattutto dai suoi interpreti, totalmente fallimentare, ma ciò che preoccupa maggiormente è la mancata di certezza di una ripresa, quella completa sfiducia che si ha su questo sistema e sui programmi necessari per ribaltare questo trend negativo... 
Per altro, cercare di convincere quel 50% di elettori "scoglionati" da tutte queste chiacchiere è veramente complicato, ed è ancor più difficile proporre loro nuovi nomi e cognomi, quando da quelle generalità, si scopre come di volta in volta, siano legati a individui affiliati alla criminalità organizzata, oppure di come gli stessi, siano di fatto "pilotati" all'interno di quel mondo della politica, proprio da parte di quegli stessi soggetti (ex politici...) che a causa dei problemi giudiziari avuti non possono ora presentarsi...
Cosa aggiungere... c'è confusione!!!
Il rischio...??? Sì... è quello quello di vedere nuovamente vincere coloro, che avremmo voluto non rivedere più...
Già... purtroppo è così!!!

martedì 24 ottobre 2017

Aggiungi un posto a tavola, che c'è un amico in più...

"Aggiungi un posto a tavola
che c'è un amico in più...
se sposti un po' la seggiola
stai comodo anche tu...
gli amici a questo servono
a stare in compagnia...
sorridi al nuovo ospite
non farlo andare via...
dividi il companatico
raddoppia l'allegria"...
La verità e che sono tutti lì a chiedere al candidato Presidente della regione, Nello Musumeci, un posto d'assessore in quel suo governo...
Se avete letto in questi mesi i miei post... potrete verificare che quanto avevo preannunciato, sui cosiddetti sostenitori di quella sua candidatura, attraverso proprie liste, stanno pian piano uscendo alla scoperto... 
Ovviamente, ciascuno di essi, pretende per se un ruolo in quel suo eventuale governo...e chi ha avuto già sentore di non essere tra le sue preferenze... inizia a scalciare e a ricattare facendo pesare il numero di quei suoi presunti voti...
Sicuramente, l’influenza negativa degli uomini di Cuffaro e di Lombardo all'interno di quella sua coalizione, ha certamente minato il giudizio che ho sentito esprimere in maniera positiva da parte di molti concittadini... che lo ritengono persona perbene e certamente non ricattabile...
Debbo dire che anche il sottoscritto, in questi mesi ha ribaltato quel giudizio drastico "politico" a suo tempo dato... perché ora ho la sensazione che egli sia fuori da certe logiche clientelari, certamente fuori da quei contesti mafiosi...
Ed è giusto quindi che rivolgendosi ai siciliani dica: “tutti loro devono sapere che il maggiore garante di questo progetto sono io, con la mia storia; non c’è un avversario che dica che io sia stato sfiorato dalla magistratura, e in questo mi considero un vincitore morale: il fatto che debbano ricorrere ai miei alleati per attaccarmi è già un grosso risultato”!!!
Si forse quegli alleati in un contesto diverso, non sarebbero neppure stati scelti... ma si sa, per vincere le elezioni bisogna raccogliere quanti più voti... ed oggi il centrodestra partiva sfavorito, avendo Cancelleri del M5Stelle un grande seguito...  
La fortuna ha voluto inoltre danneggiare il Prof. Fabrizio Micari e la sua coalizione di centrosinistra, in particolare con la mancata presentazione delle liste su Messina e Siracusa... del governatore uscente Crocetta; ciò ovviamente ha permesso, in un qualche modo, di ricompattare alcuni di quei soggetti della coalizione di centrodestra di Nello Musumeci, che non hanno più avuto quella sicurezza, che transitando i propri voti verso il Rettore degli studi di Palermo ( per come già cinque anni fa... fu fatto con Crocetta...) si era certi di ricevere quella agognata poltrona...
Ed allora tutti zitti e in fila... perché questa volta, nessun gioco è possibile!!!
Si capiscono quindi le motivazioni che hanno portato il candidato Nello Musumeci a esordire su alcuni assessorati, come quello della sanità: "Non ho ancora scelto il mio possibile assessore alla Sanità, ma chiunque sarà non avrà mai ricoperto questo ruolo"!!!
Comprenderete difatti come questa affermazione, metta fuori dai giochi proprio il candidato già assessore della giunta Cuffaro, Roberto Lagalla!!!

Ovviamente quel suo nome, insieme a quello di Armao, potrebbero rappresentare due nomi sicuri a quel possibile ruolo di governo... ma nulla comunque è dato per scontato...
Già, dipenderà dai voti che ciascuna loro lista riuscirà a portare alla coalizione, ed oggi, non sono così convinto che i cittadini abbiano voglia di rivotare alcuni soggetti che hanno avuto modo di valutare nelle scorse esperienze di governo...
Anzi, ascoltando i cittadini per strada... da Palermo a Catania, mi hanno confidato che voteranno per la lista di Musumeci "#diventeràbellissima"... e non su quelle della coalizione, nelle quali predominano i partiti o  "prestanome" celati dietro liste civiche...
D'altronde perché cercare fuori, quando ciò che si cerca è proprio quì in Sicilia...
Musumeci difatti, rispondendo al candidato Cancelleri del Movimento 5 stelle in merito alla nomina dei manager della Sanità ha detto: "Noi i manager li cercheremo in Sicilia. È una vergogna che un candidato alla presidenza della Regione possa sminuire fino a questo punto la propria regione. Il manager della Sanità deve essere libero da qualsiasi appartenenza, ma la cosa più importante è che sia competente. E in Sicilia ce ne sono molti. Dobbiamo sottrarre la Sanità al controllo dei politici non al controllo della Politica".
La Sicilia ha grosse potenzialità e degli uomini capaci e brillanti...
Se la politica, fosse stata affidata a loro, certamente non avremmo avuto i problemi di questi cinquant'anni... ma come si sa, se la scelta non è meritocratica, ma clientelare il risultato è quello che stiamo vedendo ogni giorno, di cui proprio il sottoscritto - insieme alla mia amica Romj Crocitti - sta cercando di evidenziare in questi giorni, attraverso l'invio di video sui più conosciuti social network...
Il tempo delle chiacchiere è finito... e la nostra terra ha oggi una grande opportunità... sprecarla ci farà andare indietro di cento anni!!!
Basta vendere la propria dignità, basta dare il voto solo perché richiesto dal solito lacchè: premiate chi merita... sponsorizzate chi merita... sostenete chi merita!!! Sì almeno "stavolta" sceglieteli con coerenza... il resto buttatelo nella spazzatura!!!
Coro:
La porta è sempre aperta
la luce sempre accesa...
Il fuoco è sempre vivo
la mano sempre tesa...
E se qualcuno arriva
non chiedergli: chi sei?
No, no, no,
no, no, no, no
no, no, no.
E corri verso lui
con la tua mano tesa...
E corri verso lui
spalancagli un sorriso
e grida: "Evviva, evviva, evviva!

lunedì 23 ottobre 2017

Su quale "santino politico" rivolgere le proprie attenzioni...

L'immagine è eloquente... già parla da sola!!!
D'altronde gli stessi commercianti hanno difficoltà ad esprimersi e non vogliono certamente deludere uno di quei candidati di partito, che presentandosi presso quelle loro attività, chiedono di pubblicizzare la propria candidatura...
D'altronde, come dargli torto... 
Innanzitutto perché così facendo, si ha l'opportunità di favorire più soggetti e non è detto che proprio uno di questi, possa alla fine della campagna elettorale, risultare tra i "vincenti", ma la ragione più importante è che così facendo, non si rischia di doversi esporre, con idee politiche o con pregiudizi su partiti e/o candidature, che potrebbero di conseguenza, far perdere in futuro clienti a quella attività o ancor peggio, ricevere da quegli stessi soggetti, una eventuale pubblicità negativa, facendo in modo di rivolgere verso altri locali concorrenti... la propria attenzione!!!
D'altronde, già si fa fatica a sopravvivere, in quanto gravati da tutte quelle esose tasse, ci manca per altro che a causa della politica, si debbano perdere pure i clienti...
Ecco quindi il perché entrando in molti "Bar" in questi giorni... troviamo ben in mostra parecchi di quei "santini" con le immagini di quei candidati, con indicato sul dietro di quei fac-simili, la X da porre sulla scheda che riceveremo prima di entrare all'interno dell'urna elettorale...
La cosa assurda è che su di loro non sapiamo nulla... ne cosa fanno nella vita e neppure quale programma politico condividono!!!
Anzi in tal senso... ho potuto vedere in quegli stessi locali alcuni "santini" dello stesso candidato, con entrambi i simboli elettorali di schieramento opposto, sia quello del centrodestra che quello del centrosinistra, chissà debbo pensare che forse così... spera di poter vincere!!!
Incredibile... solo da noi succedono situazioni del genere, ma d'altronde perché meravigliarsi, è lo stesso motivo che porta molti di loro a cambiare casacca dopo essere stati eletti all'interno di uno schieramento... sicuramente per ovvi motivi d'interesse personale...
Ma d'altronde... i cittadini non fanno lo stesso!!!
Il sottoscritto per esempio ieri ha pubblicato un video realizzato insieme a una amica su "Facebook", che evidenziava una zona disastrata della nostra città, filiera produttiva industriale, un tempo ricca e fiorente, che dava occupazione a migliaia di persone ed oggi, totalmente abbandonata a se stessa e con centinaia d'imprese chiuse...
Ho chiesto tramite social di condividere il video, affinché si facesse emergere una condizione che certamente le nostre istituzioni vorrebbero tenere celata e che ovviamente non rappresenta l'unica situazione critica della provincia etnea, ma stranamente, ecco che un mio conoscente, ha voluto rispondere alla mia richiesta in questa maniera... ed è il motivo per cui, condivido con voi, quanto discusso tramite "whatsapp":            
- N.N.: No... i miei elettori non sono interessati!!!
Ma vorrei dire... cosa c'entrano gli elettori, chi ha parlato di politica, era stato dal sottoscritto chiesto di condividere eventualmente un video, che metteva in risalto il perché oggi manca il lavoro in Sicilia... in particolare nella nostra "provincia" di Catania, poi ciascuno era libero di pubblicarlo oppure no...
Ho risposto: scusa, vorrei ricordarti che gli elettori non sono tuoi, al limite... potranno essere di quel tuo amico "forse" i voti che stai "richiedendo" e su cui ripeto forse, confluiranno quelle tue indicazioni. 
Sono certo comunque che, ragionando in questa maniera, difficilmente potrai sostenerlo con quei tuoi presunti voti... 
Se avessi guardato il video, ti saresti accorto che stavamo parlando di Catania... della nostra "Zona Industriale"... e in quel video, la mia amica, non chiede di votarla, ma esprime un degrado sociale che conosce bene, in quanto, per ben 18 anni ci ha lavorato e ti assicuro che non deve essere stata per Lei, una professione "leggera"... 
Tu di contro, avendo votato in quegli anni proprio per quei tuoi amici "deputati e senatori" (legati - per come hanno evidenziato le inchieste giudiziarie - con quella nota associazione criminale, chiamata "mafia"..), hai indirettamente partecipato alla distruzione di questa nostra terra!!!
- N.N: La mia famiglia alle ultime europee a portato 300 voti a *********  e così faremo per *******  e ****** con altri 60 voti a ********** qui a Catania...
- Sono certo che se avessi condiviso con questi nuovi candidati (******** o ********)  il mio video, loro a differenza tua, l'avrebbero certamente condiviso; infatti sono certo che questi tuoi amici, per altro ora... aspiranti politici, avendo deciso di entrare in maniera fattiva all'interno di quel mondo, manifesteranno certamente un profondo sentimento di rinnovamento, il quale non potrà che opporsi ed inorridire, vedendo quanto è stato compiuto negli anni passati, proprio da tutti quegli inutili e sterili esponenti politici posti all'interno delle nostre istituzioni...
- N.N.: si ma vedi...  io e *****  siamo andati in quelle zone e siamo rimasti colpiti per la situazione, però in quel video non si parla di soluzioni per poter migliorare... perché non tutti possono dare risposte...
- Esiste un programma, il problema è leggerlo... ma ora vorrei comprendere da te: si vuol dar la colpa a chi si sta per la prima volta affacciando alla politica in maniera concreta, mentre si vuole esonerare chi è stato in tutti questi ultimi anni, deputato o presidente (di provincia e/o regione che sia...); certo, comprendo il tuo disagio, d'altronde in quei nomi troviamo molti di quei tuoi amici... e sono ahimè gli stessi che finora tu e i tuoi familiari, hanno sempre votato e chissà se forse ciò, non ha condotto successivamente a godere di quei posti pubblici, nei quali ora trovo agire ciascuno di voi...???
Per quanto riguarda le risposte ai problemi evidenziati ora dalla mia amica, sono le stesse che avresti dovuto chiedere proprio a quei tuoi amici politici, gli stessi che in questi anni, hanno dimostrato, con la loro incompetenza... di fottersene!!!
- N.N.: la nostra famiglia ha tanti amici onorevoli perché da noi la politica è vissuta per passione e noi sin da mio nonno abbiamo fatto sempre tanti favori....
- Si... è ne avete ricevuto in cambio!!!
Comunque per concludere... il sottoscritto non ti ho chiesto di votare per nessuno, ne per la mia amica e neppure per altri soggetti....
Avevo chiesto soltanto di condividere un video!!!
Poi tu potrai decidere liberamente chi votare, come giusto che sia.... potrai scegliere tra quei soggetti disonesti o votare per le persone per bene; ma io so già...  su chi verrò indirizzato il tuo voto e quello dei tuoi familiari... d'altronde è una vita che scegliete così!!!
Io non vorrei ripetermi, ma presentando quel video, si desiderava far emergere una condizione vergognosa della nostra Città e per come si vedrà a breve, non sarà neppure l'unica... 
N.N.: Io invece ti chiedo di votare per ****** o per ******* che così potranno risolvere questa situazione nei migliore dei modi...
- Ah... ok... si certo... ci penserò e poi ti farò sapere, ovviamente dopo aver preso le dovute informazioni: certamente il rischio che si corre proponendomi quei nomi... è quello di vederli "sputtanati" direttamente in questo mio Blog!!!
Mi auguro comunque di non dover scoprire su questi tuoi amici, vicende giudiziarie che li hanno visti coinvolti... già, non sarebbe favorevole trovare possibili riscontri...  
N.N.: penso che forse sia meglio che tu lasci perdere, non vorrei che ti denunciassero per calunnia...
- Ah... certo... sono infatti talmente preoccupato, che appena mi hai scritto quest'ultima frase, mi sono immediatamente attivato a ricercare grazie anche ad alcune fonti amiche, notizie e documenti su quei tuoi amici... affinché  il sottoscritto possa preparare un "post" su di essi... e di cui tu sarai il primo ad essere avvisato... e per evitare (come riporti tu) d'essere "querelato", farò in modo d'allegare a quella mia relazione, tutte le pubblicazioni necessarie prodotte, per far comprendere meglio ai miei lettori...con quali tipi d'individui abbiamo a che fare... 
Caro N.N.: tranquillo a breve... ci sarà soltanto da ridere!!! 
  
    

domenica 22 ottobre 2017

Quando per essere "Blogger"... si rischia la propria vita!!!

Ecco cosa accade quando una giornalista freelance fa il proprio dovere: perde la vita!!!
Purtroppo è quanto accaduto a Daphne Galizia, uccisa alcuni giorni fa in un attentato a Malta per aver indagato sui cosiddetti "MaltaFiles"...
A nulla è servito l'aver sporto denuncia per i rischi di morte a cui stava andando incontro...
Sarà un caso... ma il sottoscritto aveva pubblicato nel mese di giugno un articolo che esaminava alcune di quelle circostanze "ambigue" evidenziate dalla giornalista: 
Ha detto bene il figlio... "Mia madre è stata assassinata perché si è trovata tra la legge e coloro che cercano di violarla, come molti altri giornalisti coraggiosi. Ma è stata colpita anche perché era l'unica a farlo. Ecco cosa accade quando le istituzioni dello Stato sono incapaci: l'ultima persona che rimane in piedi spesso è un giornalista. E quindi è la prima persona che deve morire"!!!
Se poi si aggiunge che coloro che dovrebbero indagare... festeggiano, allora si comprende come quanto dichiarato sopra trova quella sua giusta collocazione!!!
Infatti,  un sergente della polizia maltese Ramon Mifsud, uno degli uomini che avrebbero dovuto indagare sull'attentato... ha pubblicato (subito dopo l'assassinio della giornalista), un post su Facebook che diceva "Alla fine tutti hanno quello che si meritano, sono contento... aggiungendo per di più un "emoji" con una faccina sorridente...
Il figlio della giornalista, Matthew Caruana Galizia, ha affidato ai social il dolore per la perdita della madre, dichiarando: il nostro è uno Stato di mafia: puoi cambiare sesso sulla tua carta di identità (grazie a Dio), ma puoi anche saltare in aria soltanto perché eserciti i tuoi diritti basilari. Come ci siamo arrivati??? Non dimenticherò mai quella corsa nei campi divenuti un inferno, cercando un modo per aprire la portiera dell'auto dove il clacson ancora suonava, urlando ai due poliziotti di usare l'unico estintore che tenevano in mano. Mi guardavano e mi dicevano... non c'è più niente che possiamo fare. Ho guardato a terra, c'erano pezzi del corpo di mia madre dappertutto. Ho capito che avevano ragione, non c'era più niente da fare...
Mi hanno chiesto... chi c'è in macchina? Ho risposto... mia madre, ed è morta. Sì... è' morta per la vostra incompetenza"!!!
D'altronde come dargli torto... non è stato una tragedia casuale... qui si tratta di omicidio, di una persona che combatte non solo contro il proprio Stato, ma anche contro quel crimine organizzato ormai presente, diventati ormai indistinguibili l'uno dall'altro...
Per concludere inoltre il figlio, ha attaccato il primo ministro, , considerato da egli... un "pagliaccio" di quel sistema, oggetto delle inchieste pubblicate dalla madre: "Il governo di Malta ha permesso che si alimentasse una cultura di impunità ed è di poco conforto sapere che il premier di questo Paese dica ora che non avrà pace fino a quando gli assassini non saranno trovati, quando è lui a guidare un governo che incoraggia la stessa impunità. Prima ha riempito il suo ufficio di corrotti, poi ha riempito la polizia di corrotti e imbecilli, ed infine ha riempito i tribunali di corrotti e incompetenti...
"Se le istituzioni avessero lavorato, adesso non ci sarebbe un assassinio su cui indagare, e io e i miei fratelli avremmo ancora una madre", conclude prima di attaccare altri politici maltesi, colpevoli di essere insieme al ministro "complici" e "responsabili" dell'omicidio"...
E' sempre così... nessuno che chiede, nessuno che vede, chi sapeva ha taciuto, chi ha visto dichiara di non esserci stato, chi poteva sapere era girato dall'altra parte... già, dov'erano tutti, dove sono ora, come possono far finta di non sapere ed ora cosa faranno...??? 
Già, come riusciranno a vivere, tenendo ciascuno dentro di se... quel segreto inconfessabile!!!

sabato 21 ottobre 2017

I candidati che abbiamo scelto di sostenere alle prossime elezioni regionali in Sicilia con Nello Musumeci Presidente...


Desideravo riportare quanto ho letto sul Blog de "i Tradizional Popolari", in particolare sul loro direttivo, che dopo un approfondito dibattito interno, ha deciso di indicare quali candidati scegliere nelle provincie alle prossime elezioni del 5 novembre 2017 per il rinnovo dell'Assemblea Regionale Siciliana, fermo restando l'indicazione vincolante per il Presidente Nello Musumeci.
Ci tenevo a evidenziare quanto segue, poiché i Prof.ri Tommaso Romano e Antonino Sala nella loro valutazione, hanno voluto esprimere con questa loro scelta, coloro che ritengono meritevoli di poter rappresentare al meglio questa nostra terra.
Ecco quindi tutti i nomi, suddivisi per Collegio e provincia:  
Collegio di Palermo e provincia:
Michele Pivetti Gagliardi Lista Forza Italia
Collegio di Agrigento e provincia:
Lillo Pisano Lista Musumeci Presidente - Fratelli d'Italia Noi con Salvini
Collegio di Trapani e provincia:
Giovanni D'Aguanno Lista Musumeci Presidente - Fratelli d'Italia Noi con Salvini
Collegio di Messina e provincia:
Chiara Sterratino Lista Nello Musumeci Diventerà Bellissima
Collegio di Catania e provincia:
Romy Sabrina Arianna Crocitti detta Romina Bellante - Lista Diventerà Bellissima
Collegio di Siracusa provincia:
Paolo Cavallaro Lista Musumeci Presidente - Fratelli d'Italia Noi con Salvini
Collegio di Caltanissetta e provincia
Fabiano Lomonaco Lista Musumeci Presidente - Fratelli d'Italia Noi con Salvini
Va ricordato inoltre che proprio il candidato del Centrodestra Nello Musumeci ha firmato alcuni giorni or sono, il documento politico programmatico de “I Tradizional Popolari” (movimento di opinione nato nel 2010 e presente in tutte le provincie dell’isola, che sarà al suo fianco nella corsa verso la Presidenza della Regione Siciliana). 
Il documento  gli è stato sottoposto dai dirigenti del movimento, Prof.ri Tommaso Romano e Nino Sala, è articolato in 10 punti che riguardano sia le materie economiche ed amministrative che “principi non negoziabili come la vita e la famiglia”.
“Questo documento è la sintesi di un lungo impegno del loro movimento di opinione in favore (dicono Tommaso Romano e Nino Sala), dell’autentica cultura e della buona politica che deve saper esprimere visioni e valori alti oltre che un’efficace amministrazione concreta.”
Punti che gli estensori ritengono qualificanti del documento firmato sono: l’applicazione integrale dello Statuto dell’autonomia siciliana concesso da S.M. il Re Umberto II, tra cui la costituzione di un’alta scuola siciliana per i funzionari regionali per la loro formazione, principalmente in etica pubblica; la valutazione di fattibilità dell’introduzione della moneta complementare all'euro in Sicilia; la tutela e promozione della famiglia, della maternità, della salute, della disabilità e della vita in tutte le sue forme; la valorizzazione delle tradizioni dell’identità spirituale del popolo siciliano; la promozione della cultura della legalità, della lingua e civiltà siciliana nelle scuole.
L'apporto dato dal movimento, aggiungono Romano e Sala, è libero e scevro da interessi settoriali nell'affermare la centralità civile e culturale della Sicilia.”
Nel documento sottoscritto si precisa altresì quanto segue: 
- Convocazione dell’Alta Corte.
- Costituzione di un’alta scuola siciliana per i funzionari regionali per la loro formazione, principalmente in etica pubblica, sul modello dell’’ENA francese, istituita dal governo di Charles de Gaulle, per far sorgere una nuova classe dirigente slegata dalle logiche clientelari e/o di cooptazione che sono state prevalenti nelle amministrazioni precedenti e che hanno determinato l’arretramento della regione e la perdita di credibilità dell’istituzione stessa.
- Valutazione di fattibilità dell’introduzione della moneta complementare in ossequio alle prerogative e peculiarità proprie dell’autonomia siciliana e nel rispetto degli accordi nazionali e internazionali.
- Una nuova legge per la cura del paesaggio attraverso la valorizzazione dell’agricoltura e dell’architettura tradizionale, dei beni artistici e monumentali, e delle risorse naturali come l’acqua, inoltre promuovendo l’arte, le lettere, la creatività e le scienze.
- Tutela e promozione della famiglia, della maternità, della salute, della disabilità e della vita in tutte le sue forme.
- Valorizzazione delle tradizioni etnostoriche e popolari siciliane, dell’identità spirituale, della lingua e della civiltà di Sicilia anche attuando la legge che le promuove nelle scuole. 
Tenendo inoltre nella giusta considerazione una più ampia solidarietà con le altre culture dei popoli che formano l’Italia.
- Salvaguardia del patrimonio culturale, tradizionale, simbolico, delle famiglie storiche di Sicilia attraverso l’istituzione di un registro regionale.
- Richiesta al governo nazione della defiscalizzazione dei carburanti.
- Promozione della cultura della legalità nelle scuole.
Dando seguito a tutte le discussioni in corso in questi giorni, sull'eventualità di procedere con liste pulite e quant'altro, ritengo che questa indicata selezione dei rappresentanti, può costituire - in particolare ai non addetti ai lavori - una puntuale cernita scelta, tra tutte quelle centinaia di nominativi, che oggi ci vengono proposti, senza essere minimamente affidabili (o certamente discutibili...) e di conseguenza non lecitamente presentabili... 
  



Istagram

Instagram

Note sul Blog "Liberi pensieri"

Disclaimer (uso e condizioni):

Questo blog non rappresenta una “testata giornalistica” in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità, pertanto, non può considerarsi “prodotto editoriale” (sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1 co.3 legge n.62 del 2001).

Gli articoli sono pubblicati sotto Licenza "Blogger", dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l'Autore), che non vi sia alcuno scopo commerciale e che ciò sia preventivamente comunicato all'indirizzo nicolacostanzo67@gmail.com

Le rare immagini utilizzate sono tratte liberamente da internet, quindi valutate di “pubblico dominio”, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog al seguente indirizzo email:nicolacostanzo67@gmail.com, che provvederà alla loro pronta rimozione.

L'autore dichiara inoltre di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.

Per qualsiasi chiarimento contattaci

Copyright © LIBERI PENSIERI di Nicola Costanzo

Resteranno per sempre dei...

Resteranno per sempre dei...

Seguimi via email

Bloghissimo...

Aggregatore rss

I Blog che seguo