Translate

mercoledì 27 settembre 2017

Quale scenario politico si sta preparando per noi Siciliani??? Semplice... dipende da noi!!!


Le elezioni regionali del 5 Novembre, potrebbero segnare per la nostra politica nazionale una netta svolta... 
Quanto sopra dipende principalmente dalle decisioni coraggiose che questo paese avrà nel decidere di cambiare, oppure, se preferirà restare come sempre, a guardare gli eventi che sono gli stessi che da sempre conosce...
Perché alla fine... tutto si racchiude in quella semplice scelta di noi cittadini: Il voto!!!
Non si tratta quindi di voler comprendere oggi, quali prospettive future si potranno avere a seconda o meno di quella "X", perché nessuno tra quei candidati oggi è in condizione di assicurarci nulla... 
E quindi, sarebbe una vera illusione credere che ora, attraverso quel voto, si possa giungere in breve tempo ad una profonda trasformazione di questo sistema sociale, alla modifica di quei rapporti tra la politica e la società civile, con la possibile conseguente crisi di quell'apparato dei partiti, che ha da  sempre condizionato le decisioni di quest'isola...
Lo scenario che in questo momento si presenta in Sicilia, è quello tra il vecchio ed il nuovo, tra un sistema di forze coalizzate opposte, tra centro-destra e centro-sinistra che tenta di vincere ed un movimento penta stellare che da solo cerca, con il sostegno dei cittadini, di ribellarsi a quelle prevaricazioni, che da sempre hanno predominato su questa terra...
D'altronde abbiamo visto in questi anni come il nostro non è un paese che permette al popolo di governare, bensì sono solo alcuni uomini che decidono per tutti... già basti vedere quanto è accaduto negli anni scorsi con i governi Monti... Renzi ed ora Gentiloni, dietro l'occulta regia dei nostri Presidenti Napolitano e Mattarella...
Sono governi che nessuno ha mai votato, d'altronde vorrei chiedere loro: era corretto o no, far esprimere a noi cittadini da chi avremmo voluto essere governati???
Ed invece no... hanno scelto loro per noi, peggio di una dittatura!!!
Poi, quando si tratta di fare decidere chi può vincere e cioè - in maniera molto democratica - chi ha un voto in più rispetto agli altri... ecco che s'ingegnano soluzioni e modifiche istituzionali, affinché il vincitore possa essere, all'indomani delle elezioni, non il partito che rappresenta la maggioranza del paese, ma bensì tutto l'opposto: Una coalizione di minoranza, che attraverso quegli espedienti tecnico/giuridici, si ritrova per come era stato approntato, ad avere la maggioranza parlamentare... 
Hanno pure il coraggio di chiamarla democrazia...
Ma quale democrazia...  la parola "democrazia" deriva dal dal greco antico: δῆμος, démos, "popolo" e κράτος, krátos, "potere"...  etimologicamente significa "governo del popolo", ovvero un sistema di forma di governo in cui il potere viene esercitato dal popolo, tramite rappresentanti liberamente eletti!!!
Ora ditemi rispetto a quanto scritto sopra, quanto c'è di vero??? Nulla... un governo non scelto dal popolo, con rappresentanti seduti in quelle poltrone, decisi dai partiti e mai dagli elettori...  
Ora se questa si chiama democrazia... forse è meglio che rimandiamo tutti i nostri governanti a studiare!!!
Ecco perché le elezioni del 5 novembre potrebbero rappresentare una svolta a livello nazionale... perché oggi è difficile comprendere, ciò che è il vecchio da ciò che è il nuovo, d'altronde osservate bene, in ciascuna di quelle coalizioni si ritrovano una serie di soggetti non facilmente decifrabili, per ciò che sono stati negli anni passati ed ora si rigenerano per ciò che vorrebbero ancora essere... 
Una cosa è certa il centro-sinistra immaginato da Renzi, quantomeno nella nostra regione, verrà sconfitto!!!
Una nuova sinistra sta nascendo... ma ci vuole tempo e le elezioni regionali sono troppo vicine, affinché i cittadini possano comprenderne appieno, quelle certamente valide ragioni su cui oggi si pone quel loro programma...  
Per cui, con la sconfitta di quel centro & sinistra insieme... ciò che resta è un movimento di centro e destra sempre più in crescita, che segue l'andamento delle elezioni europee, dove il centro destra ha vinto... e dove il voto di protesta è stato assorbito da quei partiti nazionalisti di estrema destra...
Anche nel nostro paese c'è una forte ripresa di quei partiti nazionalisti, ritornati dopo essere stati per troppo tempo inglobati in quelle coalizioni di centro-destra, che hanno negli anni fatto disperdere i voti di quel MSI a seguito anche di quelle inchieste giudiziarie (apologia al fascismo) che hanno coinvolto anche l'allora leader Almirante... 
Già quegli elettori, si sono sempre più allontanati, in particolare dopo che le coalizioni, Fronte della Gioventù -Movimento Sociale Italiano e Destra Nazionale sono state riunite nel 1995 sotto il nome di Alleanza Nazionale, dall'allora presidente Gianfranco Fini... e soprattutto dopo che nel 2008 promuoverà lo scioglimento degli stessi, per aderire in quel nuovo partito di centrodestra, fondato insieme a Silvio Berlusconi, chiamato "Il Popolo della Libertà" (tralascio in questa sede, le vicende giudiziarie che hanno coinvolto entrambi in questi lunghi anni...)!!! 
Oggi, una parte di quella destra (Fiamma Tricolore e Forza Nuova) sta rinascendo in Sicilia con una coalizione denominata: Fronte dei Siciliani... 
Infine, ma non certo per importanza... l'unico partito che corre da solo, quel M5Stelle dato oggi, secondo i sondaggi, dopo la coalizione di Nello Musumeci...  
Come avrete avuto modo di vedere, la campagna elettorale si sta svolgendo non sui programmi, ma sul protagonismo dei sui candidati, che tentano in tutti i modi di valorizzare quegli elementi comuni all'interno della propria coalizione e cercano in ogni modo, di soffocare quelle contraddizioni interne causate principalmente da quel proprio carattere disomogeneo... 
D'altronde, quando si mettono insieme schieramenti cosi disuguali, conservatori e moderni, aggressivi e moderati, tradizionalisti e progressisti, ecco che diventa arduo per chiunque riuscire a tenere unita una coalizione (se non fosse per quella stabilita suddivisione delle poltrone... ci sarebbe veramente da ridere...), ed ancor più difficile ovviamente diventa per noi cittadini, comprendere alla fine, quale movimento scegliere!!! 
Infatti, come si può far finta di decidere "liberamente", quando ciascuno di noi sa bene cosa vi sia all'interno di quei contenitori (chiamate coalizioni...) e quanto fastidiosi sono, alcuni di quei soggetti che restando "camuffati", muovono le file di quel raggruppamento...
Del resto (rivolgendomi ai miei conterranei...), se quanto sopra non vi da alcun fastidio, significa che anche a Voi piace essere come quei "pisciabrodi": Soggetti che hanno l'abitudine di scrutare sempre avanti e di non vedere mai quanto accade intorno a loro; già, si evita così facendo... di restare personalmente coinvolti!!!



Istagram

Instagram

Note sul Blog "Liberi pensieri"

Disclaimer (uso e condizioni):

Questo blog non rappresenta una “testata giornalistica” in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità, pertanto, non può considerarsi “prodotto editoriale” (sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1 co.3 legge n.62 del 2001).

Gli articoli sono pubblicati sotto Licenza "Blogger", dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l'Autore), che non vi sia alcuno scopo commerciale e che ciò sia preventivamente comunicato all'indirizzo nicolacostanzo67@gmail.com

Le rare immagini utilizzate sono tratte liberamente da internet, quindi valutate di “pubblico dominio”, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog al seguente indirizzo email:nicolacostanzo67@gmail.com, che provvederà alla loro pronta rimozione.

L'autore dichiara inoltre di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.

Per qualsiasi chiarimento contattaci

Copyright © LIBERI PENSIERI di Nicola Costanzo

Resteranno per sempre dei...

Resteranno per sempre dei...

Seguimi via email

Bloghissimo...

Aggregatore rss

I Blog che seguo