Translate

domenica 29 marzo 2015

Limite massimo degli stipendi: Euro 240.000 - Ma quando mai...

Ehi... se ci siete battete un colpo!!! 
Ah..., ci siete..., pensavamo stavate dormendo... ed invece siete svegli, attenti, pronti a controllare quanto avviene qui da noi... nel Parlamento!!!
Si...Si... è vero l'avevamo detto: "Basta super stipendi milionari... introdurremo un limite massimo... 240.000 e non un euro di più"... comunque ci siamo sbagliati!!! 
Li chiamano "SUPER-BUROCRATI" questi alti funzionari di Camera e Senato... (che poi non si è mai riuscito a capire cosa facciano... per meritare tali somme..., chissà debbo forse pensare che una parte di queste somme, viene restituita sotto forma di contributi o donazioni a qualche società, onlus, ecc... appositamente costituita o chissà forse allo stesso partito a cui finora appartengono???
Comunque il limite imposto doveva essere definitivamente di 240.000 ed invece si è scoperto (ma dopotutto nel ns. paese c'è chi è specializzato nel realizzare truffe... ), come si dice - fatta la legge, trovato l'inganno - che, attraverso tutta una serie di modalità, quali. incentivi, rimborsi, oneri, indennità, gli stipendi sono saliti fino fino a 400.000 euro!!!
Si avete capito bene... 750milioni in lire, due milioni delle vecchie lire al mese... dobbiamo essere proprio dei coglioni se in Italia continuiamo a permettere che tutto ciò... possa ancora accadere!!!   
Come avrete capito... ci hanno preso ancora una volta per il culo...
I privilegi alle solite caste... continuano ad essere realizzati come nulla fosse... tutto alla nostra faccia... e mentre il piccolo cittadino non riesce ad arrivare a fine mese... loro questi "vecchi rincoglioniti" si godono stipendi e pensioni... non d'oro o di platino... ma di DIAMANTI!!! 
Ora che il giochino è stato scoperto... nella ultima riunione della Commissione (proprio casualmente su questi contenziosi ed i cui membri poi sono soltanto rappresentati dai senatori della maggioranza), quanto emerso è stato dichiarato illegittimo è cioè che il tetto delle retribuzioni dei dipendenti parlamentari non sarebbe dovuto salire..., ma come sempre da noi, invece di colpire duro... si è adottata la procedura della proroga fino al 2017... cioè per altri tre anni... si avrà un taglio alle retribuzioni ma poi... appena ci saremo dimenticati..., tutto continuerà come prima... e noi subiremo come tante pecore!!!
Certo, dover assistere ogni giorno, a quanto nel quotidiano avviene, con milioni di persone disoccupate..., dove lo stato di povertà è ormai un dato ineccepibile, dove il numero di quanti hanno perso in questi anni il lavoro, rappresenta ormai un valore inconfutabile, ed il nostro governo, invece di intervenire con politiche a supporto dei ceti medio-bassi, continua a foraggiare e salvaguardare sempre ed ovunque gli appartenenti alla cosiddetta "casta", ecco che allora, non credo che questa politica potrà ancora rappresentarci per gli anni a venire...
Sono certo che a breve giungeremo ad una svolta..., tra quanti vorranno stare in un paese onesto nel quale, la legalità, la giustizia, l'imparzialità, l'equità, rappresenteranno il bene di tutti, unico e vero valore di una Italia sana... e quanti invece desidereranno volerne il male..., attraverso, disonestà, ingiustizia, scorrettezza, vere e proprie negatività per un paese che non si vuole fare crescere... ma che anzi si pretende fare continuare così a servizio dei loro interessi!!!
Non c'è bisogno di attendere l'altra vita per essere giudicati... perché tanto ormai, siete già stati giudicati... ed al momento opportuno, state certi che verrete ripagati con la stessa moneta... che avete finora rubato!!!

giovedì 26 marzo 2015

“Perché se diamo il voto è per il posto di lavoro. Se non avevamo bisogno del lavoro 5Stelle votavamo“


E' con questa dichiarazione il sovraintendente Todaro conclude la propria ricostruzione al procuratore Lina Trovato...
La frase è stata estrapolata da un art. di Sudpress, di Lucia Murabito del 20.03.2015 e precisamente: "Voto di scambio: alla sbarra Lombardo padre e figlio".
In questa frase, si condensa la reale motivazione per cui ancora oggi, la politica ed i suoi interlocutori, godano, da parte dell'opinione pubblica, di quel consenso, certamente di facciata, nel quale ognuno si propone, nel voler contribuire alla causa della ricerca e raccolta dei cosiddetti "voti elettorali ".
Perchè di questo si tratta, poter barattare quei numeri con qualche posto di lavoro...
Io do qualcosa a te... se tu dai qualcosa a me...
Ci stiamo preparando al toto-elezioni e tuuti - più o meno in silenzio - si stanno muovendo per garantirsi i voi necessari alla propria candidatura...
Ognuno per se... ( questo sembrerebbe il motto... ) ma tutti per uno!!!
Infatti, se pur in questo preciso memento, i vari partiti sembrano essere lontani tra loro - anni luce - a breve, appena giunti alla partenza... ecco che come d'incanto, le coalizioni si focalizzeranno sull'unico obiettivo che è quello di vincere!!!
Dopotutto, lo dicevano migliaia di anni fa i romani, "Do ut des", è cioè... ,do qualcosa con lo scopo di poter ottenere qualcosa... circostanza che era solitamente associata, ad una pratica di cui oggi ben si conoscono virtù e  vizi, quali sono il voto di scambio e la corruzione...
Si tratta di barattare la propria coerenza attraverso il proprio voto, con la richiesta personale di un favore...
Favore quest'ultimo a cui si resterà per sempre legati... verrà richiesto di ricambiare al momento opportuno, cioè quando meno lo si aspetta, dovete ricambiarlo... quel favore, perché dopotutto, se oggi avete una posizione, un lavoro, andate fieri di quello che siete... ricordatevi che lo dovete proprio a "LUI"... al Vs. unico padrone, a colui che vi ha permesso - senza alcun vostro personale merito - di diventare ciò che sembrate... ma che poi realmente non siete...
Perché Voi... alla fine siete... come direbbe qualche amico palermitano: "nuddu ammiscatu cu nente" inservibili, inutili, incapaci... inconcludenti e inefficienti, se non ci foste... sarebbe la stessa cosa... buoni soltanto a leccare gli stivali, già, come farebbe un cagnolino devoto al suo padrone... eguale!!!
Quindi... per favore... mettetevi a 90° e cercate di fare il vostro dovere... date loro vostro voto... quello di vs. moglie ( e vi va ancora bene... che vi chiedono solo quello... ), dei vs. familiari, dei parenti e degli amici... che tanto prima o poi, anche loro avranno bisogno di un favore... perché la ruota si sa... gira per tutti!!!
La vita infatti è come quella ruota... gira e rigira e nel girare può essere che la lancetta alla fine... indichi proprio te... ora si sa... vincere o perdere fa parte della vita...,  ma vincere con onestà e dignità rappresenta l'unica vera soddisfazione!

  

martedì 24 marzo 2015

Legge anti-corruzione

Finalmente arriva il primo sì in commissione Giustizia per la legge anticorruzione...
Meglio tardi che mai, si è capito che bisognava metterci mano a questa legge, in particolare estendendo le sanzioni penali a quanti operano nel pubblico soprattutto quando l'incaricato incarna in se, la figura di pubblico ufficiale. 
Aumenteranno le sanzioni anche per i casi di corruzione propria, quali l'induzione e la messa a libro paga...
Come sempre si spera nella collaborazione di quanti decidano di collaborare, ed in questi casi viene offerto loro uno sconto di pena...
Ancora più importante è l'estensione della punibilità per il falso in bilancio, che a seconda della dimensione dell'impresa e della rilevanza del fatto, sarà sempre comunque perseguibile d'ufficio...
Aumenteranno anche le sanzioni di reati contro la pubblica amministrazione e ci sarà soprattutto un giro di vite sull'associazione mafiosa e sarà vietato il patteggiamento, se non verrà restituito il prezzo del reato...
Il Presidente dell'Autorità anticorruzione ha dichiarato: il Parlamento forse si sta prendendo un po' di tempo, ma è meglio attendere un mese di più e avere una buona legge, l'importante è che si faccia perché ci sono molte cose su cui intervenire e ci sono tanti temi sul campo... abbiamo la necessità di avere una legge organica, che riguardi gli aspetti processuali, i fenomeni di collaborazione, una legge insomma che preveda anche una buona norma sul falso in bilancio... - conclude Cantone - l'importante comunque è che questa legge venga varata e tecnicamente ben fatta...
Di positivo c'è, che finalmente se ne cominciato a discutere... dopo tutte le notizie clamorose di questi anni... dopo tutti gli arresti per corruzione, finalmente qualcosa si muove...
Una goccia in mezzo al mare della degenerazione, dove non si riesce ad estirpare quei processi corruttivi che alimentano in modo esponenziale, i vantaggi per la criminalità organizzata...
Non c'è più tempo e bisogna decidere in fretta quale strategia di contrasto adottare..., cercando di non limitare la propria forza d'urto e soprattutto senza pensare come sempre "all'italiana" e cioè di lasciare qualche espediente, da potersi poi utilizzare - come finora fatto - nei momenti opportuni!!!
Forse a breve, potremmo dire, che il tempo dei "furbetti" è giunto alla fine e soprattutto che chi sbaglia da ora in poi paga...
La corruzione è una nemica della Repubblica e i corrotti devono essere colpiti senza nessuna attenuante, senza nessuna pietà. Dare la solidarietà, per ragioni di amicizia o di partito, significa diventare complici di questi corrotti.
Il presidente Sandro Pertini, nel suo messaggio di fine anno agli Italiani - 1979

domenica 22 marzo 2015

Giustizia indignata...

Quando credevamo di aver sentito di tutto e di più... ecco che all'improvviso qualcuno ci ricorda che al peggio... non c'è mai fine!!!
Questa volta ci troviamo a Latina... precisamente all'interno del Tribunale...
Già... sono state notificate, proprio ad alcuni insospettabili, ordinanze di custodia cautelare con l'accusa di corruzione in atti giudiziari, turbativa d'asta, concussione, falso, ecc.., ecc... 
Tra gli arrestati, vi è un giudice e sua suocera, alcuni funzionari tra cui un cancelliere, dei professionisti esterni ed anche un sottufficiale della Guardia di Finanza.
Proprio la suocera del magistrato, era stata per tanti anni vice questore e nell'ultimo periodo della sua carriera, capo di gabinetto della Questura...
Al giudice abitualmente corrispondevano una percentuale sui compensi, che infatti, lo stesso magistrato in sede di giudizio, riconosceva ai consulenti. 
Le indagini hanno poi permesso di scoprire, che nel corso degli anni, altri illeciti erano stati compiuti durante lo svolgimento delle aste... in particolare durante la vendita di beni oggetto di liquidazione, quanto sopra, grazie ai ricorrenti controlli, che illecitamente venivano effettuati sul sistema informatico del registro generale della procura, con il quale verificavano, quali soggetti erano sottoposti ad indagini, in modo da eludere tutte quelle attività investigative, eventualmente a loro carico...
Era proprio grazie alla conoscenza dei dati coperti da segreto istruttorio, che riuscivano a restare invisibili, permettendo così l'accumulo di denaro e di patrimoni immobiliari per milioni di euro...
Per fortuna che c'è una parte di giustizia che fa correttamente il proprio lavoro e contrasti quanto di marcio, purtroppo, possa appartenere anche a quel loro stesso sistema...   
Mi chiedo comunque: è vero... al peggio non c'è mai fine, ma al meglio ci sarà mai un inizio???

giovedì 19 marzo 2015

"Lupi" negli appalti pubblici...


Un'altra inchiesta, le solite tangenti, mazzette che girano, corruzione e fiumi di denaro che transitano da una mano a un'altra..., abituali indagati, politici, amministratori, funzionari, imprenditori... 
Ora i legali avranno il loro da fare per difendere i loro assistiti, dopotutto ( e rappresenta il bello della loro professione), sia che quest'ultimi siano stati più o meno ladri, sia che verranno condannati o assolti..., alla fine... finiranno sempre per pagare... in tutti i sensi...
La chiamano inchiesta sulle Grandi Opere... .
Ovviamente anche il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti del governo Renzi, dovrà chiarire quanto accaduto... e soprattutto tentare di convincere il Parlamento, che durante il proprio mandato in qualità di ministro, ha sempre operato nella massima legalità e trasparenza...
Ovviamente il segretario del partito Alfano, difende il suo uomo dichiarando: non si è mai pensato alle sue dimissioni!!!
Ciò nonostante comunque, ieri la contestazione in Aula, in particolare del Movimento 5 Stelle, ha alzato le tensioni, soprattutto quelle urla..."vergogna" non hanno accolto il ministro, nei migliori dei modi...
Si stanno valutando le intercettazioni,  i documenti, in particolare gli eventuali collegamenti avvenuti con il ministro e con i suoi familiari...
E' palese ormai da tempo, che il nostro paese mostra al mondo certamente la parte peggiore di se, e difatti, proprio in virtù della quotidianità con cui vengono pubblicate, tali notizie, non sono più tenute in considerazione...
Una costante vergogna, e non si tratta di voler capire chi, possa essere più colpevole di altri... ma di chiedersi il perché, certe situazioni continuino a ripetersi!!!
Ed inoltre, cosa aggiungere sui costi - che vengono dopotutto sostenuti da noi... soliti fessi - non solo per l'accrescimento che subiscono gli importi degli appalti..., ma per le indagini e per tutto il sistema giudiziario, che si deve mettere in moto per contrastare tali abusi...
Cambiano i nomi, variano i partiti, ma i ladri restano sistematicamente sempre gli stessi...
Nuovi filoni d'inchieste per rappresentare un paese malato e corrotto, dove soggetti inaffidabili, operano in maniera sleale, per ottenere vantaggi personali... come se, senza tali particolari benefici, la loro vita non potesse continuare in modo limpida, onesta e perbene...
No... non la si vuole così, perché si suole vivere in maniera putrida, infetta e deteriorata!!! 
Il bello è che ci si vende per poco, per nulla, per pochi euro... si perde la propria dignità per avere in cambio qualche favore, per una crociera, per un orologio prezioso, per un'auto, per sesso, perché non si sa dire di no!!!
Non dico di dover rifiutare un pensiero, non si tratta di respingere un regalo, non bisogna rimandare indietro una buona bottiglia di vino per una collaborazione svolta e non si tratta di declinare un'invito a cena o rimandare al mittente  un cestino di Natale o una colomba pasquale...
Qui si tratta di non accettare tangenti..., di non incidere in modo negativo sull'espletamento dei propri compiti, nel voler ritardare appositamente quelle procedure che invece, andrebbero proprio accelerate...
Non m'interessa ascoltare l'annuncio del ministro o le sue dimissioni... non voglio conoscere le spiegazioni e neppure le circostanze per cui avvengono, qui si tratta di eliminare, una volta e per sempre, che certe situazioni abbiano a ripetersi, perché è di questo che parliamo... perché ormai,  non possiamo più accettare che tutto continui a procedere sempre nella stessa maniera..., si ha bisogno di un radicale e definitivo cambiamento e soprattutto che chi sbaglia... deve pagare... non restando eternamente impuniti!!!
Sento parlare di scuse... ma cosa ce ne può fregare delle scuse fatte a posteriori... noi non le vogliamo... non le accettiamo... e soprattutto le rifiutiamo!!!
Prima di tutto c'è sempre l'onesta... perché non si è trattato di mettere le "mani nella marmellata" e poi quando scoperti come i bimbi... ci si scusa...
Qui le mani sono sporche di compromessi, di quella necessaria irreprensibilità che mai si è saputa dimostrare, di un comportamento svolto in modo disonesto ed illegale...
Un modo d'operare mai chiaro, ambiguo, irregolare, proibito, ma che persevera da molti ad essere continuato, a causa di quella personale convinzione, che alla fine non si verrà mai scoperti in quanto sicuri d'essere protetti, dai soliti "amici degli amici", anch'essi appartenenti al Fan Club " Lestofanti & Co"...
Ma gli amici veri, sono quelli che consigliano correttezza, che tendono sempre al bene, che aiutano nei momenti di difficoltà a scegliere la strada giusta, che non chiedono mai niente, ma soprattutto, che sono coerenti con i loro principi, non inducono in errore e non permettono la propria adesione a strategie che hanno quale unico fine, quello della corruzione...
Basta lupi tra noi... finiamola qui..., finitela... una volta e per sempre, prima che per voi... sia definitivamente troppo tardi!!!

domenica 15 marzo 2015

La libertà che "dovrebbe" guidare il popolo...

Nel 1830, Eugène Delacroix, dipinse "La Liberté guidant le peuple" un dipinto ad olio su tela per ricordare la lotta dei parigini contro la politica reazionaria di Carlo X di Francia.
Il dipinto non rappresenta altro che la lotta per la libertà tra le varie classi sociali...
Sono incitati alla lotta da una figura femminile, che rappresenta la libertà e che stringe in una mano, la bandiera repubblicana francese, mentre nell'altra, tiene un fucile...
Nella scena è visibile il vigore che questa trasmette allo spettatore, l'energia dello sguardo che imprime coraggio e forza, ed in quella esortazione, tenta di trascinare con se, anche quanti ancora titubanti, sono fermi per la paura e stanno come sempre dietro... insicuri...
E' un movimento vitale il suo, evidenzia tutta la potenza per raggiungere la vittoria della libertà...
È certamente qualcosa di prodigioso, d'irresistibile, di magico, ma nel contempo rappresenta anche la grazia e la femminilità, che, indifferente ai pericoli e alla morte, trasmette quella fierezza se pur circondata da sofferenze e dolore...
In quella confusione, tra cadaveri di personaggi insignificanti, lei si libra con ardore e come un'impavida paladina, riflette quella luce di giustizia che la circonda, quasi fosse un'alone di barlume di speranza, in un contesto fatto di ombre e di tenebre...
Ci si trova immersi in uno spazio incorporato tra il reale e l'immaginario, coinvolti all'interno di una rappresentazione che tenta d'esaltare lo scintillio di quella speranza, auspicio per un mondo diverso e migliore...
Una rivoluzione che ispira tutte le classi, in particolare quelle meno ambienti, a ribellarsi a quello stato di fatto... che ha con il tempo, portato ad una mancanza di equità sociale ed uguaglianza...
La libertà posta al centro, è principale nella rappresentazione dell'immagine rappresentazione della Libertà, ma è il bambino posto a destra il bambino a diventare fondamentale, in quanto ispirazione di coraggio, manifestazione di audacia che con il tempo va trasformandosi, quindi barattata..., ed il più delle volte perdute...
Indispensabile condizione, che dovrebbe guidare tutti a lottare sempre ed in ogni circostanza per la propria libertà, ma ormai, si ha l'impressione che quest'ultima... non interessi più a nessuno, anzi, si preferisce non lottare affatto..., rimanendo inermi, proprio nella medesima posizione, nella quale trovano collocazione nel quadro... i cadaveri...
Già, distesi lì per terra, continuando a farsi calpestare da quanti, proprio in virtù del potere loro concesso, ne hanno deciso propriamente le sorti!!!  

mercoledì 11 marzo 2015

Un milione di migranti pronti a sbarcare!!!


Alcuni anni fa, avevo scritto sui pericoli derivanti da alcune scelte politiche, compiute dal nostro governo, in politica estera...
Ora, quei forti dubbi stanno emergendo in tutta la loro gravità... e mi meraviglio come il nostro servizio "intelligence" ( di cui ne possiede soltanto il nome... ), non abbia capito i rischi che certe azioni - pur realizzati dai nostri dai nostri fidati partner - si sarebbero successivamente con il tempo, rivoltate contro...
In molti hanno dimenticato quando il Presidente Bush ( parlo del padre... ), durante la I° guerra del golfo, rinunciò ad entrare nella capitale irachena Baghdad, per non far cadere il regime di Saddam...
Il motivo che spingeva l'allora "Central Agency Intelligence" americana a fermare il Presidente dal destituire Saddam, era principalmente motivata, dal rischio che, un'eventuale destabilizzazione di quell'area, avrebbe di fatto, reso ingestibile, tutte le fazioni "islamiche" - che già a quel tempo - provavano a prendere il potere...
Si decise quindi con l'embargo..., che sicuramente limito l'emergere di frange estremiste, ma che ebbe quale unica finalità, quella di isolare il paese e renderlo ancor più vulnerabile alle azioni violente del suo dittatore, che svilupparono nel seno della popolazione civile, un malessere generale, dando impulso a quella formazione della "shari'a" nelle quali venivano insegnati non soltanto i precetti del profeta..., ma soprattutto si cercava di privilegiare proprio quei versetti, che incitano all'odio ed alla guerra, in particolare quest'ultima, scatenata nel nome in nome di un'islam "integralista" nel quale il principale obbiettivo era rappresentato nel voler islamizzare tutto il mondo, distruggendo in modo definitivo la nostra civiltà laica e liberale da quelle radici ebree e cristiane... 
La stessa situazione ed i medesimi errori, sono stati ripetuti alcuni anni dopo, con Muammar Gheddafi, che con molta fretta ( l'interesse principale di alcuni ns. partner era principalmente quello di mettere le mani sui pozzi di petrolio - di cui proprio U.S.A., Francia e Inghilterra ne erano stati fino ad allora esclusi... ) proprio dal ns. Stato Italiano e dal suo principale leader e amico ( il Cavaliere....) era stato abbandonato al suo destino... perdendo in sol colpo, non solo quei vantaggi energetici ed economici fino ad allora goduti, ma dando il via, a queste nuove forze propagandistiche integraliste, che stanno - attraverso una azione mediatica - ispirando intere masse di giovani, ad invadere il nostro territorio...
Premesso, che non vi sia da parte del sottoscritto, alcuna volontà di assolvere le politiche violente e scellerate compiute in tanti anni, da quei due dittatori, nei loro paesi... ma certamente l'immagine che si è voluta dare di loro, forse ha superato la stessa realtà... ( non dimentichiamoci che siamo ancora in attesa di prove che dimostrino l'esistenza delle famose "armi di distruzioni di massa", che ad oggi non sono state trovate...). 
Per cui non volendo giudicare l'operato dei due dittatori sotto il profilo politico, non bisogna comunque dimenticare che le condizioni socio-culturale ed economiche dei due paesi, erano certamente migliori di quelle che oggi stanno vivendo ...
Gheddafi e Saddam, riuscivano, se pur con coercizione, a far rispettare le regole di convivenze tra le varie etnie e soprattutto garantivano la professione delle differenti religioni, inoltre, vi era un'alto grado di libertà, sicuramente maggiore di quanto oggi ce n'è sia, in quei paesi cosiddetti islamici, da molti definiti "moderni"
Come dico sempre, non bisogna mai credere a quanto ci viene raccontato dai media, dalla propaganda creata ad "hoc" che serve per assecondare secondi fini, di cui noi "poveri ignoranti" non siamo certamente portati a conoscenza...
Pensare di credere che l'attacco all'Iraq sia stata la "degna" risposta ad un'attacco subito in terra americana, attraverso quei quattro aerei e con le due torri gemelli distrutte dallo schianto, ecco averci voluto far credere che quanto avvenuto, non fosse già stato elaborato e preparato nei minimi termini è veramente ridicolo e disarmante!!!
Abbiamo visto come la storia si è ripetuta con la cattura e con il presunto funerale a mare dello sceicco Osāma bin Lāden,  della guerra promossa in Afganistan, delle rivolte in Egitto, Tunisia, Sudan, Yemen, ecc... Ed oggi la storia si ripete, con i nuovi avvenimenti in Siria, Ucraina, Libia, e soprattutto con la nuova strategia di violenza perpetrata dal nuovo "Stato Islamico d'Iraq e Siria", meglio conosciuto come "ISIS", che nel giugno 2014 ha unilateralmente proclamato la nascita di un califfato in quei territori caduti sotto il suo controllo... e che sta utilizzando in Libia, il traffico dei migranti per inviare i propri terroristi nel nostro paese...
Si aspetta un'invasione che, tra migranti (provenienti da quei paesi in cui sono scoppiate guerre civili e violenze) ed "infiltrati", che dovrebbe giungere dalla Libia verso il nostro paese, con un numero previsto tra i 500.000 ed un milione!!!
Ora, le nostre autorità - sempre permissive e tolleranti - invece di assecondare le mosse politiche europee, che tentano d'intervenire con strategie inutili ed effimere, dovrebbe pensare a contrastare in modo efficace i barconi di quei "trafficanti" di uomini/donne e soprattutto di bambini, con metodologie che limiteranno in modo concreto questa invasione umana...
Bisogna sin d'ora, tralasciare politiche accondiscendenti ed indulgenti, per iniziare a lavorare ad un programma di contrasto - forte e deciso - come per esempio, pianificare l'invio delle nostre forza armate, in particolare quelle della marina, e posizionare queste proprio di fronte alle coste libiche, non permettendo così a nessuno, di lasciare il paese africano...
Non solo si eviterà di alimentare questo traffico illegale, ma soprattutto si tenterà di rafforzare la sicurezza, limitando di fatto, probabili rischi d'attentati nel nostro paese...
Non si tratta di sollevare come dice qualcuno " allarmi e allarmismi " ma non bisogna (come di solito si fa sempre da noi...) attendere che siano sempre gli eventi a condizionare le decisioni del nostro Governo...,
Bisogna iniziare ad organizzarsi con modalità oculate, non solo per prevenire ed assicurare il nostro territorio ed i suoi principali edifici istituzionali, ma soprattutto, per evitare che siano propri i cittadini inermi, a dover subire ( come sempre...) le eventuali conseguenze, divenendo senza volerlo, i principali obbiettivi di quanti oggi vogliono colpirci...

lunedì 9 marzo 2015

Responsabilità civile dei Magistrati...

Sono tutti euforici nell'aver sentito che la Camera ha approvato la riforma sulla Responsabilità Civile dei Magistrati...
Ora che è diventata legge, mi chiedo quanti saranno coloro che avendo a loro modo, ricevuto un danno dalla giustizia, richiederanno allo Stato i danni e di contro, si rifaranno sul magistrato che l'aveva condannati, richiedendone direttamente ad egli, l'indennizzi a mo' di risarcimento...
Vorrei sapere, chi dovrebbe giudicare l'operato della Giustizia o la condanna ricevuta (diciamo pure ingiustamente...), sicuramente un'altro magistrato  che dovrà in primiss condannare lo Stato per chissà quali procedure adottate in maniera errata e soltanto successivamente - e cioè soltanto nel caso in cui questo non dovesse provvedere al pagamento - si potrà effettuare la richiesta risarcitoria direttamente al magistrato, che a suo tempo, aveva emessa la condanna...
La chiamano "Responsabilità Indiretta" e rappresenta l'unica possibile richiesta di risarcimento che dovrà essere presentata entro due anni dalla sentenza di condanna o quando la violazione è stata determinata da dolo o negligenza...
Viene quindi eliminata l'attività di filtro, affidata finora al tribunale distrettuale, che controllava l'ammissibilità della domanda di risarcimento contro lo Stato!!!   
Mentre sull'entità della rivalsa, la soglia fissata oggi ad un terzo, potrà in caso di colpa grave del magistrato, estendersi fino allo stipendio dello stesso, precisamente, fino alla metà di quanto percepito annualmente al netto...
Nel caso in cui vi fosse dolo, l'azione risarcitoria è totale, ma proprio questa particolare motivazione, non rientra tra le competenze del magistrato in quanto, egli, non è chiamato a rispondere sulla interpretazione della legge o sulla valutazione del fatto o delle prove... per cui sin d'ora si può escludere tassativamente tale condizione da quelle possibili !!!
Ovviamente la notizia è stata riportata a seconda dell'interpretazione di parte, in maniera positiva o negativa...
Per esempio il centrodestra, comprensiva di tutti i media a sua disposizione, hanno riportato la notizia a caratteri cubitali, dichiarando come nel ns. paese manchi uno stato di diritto, in particolare, l'indice è stato puntato verso quei magistrati che in questi anni, hanno condannato il loro principale leader..., mentre dall'altro parte avversa, quasi tutti gli esponenti hanno commentavano con soddisfazione la notizia!!!
La verità è che tutti vorrebbero intervenire nell'organo della magistratura, si vorrebbe cioè controllare anche quell'unica funzione giurisdizionale che ancora oggi costituisce - aggiungerei per fortuna - organo autonomo e indipendente da ogni altro potere... in particolare da quello politico, che tenta appunto in tutti i modi, d'ostacolarne e condizionarne l'operato...
Una parte dei ns. politici al governo è così portata a "manovrare" gran parte del nostro sistema, che sperimenta con ogni possibile coercizione di "violentare" anche quel poco di autonomia che ancora oggi la magistratura conserva... 
Già, impiega ed utilizza tutti i meccanismi perversi a loro ben conosciuti per infiltrarsi, con assunzioni, assegnazioni, trasferimenti e soprattutto promozioni!!!
Inoltre, proprio alcuni politici, si adoperano assiduamente, a sminuire l'operato di alcuni a scapito dei loro "preferiti", facendo investigare proprio su alcuni magistrati a loro contrari, sperando di poter trovare qualche "scheletro nascosto" e quando ciò non riesce, tentano d'intervenire con provvedimenti disciplinari nei riguardi di quei magistrati, che hanno quale unica colpa, quella di non voler appartenere a quello "schifoso e corrotto" sistema clientelare partitocratico...

domenica 8 marzo 2015

Gettoni... per tutti!

E' straordinario come ci s'inventa di tutto, pur di racimolare qualche euro in più!!!
Ormai mi sono convinto... ( e rappresenta difatti il principale motivo, per cui da sempre, non ho mai desiderato essere legato ad un partito o di volermi iscrivere per poter esporre quella "penosa" tessera, quasi fosse chissà quale oggetto del desiderio..., o ancor peggio, pensare di entrare in politica... per riceverne possibili vantaggi personali) - che la stra-maggioranza di quanti finora hanno fatto politica o sono in procinto di entrarvi a far parte, dipende esclusivamente da quella radicata convinzione che, grazie a quel possibile inserimento, si possa entrare in un meccanismo dal quale alla fine ci si guadagna sicuramente...
La disgrazia è che quanto sopra detto è vero... perché purtroppo in molti casi... è bastata la sola la partecipazione per ottenere gettoni di presenza... indennità, rimborsi mai controllati..., quasi sempre denaro pubblico sprecato, dato il più delle volte a persone incompetenti ed inutili...
Poi ovviamente quando partono le denunce ed i documenti del malaffare giungono sulle scrivanie delle Procure... ecco che allora in molti si scoprono essere sdegnati... 
Spese "anomale" per commissioni inutili che hanno quale unico obbiettivo, quello di aumentare l'assegnazione dei gettoni... ed è veramente "vergognoso" sapere che tra i comuni che non hanno risposto alla richiesta di accesso agli atti, ci siano proprio quelli di Palermo, Catania e Messina...
Per cui, con la scusa delle sedute di commissioni, con medie esagerate di circa 50/60 al mese, si dividevano mensilmente circa 80.000 euro!!!
Ovviamente... come si dice " non bisogna fare di tutta l'erba un fascio" perché tra loro c'è stato certamente chi quei soldi... non li ha voluti...; chi??? si... un momento... lo stanno cercando..., come...??? non c'è nessuno tra loro che si sia dimostrato onesto... ma non può essere..., NESSUNO???
E dire che quei ligi consiglieri comunali si sono finora dimostrati dei grandi lavoratori, erano sempre presenti..., e poi per cosa... per quei miseri €. 2.180,00 circa... e non dimentichiamoci che sono lordi... 
Le chiamano riunioni di consiglio, commissione, conferenze dei capigruppo, e se teniamo conto, dell'alto numero di sedute e di partecipanti, di contro, le loro iniziative, per qualità, sono inversamente proporzionali alle partecipazioni... e soprattutto alle reali necessità che spingono a richiederle queste sedute..., che poi, il più delle volte, vengono subito abbandonate dopo aver posto la propria firma a dimostrazione dell'effettiva presenza fisica... che di fatto garantisce l'apparenza del consigliere, perché poi... soltanto di questo si tratta, dal momento che nella realtà non partecipa minimamente al dibattito!!! 
Fino a quando ci sarà la convinzione, che le casse dello Stato sono a loro completa disposizione,  fintanto che questi ( consiglieri, sindaci, assessori, ecc...) continueranno ad operare nei modi finora espletati e cioè per realizzare quei comportamenti truffaldini e disonesti, ma soprattutto, dimostrando l'inutilità del proprio lavoro "strabiliante", ecco che allora credo che, difficilmente si potrà sperare, di ripulire questo nostro paese ed in particolare la nostra regione, da quel marcio dilagante che ormai, dimostra essere connesso ad ogni livello... è che risulta essere ogni giorno che passa, sempre più putrefatto!!!

venerdì 6 marzo 2015

Famiglie Siciliane sempre più povere!!!

Oltre metà delle famiglie siciliane precisamente il 53,2% è povera: sono 1 milione e 71 mila!!!
Oggi la famiglia, stranamente, si trova a vivere una situazione incredibile, perché da un lato, è tra le poche istituzioni che gode d'elevata fiducia da parte dei cittadini, ma nello stesso tempo, risulta essere di scarso interesse per quanto concerne le istituzioni...
Lo Stato infatti, non garantisce quelle politiche di sostegno, necessarie non soltanto per poter sopravvivere, ma soprattutto, per dare speranza a tutte quelle coppie giovani, che vorrebbero realizzare una famiglia...
Ed invece, manca il lavoro, quel poco che si possiede basta a stento per sopravvivere, per sostenersi, per pagare tasse e spese obbligatorie... tutto quanto necessita per poter andare avanti...
Si vive in uno stato di privazione, niente divertimenti, nessuna vacanza, nessun acquisto considerevole, si trascurano anche le necessarie cure mediche, ed il più delle volte, si ha difficoltà a pagare il mutuo, l'affitto, le bollette e le rate di eventuali finanziamenti...
Il denaro decurtato dalle spese di cui sopra - sperando sempre di non dover incappare in spese impreviste - viene utilizzato principalmente per l'acquisto di generi alimentari,  sempre meno e certamente limitati!!!
Si parla di più di 300 mila famiglie che ormai si trovano in condizione di povertà... in particolare  le probabilità di cadere in stato di povertà sono maggiori proprio per alcuni tipi di famiglie, come quelle composte da più figli minori o quelle esclusivamente da anziani...
Le sopraddette circostanza dimostrano quindi, come, i soggetti più fragili, sono proprio quelli a cui non sono state indirizzate quelle necessarie politiche di sostegno... ed è evidente che, queste particolari tipologie, siano state totalmente abbandonate!!!
Già, invece di realizzare politiche fiscali che garantiscano in maniera equa, i parametri da adottarsi con riferimento al patrimonio personale, da noi la politica è quella di "togliere al povero per darlo al ricco"... chissà forse ci vorrebbe al governo un Robin Hood...
Ma dopotutto a chi interessa una coppia d'anziani... che forse non riesce nemmeno ad uscire di casa ( per andare a votare...) o una famiglia con tanti piccoli  che però... non possono esprimere alcuna preferenza???
Ed ecco quindi creare l'inganno... puntare nei giovani, in quella falsa promessa di un lavoro stabile, nella trasformazione delle tipologie di contratto, che portino definitivamente quell'odioso precariato in un tempo indeterminato..., il desiderio di altri ottanta euro...che cadono come manna dal cielo ed a cui non si può certamente rinunciare... non sono elemento secondario...
La famiglia, un tempo fonte essenziale per il paese e per le generazione future... adesso è stata presa di mira ed abbandonata a se stessa...
Ciò che è assurdo comunque, è assistere a questa tranquillità generalizzata, a questo "modus operandi" dove ognuno attende la propria sorte, senza lamentarsi e soprattutto senza far sentire il proprio disagio...
Si spera sempre che qualcosa cambi, che qualcuno possa risolvere i problemi, ed è proprio su questo che puntano i ns. politicanti e cioè... nel sapere che c'è sempre qualcuno che è disposto a barattare quel suo unico misero voto... per chissà quale favore personale.
Migliaia di richieste... per migliaia di suppliche, una lista di persone in fila a chiedere ( a quei quattro lestofanti... ) i soliti favori... 
Si preferisce, continuar a morire di fame e perdere la propria dignità..., che pensare, di poterla migliorare questa nostra terra!!!
 "La legge è uguale per tutti" è una bella frase che rincuora il povero, quando la vede scritta sopra le teste dei giudici, sulla parete di fondo delle aule giudiziarie; ma quando si accorge che, per invocar la uguaglianza della legge a sua difesa, è indispensabile l'aiuto di quella ricchezza che egli non ha, allora quella frase gli sembra una beffa alla sua miseria...

giovedì 5 marzo 2015

EXPO: nuovo business per Escort

L'Expo Milano 2015 sta per aprire... 
Il più grande evento mai realizzato sull'alimentazione e la nutrizione, verrà a giorni presentato presso l’Esposizione Universale che dal I° Maggio al 31 ottobre 2015 accoglierà circa 20 milioni di persone...
Ed ecco quindi, giungere da tutti i paesi europei e non, migliaia e migliaia di ragazze, che, in cerca di un monolocale/bilocale, vicinissimo alla struttura milanese, precisamente a Rho, iniziano a contrattare gli appartamenti ancora liberi, attraverso quegli annunci ancora presenti in riviste e quotidiani.
E' proprio vero... dove circola denaro c'è il mercato della prostituzione, che a seconda dei gusti e soprattutto del portafoglio, metteranno a disposizione dei loro clienti, le loro capacità amatorie...
I clienti troveranno un'ampia scelta, da quelle di lusso ( da centinaia e/o migliaia di euro ) a quelle di strada... ( qui basteranno pochi euro ) ma certamente in molti resteranno ( a loro dire... ) soddisfatti...
Ormai le chiamano "sex-worker" cioè lavoratrici del sesso e se consideriamo che in Italia, il sesso è ancora visto come qualcosa da imitare e dove il nudo e certi personaggi ( attori porno ), si ritrovano ad essere ospitati in trasmissioni televisive, soltanto per aumentare lo share, ecco che allora, non dobbiamo meravigliarci se i problemi "profondi" sessuali con cui in tanti giornalmente si confrontano, esplodono poi con le violenze e l'aggressione che ormai andiamo assistendo dai media in particolare in ambito familiare...
L'altra sera, stavo passeggiando al centro di Catania, quando adiacente Via Umberto, c'erano tantissimi giovani ( in particolare ragazzine ), messi li in fila, ad attendere l'ingresso al cinema per il film: cinquanta sfumature di grigio...
Ora, per quanti hanno potuto leggere questo libro così "banale", c'è da sorprendersi quanto, nel 2016, certe manifestazioni, attirino ancora, in particolare i nostri giovani, così inesperti e sempre in cerca di novità...
Ricordo ai miei tempi, il film scandalo di "Nove settimane e 1/2" che - ad esclusione dei due attori protagonisti e della canzone interpretata da Joe Cocker - presentava per il resto una scenografia noiosa e veramente scialba...
Io - senza alcuna presunzione - ( ma troverei certamente appoggio in quante... hanno avuto modo di "conoscermi") viaggiavo già a quei tempi in maniera molto differente rispetto ai miei coetanei e sicuramente su livelli non "standard", tanto... da non avere tempo, neanche, per condividere le classiche partite e/o uscite con gli amici...
Ovviamente questa ricerca di sesso tocca ormai tutti e non parlo solo per quelle persone "comuni" che ricercano un'avventura o le fantasie sessuali che non riescono ad avere dalla propria compagna... ma di tutti coloro che, per loro stessa natura, aggiungerei "deviata", vanno ricercando situazioni al limite e certamente estreme...
Ecco quindi che tra i clienti delle escort e degli omosessuali, ci sono, una serie di soggetti, a cui non basta più l'emozione del rapporto etero o bisex... ma si spingono a trasgredire scoprendo la propria sessualità ( o diversità ) attraverso nuove situazioni particolari ( vedasi travestimenti, sadomaso, ecc... ) ma vanno sempre più..., alla ricerca dei cosiddetti "trans" per eccedere in quel sesso perverso che dovrebbe dare loro, ricercate e nuove, esperienze sessuali...
Ovviamente, dalla sopraddetta lista, escludo tutti quei "malati" che indirizzano i propri comportamenti nei confronti di minori: ecco questi, andrebbero buttati (come fa l'ISIS) dai tetti dei palazzi!!!
Infine, non bisogna dimenticare che nell'andare con le prostitute, si contribuisce non soltanto ad aumentare i rischi di malattie sessuali, ma soprattutto s'incrementa a schiavizzare quelle ragazze/i ed a far crescere finanziariamente quelle organizzazioni criminali... perché dove c'è prostituzione... c'è sempre criminalità e droga!!!
Un giro d'affari per milioni di euro, a cui nessuno malvivente vorrà sicuramente mancare.., con il rischio così di vedere questo nostro Expo ricordato, non per aver promosso, innovazioni alimentari e nutrizionali per un futuro sostenibile, ma soltanto per aver dato nuovo impulso di crescita alle violenze ed agli abusi, in questo nostro già abbastanza "insanguinato" territorio!!!  

mercoledì 4 marzo 2015

Paladini della... illegalità!!!

E' dire che si spacciava pure come paladino di giustizia e legalità...
Quante volte mi sono ripetuto, scrivendo di tutta questa "gentaglia" che, dietro quell'immagine presentata di persona incorruttibile, cela quel proprio essere disonesto!!! 
Ora, ci mancava proprio a quella già lunga lista, il presidente della Camera di commercio di Palermo e vicepresidente della Gesap, la società che gestisce l'aeroporto Punta Raisi!!!
Mr...Roberto Helg, a cui non bastavano gli esosi stipendi che percepiva ( poi vorrei sapere per chissà quali meriti professionali...) ma andava pure, intascando tangenti ... ( anche perché quella forse appena scoperta, rappresenta la punta di un iceberg e non mi meraviglierei che a breve, ne usciranno di altre...) come quella richiesta ad un ristoratore per circa 100 mila euro, per poter prorogare l'affitto del contratto, per uno spazio all'interno dell'aeroporto...
Alla richiesta del ristoratore di ottenere condizioni leggermente più favorevoli a quelle finora sostenute sul contratto d'affitto, il Presidente "onesto", ha prospettato al commerciante molte difficoltà per l'operazione di rinnovo, in particolare se questa, non fosse stata supportata da un suo intervento diretto, ma soprattutto con il pagamento di €. 100.000, di cui €.50.000 in contanti ed i restanti €.50.000 in 10 mila euro al mese per 5 mesi.
Inoltre, il "rispettabile" presidente, non convinto di quanto concordato, e soprattutto a garanzia dell'impegno preso, richiedeva un assegno in bianco dell'importo residuo.
Per fortuna che la vicenda ha avuto un risvolto diverso da quanto egli aveva predisposto ed il ristoratore, ha provveduto a denunciare alle autorità di competenza, quanto era stato a lui richiesto, ed è così che la polizia ha potuto monitorare integralmente la vicenda e procedere ad arrestare sul fatto le richieste del "delinquente"...
Ora ovviamente partono le scuse e le ammissioni di colpa... speriamo che in questa sua "sceneggiata" avrà almeno il coraggio di denunciare anch'egli, quanti a quel sistema, certamente appartenevano...
Le indagini sono in corso e sicuramente a breve usciranno un po di nomi, di quelli che lasceranno molti "sorpresi e con la bocca aperta"..., certamente non il sottoscritto, che ormai si è abituato a costatare come la disonestà è presente a tutti i livelli... anche tra le persone più semplici, quelle  che all'interno di certi uffici pubblici, si accompagnano in comportamenti riprovevoli e fraudolenti, adoperandosi quotidianamente in manifestazioni quasi sempre al limite della legalità...
Atteggiamenti che non solo dovrebbero essere evitati, ma che anzi, andrebbero astenuti proprio dal compiere...
Ma come vado ripetendo..., la natura umana è veramente "meschina", sempre pronta lì in prima fila... ad offrirsi, al migliore offerente!!!
Diceva George Orwell: il segno distintivo dell'uomo è la mano, ed è lo strumento con il quale fa tutto ciò che è male!!!

Istagram

Instagram

Note sul Blog "Liberi pensieri"

Disclaimer (uso e condizioni):

Questo blog non rappresenta una “testata giornalistica” in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità, pertanto, non può considerarsi “prodotto editoriale” (sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1 co.3 legge n.62 del 2001).

Gli articoli sono pubblicati sotto Licenza "Blogger", dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l'Autore), che non vi sia alcuno scopo commerciale e che ciò sia preventivamente comunicato all'indirizzo nicolacostanzo67@gmail.com

Le rare immagini utilizzate sono tratte liberamente da internet, quindi valutate di “pubblico dominio”, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog al seguente indirizzo email:nicolacostanzo67@gmail.com, che provvederà alla loro pronta rimozione.

L'autore dichiara inoltre di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.

Per qualsiasi chiarimento contattaci

Copyright © LIBERI PENSIERI di Nicola Costanzo

Resteranno per sempre dei...

Resteranno per sempre dei...

Seguimi via email

Bloghissimo...

Aggregatore rss

I Blog che seguo