Translate

venerdì 28 febbraio 2014

Il nuovo mago dell'economia: Matteo Renzi

La fiducia al Senato ed alla Camera è stata data, ed ora che è riuscito a giungere dove da due anni tentava di arrivare, vedremo se le belle parole, si trasformeranno in qualcosa di concreto...
Promesse come sempre c'è ne sono tante, il punto è adesso come realizzarle, quali nuove disposizioni verranno prese, se definitivamente s'interverrà sui costi di questa "maledetta casta" o se come sempre saranno quei poveri fessi degli "impiegati" Italiani a pagare per tutti...
Ed inoltre, cosa farà... andrà anch'egli girovago per il mondo, alla ricerca di qualche paese che ci possa dare qualche sovvenzionamento, tanto per durare qualche altro mese??? 
Già... i soldi, questo inutile parola che costantemente regola tutta la nostra economia, la politica, i rapporti tra gli Stati, ed anche le nostre vite... tutto dipende da questo denaro!!!
Ed allora dove pensa di prenderli il nuovo Presidente Renzi questi..., speriamo che non faccia come hanno fatto i suoi predecessori e cioè infilando le mani nelle ns. tasche creando sempre più tasse!!!
Ci manca soltanto che paghiamo l'aria che respiriamo!!!
Non tanti sanno infatti che oggi, paghiamo a questo ns. Stato con le "mani bucate" cento tasse!!!
Si, uno a volte non ci si pensa ma ecco l'elenco in dettaglio:   
1 Addizionale comunale sui diritti d'imbarco di passeggeri sulle aeromobili
2 Addizionale comunale sull'Irpef
3 Addizionale erariale tassa automobilistica per auto di potenza sup 185 kw
4 Addizionale IRES imprese settore energetico
5 Addizionale provinciale all'accisa su energia elettrica
6 Addizionale regionale all'accisa sul gas naturale
7 Addizionale regionale sull'Irpef
8 Bollo auto
9 Canoni su telecomunicazioni e Rai Tv
10 Cedolare secca sugli affitti
11 Concessioni governative
12 Contributi concessioni edilizie
13 Contributi consortili
14 Contributo al SSN sui premi RC auto
15 Contributo di perequazione pensioni elevate (1)
16 Contributo solidarietà sui redditi elevati (2)
17 Contributo unificato di iscrizione a ruolo (3)
18 Contributo unificato processo tributario
19 Diritti catastali
20 Diritti delle Camere di commercio
21 Diritti di magazzinaggio
22 Diritti erariali su pubblici spettacoli
23 Diritti per contrassegni apposti alle merci
24 Imposta catastale
25 Imposta di bollo
26 Imposta di bollo sui capitali all'estero
27 Imposta di bollo sulla secretazione dei capitali scudati
28 Imposta di registro e sostitutiva
29 Imposta di scopo
30 Imposta di soggiorno
31 Imposta erariale sui aeromobili privati
32 Imposta erariale sui voli passeggeri aerotaxi
33 Imposta ipotecaria
34 Imposta municipale propria (Imu)
35 Imposta per l'adeguamento dei principi contabili (Ias)
36 Imposta plusvalenze cessioni azioni (capital gain)
37 Imposta provinciale di trascrizione
38 Imposta regionale sulla benzina per autotrazione
39 Imposta regionale sulle attività produttive (Irap)
40 Imposta regionale sulle emissioni sonore degli aeromobili
41 Imposta sulla sigaretta elettronica (4)
42 Imposta sostitutiva contribuenti minimi e regime vantaggio
43 Imposta sostitutiva sui premi e vincite
44 Imposta su consumi carbone
45 Imposta su immobili all'estero
46 Imposta sugli oli minerali e derivati
47 Imposta sugli spiriti
48 Imposta sui gas incondensabili
49 Imposta sui giuochi, abilità e concorsi pronostici
50 Imposta sui tabacchi
51 Imposta sul gas metano
52 Imposta sul gioco del Totocalcio e dell' Enalotto
53 Imposta sul gioco Totip e sulle scommesse Unire
54 Imposta sul lotto e le lotterie
55 Imposta sul reddito delle persone fisiche (Irpef)
56 Imposta sul valore aggiunto (Iva)
57 Imposta sulla birra
58 Imposta sulle assicurazioni
59 Imposta sulle assicurazioni Rc auto
60 Imposta sulle concessioni statali dei beni del demanio e patrimonio indisponibile
61 Imposta sulle patenti
62 Imposta sulle riserve matematiche di assicurazione
63 Imposta sulle transazioni finanziarie (Tobin Tax)
64 Imposta sull'energia elettrica
65 Imposte giochi abilità e concorsi pronostici
66 Imposte comunali sulla pubblicità e sulle affissioni
67 Imposte sostitutive su risparmio gestito
68 Imposte su assicurazione vita e previdenza complementare
69 Imposte sul reddito delle società (Ires)
70 Imposte sulle successioni e donazioni
71 Maggiorazione IRES Società di comodo
72 Maggiorazione TARES
73 Nuova imposta sostitutiva rivalutazione beni aziendali
74 Proventi dei Casinò
75 Ritenuta acconto (Tfr)
76 Ritenute sugli interessi e su altri redditi da capitale
77 Ritenute sugli utili distribuiti dalle società
78 Sovraimposta di confine su gas incondensabili (5)
79 Sovraimposta di confine su gas metano (6)
80 Sovraimposta di confine sugli spiriti
81 Sovraimposta di confine sui fiammiferi
82 Sovraimposta di confine sui sacchetti di plastica non biodegradabili
83 Sovraimposta di confine sulla birra
84 Sovrimposta di confine sugli oli minerali
85 Tassa annuale sulla numerazione e bollatura di libri e registri contabili
86 Tassa annuale unità da diporto
87 Tassa di ancoraggio nei porti, rade o spiagge dello Stato
88 Tassa emissione di anidride solforosa e di ossidi di azoto
89 Tassa occupazione di spazi e aree pubbliche TOSAP (comunale)
90 Tassa portuale sulle merci imbarcate e sbarcate nei porti, rade o spiagge dello Stato
91 Tassa regionale di abilitazione all'esercizio professionale
92 Tassa regionale di occupazione di spazi e aree pubbliche regionali
93 Tassa regionale per il diritto allo studio universitario
94 Tassa smaltimento rifiuti (TIA, TARSU, TARES)
95 Tassa sulle concessioni regionali
96 Tassazione addizionale stock option settore finanziario
97 Tasse e contributi universitari
98 Tasse scolastiche (iscrizione, frequenza, tassa esame, tassa diploma)
99 Tributo provinciale per la tutela ambientale
100 Tributo speciale discarica
Incredibile... ed invece è tutto vero, con l'aggiunta che per quanto paghiamo, non godiamo minimamente di servizi adeguati, anzi questi sono quasi sempre, scadenti e ove privi della cosiddetta "raccomandazione" si fa pure fatica ad usufruirli...
Ed allora ecco il nuovo Mago di Oz, quello che con la bacchetta magica dovrebbe riuscire nell'intento, e cioè di ricostruire una economia ormai distrutta da politiche scellerate e da uno sviluppo che in questi anni è andato sempre più scemando...
Bisogna puntare ridando coraggio ai giovani, rilanciando la speranza, la possibilità di concretizzare il proprio futuro attraverso un lavoro; è fondamentale diminuire la disoccupazione e iniziare a proporre nuovi incentivi statali a quanti desiderano investire sul proprio futuro, possibilità che oggi vengono offerte con la creazione di società di servizi ed e-commerce.
La disgrazia è che come sempre, questo paese ha bisogno di qualcuno che la guidi, spera sempre che ci sia un "Capo" che possa risolvere tutti i ns. problemi...,  ripensandoci infatti, siamo passati da Garibaldi alla monarchia di Vittorio Emanuele II, quindi successivamente - saltando tra i vari periodi - Mussolini, Craxi ed infine il Cavaliere... ( quelli transitori troppo insignificanti per inserirli in questa mia cronologia... ).
Ed oggi ci affidiamo a Matteo Renzi... una nuova speranza, la solita coalizione... 
Speriamo che non sia l'ennesimo tentativo di posticipare le elezioni e di sistemarmi le leggi, fatte sempre per favorire questo marcio sistema, in modo tale che non possa cambiare....

mercoledì 19 febbraio 2014

Grillo è inutile coinvolgerci se poi alla fine decidi soltanto tu!!!

Una delle iniziative più interessanti realizzate dal M5stelle è quella di dare voce ai propri iscritti sulle scelte da condividere e sulle decisioni da doversi prendere...
Ora caro Grillo, se gli iscritti al tuo Blog hanno deciso che tu, insieme ai capogruppo del Movimento 5 stelle di Camera e Senato, andaste a Montecitorio per incontrare Matteo Renzi, sicuramente futuro Presidente del Consiglio, è non soltanto per esprimere il proprio pensiero, ma certamente anche per sentire quanto l'altra parte voleva esprimere...
Non permettere a Renzi di poter parlare, rappresenta da sempre per te ed oggi per noi un grande limite... quella paurosa dimostrazione di non dover subire l'eventuale influenza... ti sei comportato come Checco Zalone nel suo ultimo Film, quando alla sua porta bussarono quelli di equitalia e lui pensando che fossero Testimoni di Geova, disse richiudendo l'uscio sulle loro faccia, No, siamo cattolici qui!!!
Ecco mi sei sembrato così... in quel tuo volerti atteggiare grintoso, in quella tua manifestazione a modello monologo, sei stato quasi fastidioso, per non voler aggiungere ineducato... 
Tu non dovevi andare la per fare il tuo show... non era infatti il tuo show, ma il nostro!!!
Tu dovevi portare il nostro programma, le nostre idee, le nostre scelte, ciò che i tuoi iscritti di ordinano... e non puoi essere ne tu e neanche un tuo eventuale suggeritore superiore, che può permettersi di cambiare le nostre domande!!!
Neanche fossimo in un paese dittatoriale... o meglio se lo siamo, proprio in ciò consiste il nostro cambiamento, quanto il Movimento sta cercando di realizzare e non si vuole sostituire un eventuale Presidente del Consiglio, più o meno legittimo, con un altezzoso premier a  modello Duce... di quel tipo per fortuna c'è ne bastato uno!!!
Il fatto che tu fossi contrario... conta poco anzi nulla, il tuo è un semplice voto, UNO sulle migliaia contrario e tu dovevi rispettare il nostro voto e non imporci il tuo...
NON TI PERMETTERE PIU' di fare scelte diverse da quelle che ti diamo, perché la prossima volta, alle prossime elezioni altro che 30%, ci sarai soltanto tu e i tuoi 3 amici al Bar...
per finire so bene che oggi questa politica, la nostra politica è una farsa... ma è proprio in questo contesto che bisogna fare valere le proprie idee e soprattutto proporre proposte serie..., lasciamo ad altri, buffoni di corte le iniziative inutili, come appunto si sono definiti loro stessi in questi giorni!!! NOI SIAMO SERI!!!
Nessuno ti chiede di mediare, di fare accordi programmati, inciuci, e via discorrendo... è giusto tenere il timone sul programma prestabilito, ma se, per prendere la giusta direzione c'è bisogno di inclinarsi leggermente, per prendere quel po' di vento...ecco che proprio tu, da buon Ligure... non devi continuare ostinatamente per quella rotta, ma come dice proprio il termine marinaresco... bisogna saper Allascare cioè lasciare, allentare la vela, diminuire l'angolo d'incidenza, si diminuirà così ( non soltanto ) la tensione sulla vela stessa... 
Siamo tutti d'accordo che bisogna invertire la rotta, ma per tentar di convincere l'altra grossa fetta di Italiani, bisogna dimostrare serietà e professionalità..., puntare sui reali bisogni dei cittadini, dei giovani, dei precari, degli umili, iniziando a contrastare quanti appartengono alla casta e soprattutto combattere quel vergognoso sperpero del nostro denaro pubblico!!!
  

venerdì 14 febbraio 2014

Fuori il primo...

Finalmente c'è riuscito!!!
Pian pianino è arrivato dove voleva giungere... ma soprattutto è riuscito dove nessuno era riuscito prima e cioè, dare inizio a quella rottamazione che in molti all'interno del proprio partito speravano da anni...
E' quindi intanto s'inizia con Letta e state certi che a breve si passera a coloro che in questi anni, hanno diretto a loro piacimento il Direttorio del Pd...
Richiedere i voti è stata una folla... per non dire una figuraccia!!!
Si è dimostrato di valere quanto il 2 di coppe quando si gioca a briscola e il gioco è a mazze!!!
Che figura... osservare come tutta la direzione del Pd abbia votato la sfiducia al premier,  Enrico Letta... dove su 160 voti ne ha ricevuti tra a favore e assenti 24... appunto un 2 di coppe!!!
Letta ora andrà da Napolitano per le ovvie dimissioni... e staremo a vedere quale nuovo inciucio ci verrà nuovamente riproposto!!!
Nel suo primo discorso Renzi ringrazia quanto fatto dal suo predecessore... ( tanto per essere educati...) e comincia a parlare del nuovo esecutivo... che possa durare fino al 2018 per poter permettere le riforme necessarie sia economiche che sociali...
Sono anni che andiamo sentendo queste frasi, da quando il Prof. Monti si era insediato fino a giungere a Letta e ora siamo sempre qui ad attendere queste benedette riforme che purtroppo non arrivano!!!
La nuova fase è l'Impegno Italia o meglio... l'impegno noi poveri italiano l'ho stiamo certamente mettendo... ma soltanto Noi... voi per il resto, siete stati solo a guardare!!!
Speriamo che non si tratti dell'ennesima staffetta... perché ormai non c' rimasto in mano nemmeno il "testimone"!
Che non si può più continuare così è certo, che come dice ora Renzi siamo di fronte a un bivio... è certamente un'espressione eufemistica... perché ormai, da dove ci giriamo vediamo soltanto baratri...
Delle riforme elettorali ora non se ne parla più... dell'eventuale voto anticipato neanche... ora va ripetendo che queste soluzioni non risolverebbero i problemi attuali, e soprattutto perché una eventuale legge elettorale, così come proposta non garantirebbe maggioranze stabili..., ma la verità e che il centro-sinistra secondo i sondaggi non vincerebbe... e quindi perché rischiare un fallimento!!!.
Per cui a differenza di quanto dice e cioè che il il Pd deve "sapere rischiare e prendersi le proprie responsabilità... la verità è che oggi non si può rischiare nulla!!!
Comunque alla fine del dibattito, sono tutti euforici ad esclusione di di Letta che dopo pochi minuti annuncia di aver informato il presidente della Repubblica, della volontà di recarsi al Quirinale per rassegnare le proprie dimissioni...
Povero Letta... è stato dal suo stesso partito:sedotto e abbandonato ed ora non sa più dove stare.
Immagino quanto avrà riso Bersani dopo questa vicenda e soprattutto immagino le facce che avranno oggi quell'elitè... quelli stessi che da sempre ha governato all'interno del Pd e che adesso cominciano a tremare, pensando di poter perdere le proprie poltrone, le stesse a cui da un ventennio... si erano tenacemente attaccati!!!

venerdì 7 febbraio 2014

Svendita Italia...

Prima di giungere al totale fallimento, il nostro Presidente del Consiglio Enrico Letta, gioca l'ultima carta e cioè prova a piazzare una parte del ns. patrimonio ai Paesi del Golfo. 
Sentivo ieri che sono 470 le eccellenze italiane che hanno cambiato padrone in questi anni, l'ultima è stata la Poltrona Frau, storica azienda marchigiana che produceva poltrone famose in tutto il mondo... e adesso cosa possiamo venderci???
Certo le quote di minoranza delle nostre aziende pubbliche, ormai entrate nel programma dalle privatizzazioni e poi perché non aggiungere anche il nostro patrimonio immobiliare che a causa della crisi, può rappresentare un’opportunità di investimento...
Letta ha dichiarato che la crisi è finita e che adesso ci aspetta un periodo di ripresa in Europa e in Italia, sottolineando l’opportunità di investire nel nostro Paese e di rafforzare i legami già esistenti tra i paesi degli Emirati e l’Italia.
In questa ambiziosa "svendita" ci ricorda la crisi di questi ultimi cinque anni, il debito pubblico, la mancanza di crescita... ma le prospettive dicono ( si vede che siamo in procinto di nuove elezioni... giungono nuove promesse ) che ci sara una crescita irrisoria...
Tra le liquidazioni ci sono buone opportunità, ad iniziare dai trasporti con l'Alitalia per poi passare alle Ferrovie, alle Poste, ai Porti da realizzare, ai grandi gruppi come Fincantieri, Sace, ecc..., a quelle società che possiedono ancora per poco, capacità tecnologica all'avanguardia... un tempo eccellenza delle nostre imprese che godevano di una grande considerazione all'estero attraverso la vendita di attrezzature e macchinari innovativi...
Con questa visita il presidente letta ha siglato un'intesa di collaborazione per legare l'Expo Milano previsto nel 2015 ( ma con i lavori che vanno a rilento... ) all'Expo di Dubai nel 2020.
L'accordo rappresenta una eccezione tra due Esposizioni Universali, e dovrebbe permettere l'unione di competenze tra i due paesi... sui sistemi e sui processi che porteranno all'organizzazione di questa nostra Esposizione Universale...
Comunque in questa ricercata modalità, improntata principalmente nel sostegno finanziario al nostro paese, sono stati siglati alcuni accordi tra i ns. gruppi ed il Fondo d'Investimento Governativo dell'Emirato, sono inoltre previste cooperazioni in varie gare d'appalto ed accordi sulla realizzazione di Resort, Hotel, Centri fitness, ecc..
Un paese che si sorregge da anni sui prestiti finanziari della Cina, degli USA e della Comunità Europea ed ora... anche dei paesi arabi.
Per quanto se ne voglia dire purtroppo... il nostro è un paese in svendita... e purtroppo i nostri governanti non sanno ancora oggi, quale rimedi apportare ( se non chiedere l'elemosina in giro per il mondo... ) per tentare di cambiare questo stato di fatto!!!

mercoledì 5 febbraio 2014

L'Unione fa la viltà!!!

Scriveva Herbert Fisher " anche i codardi trovano per difendersi il coraggio della disperazione ".
Il codardo infatti è uno che sa prevedere il futuro e tenta sempre di indirizzarlo a suo favore!!!
Nel nostro caso e cioè nella scelta tra i due possibili candidati leader alla Presidenza del Consiglio, sono portato ad usare questa frase: Tra due vili, il vantaggio è di chi prima conosce l'altro.
Ecco quindi che, a differenza di quanti oggi sono convinti della vittoria certa di Renzi nei confronti del Cav., il sottoscritto crede che una persona è forte se riesce a rimanere sereno anche quando le cose non vanno bene, riuscendo a non perdere mai la fiducia in se stessi e ribaltando - attraverso un lavoro di coordinazione con i propri collaboratori - a suo favore le situazioni sfavorevoli createsi..., e di questo ( lasciatemelo dire... ) il Cav. ne è proprio l'esempio!!!
A Renzi bisogna dare il merito di avere voluto questa legge dell'Italicum... ma non è detto che alla fine, questa, non si ci ritorcerà contro...
Ha voluto la prospettiva ( tutta da accertare... ) della stabilità di Governo, ma di quale governo poi... quello della coalizione di centro-sinistra o di centro-destra???
I numeri sembrano dare ragione al Cavaliere... è previsto uno scarto dello 0,5% un rischio troppo alto per il Pd di vedere sfumare per l'ennesima volta la possibilità di governare!!!
Si è vero... come dice il proverbio, l'unione fa la forza ma io ( da sempre... libero e indipendente ) sono per un'altro proverbio che sostiene che: chi fa da sé fa per tre!!!
E quindi qual'è oggi il rischio, che alcune forze politiche restino fuori dalle coalizioni... vedasi Lega e Sel o che il M5Stelle riesca a convincere i delusi di questa politica e gli astensionisti, a fare l'ultimo sacrificio e cioè ad andare a votare per loro tentando di superare quel proprio 25% di consensi per giungere da soli alla soglia di sbarramento... si una situazione inverosimile e sicuramente improbabile... ma nella vita nulla è impossibile!!!
Certamente per evitare questo rischio i due schieramenti hanno provveduto ad alzare la soglia al 37% per potere ottenere il premio di maggioranza e per facilitare la possibilità per i piccoli partiti di unirsi allo schieramento che entrano nella coalizione hanno usato uno sbarramento meno severo del 4,5%...
La nuova legge quindi, diversamente dalla vecchia legge, vuole che per ottenere il premio bisognerà aver superato una soglia minima, il 37% dei voti, il premio di maggioranza è fissato al 15% dei seggi e non più al 18%, con un limite e cioè che il cosiddetto "bonus" concesso ai vincitori non potrà far superare il tetto dei 340 seggi e cioè pari al 55% dei seggi totali...
Ovviamente se nessuno supera la soglia del 37%, soltanto i primi due partiti ( e/o coalizioni di partiti ) si sfideranno in un doppio turno per l'assegnazione del premio ( ovviamente con questa nuova legge si è cercato di eliminare con una mossa strategica la possibilità che il M5Stelle di partecipare al secondo turno anche perché se non ci fossero le coalizioni, da soli, si aggiudicherebbero certamente più voti tra tutti... ) e quindi ecco finalmente la spartizione della torta e cioè al vincitore 327 seggi e 209 ai restanti altri partiti...
Per tutti quei partiti che si presenteranno al di fuori delle coalizioni ( saranno certamente in pochi ad esclusione del M5Stelle ) è prevista una soglia molto alta cioè l'8%, mentre per i partiti che saranno all'interno delle coalizione l'Italicum prevede come dicevo sopra, uno sbarramento al 4,5%. 
Comunque per tutte le possibili coalizioni c'è una soglia minima da superare che è il 12% per quelli a carattere nazionale, scende invece al 9% per quelle regionali come la Lega nord..., sappiamo inoltre che saranno i partiti a presentare i candidati, una lista dove agli elettori non sarà possibile effettuare alcuna diversa preferenza... ci saranno come sempre i soliti " incapaci " raccomandati!!!
Infine, l'Italicum prevede la possibilità di abolire il Senato, ma chissà se, questa nuova proposta verrà successivamente portata a definizione... o resterà soltanto un'altra idiozia all'italiana, io comunque ci credo poco!!!

martedì 4 febbraio 2014

Le "ciliegine" di Totò Riina...

Sono rimasto senza parole nell'ascoltare, durante la trasmissione su La7 "Servizio Pubblico" ( presentato da Michele Santoro ) le intercettazioni tra Salvatore Riina ed il compagno d'aria...
Ciò che mi ha colpito in particolare, non sono le frasi dette... che considerati gli interlocutori erano prevedibili...
Ma quello che mi ha stupito è che queste intercettazioni siano state effettuate parecchi mesi fa, senza voler aggiungere quelle del 2008, dove per la prima volta si fa riferimento ad un senatore che " è una mente ".
Mi sono chiesto: ma come fa un soggetto internato con il 41 bis, senza alcuna possibilità di dialogare, isolato da qualsivoglia comunicazione esterna, a esprimere quanto di li a breve sarebbe successo nel campo della nostra politica nazionale...
Come fa a sapere anticipatamente in quali modi si sarebbe potuta esprimere la Magistratura sul Cavaliere???
Perché parlare del Cavaliere: " se lo merita, se lo merita. Gli direi io... ma perché ti sei andato a prendere lo stalliere? Perché te lo sei messo dentro???", parole che sembrano essere riferite a Vittorio Mangano, lo stalliere di Arcore condannato per mafia... " era un bravo picciotto... Mischino, poi si è ammalato ed è morto "...
Sembra inoltre che Riina ( il 6 agosto 2013 ) chieda al suo compagno d'aria sul Cavaliere: cosa scrivono i telegiornali di quel “buffone” di Berlusconi??; il boss pugliese della sacra corona unita rispose che " a Roma stavano vedendo come fare per salvarlo “. 
Ad un certo punto Riina lancia un’altra delle sue invettive: “Noi su Berlusconi abbiamo un diritto... ed ancora parlando del Cavaliere e dei fratelli Filippo e Giuseppe Graviano ( boss di Brancaccio ) ricorda dei molti contatti economici avuti propria con l’imprenditoria di Milano, aggiungendo: " avevano Berlusconi… certe volte…"... ovviamente il tutto è seguito da parole incomprensibili e da frasi che chissà..., forse sono state opportunamente cancellate....
Chi gli ha detto di eventuali nuovi accordi o di strategie elettorali politiche???
Cosa dire di Alfano e del suo partito Nuovo Centrodestra???  
Perché parlare soltanto ora, dopo tanti anni, del paese del "Ciliegiaro"??? 
Sembra secondo gli inquirenti che al "Ciliegiaro" corrisponda il paese di Chiusa Sclafani, ovvero il paese del Sen. Renato Schifani... 
Come dicevo sopra, non è la prima volta che Riina faccia riferimento all'ex presidente del Senato: il 10 giugno del 2008, durante un colloquio con i familiari, intercettato dagli investigatori, aveva detto alla figlia Lucia che "Renato Schifani è una mente", da li a qualche settimana infatti l'ex esponente di Forza Italia era diventato presidente del Senato!!!
Oggi Schifani è sotto indagine per concorso esterno in associazione mafiosa. 
La Procura ne aveva chiesto l'archiviazione, ma il gip ha deciso che le indagini debbano andare avanti...
Ed ancora se la prende con Angelino Alfano... lo definisce "disgraziato" quel ministro dell'interno Agrigentino, che si è accanito con quelli del 41 bis... "una canaglia", perché fa di tutto  per perseguitare i detenuti del carcere duro..., chissà, forse perché spera così che qualcuno si " penta " e dichiari quanto a sua conoscenza, in particolare su quella famosa trattativa Stato-mafia, a cui tutti oggi cercano di stare lontani, evitando di restare coinvolti...
Già una trattativa pericolosa, dove le prove misteriosamente spariscono, dove le intercettazioni vengono distrutte e dove i testimoni muoiono misteriosamente...
Se fosse tutto vero sarebbe una grave vergogna per il nostro Stato...
Silenzi da cui però tutti attendono delle risposte!!!
Non le chiediamo soltanto noi, semplici cittadini, ma le chiedono coloro che, nel voler ricercare la verità, hanno sacrificato, per questo Stato... le loro vite.
Cosa aggiungere...
Qualcuno... ha forse deciso di fare emergere queste intercettazioni... queste improvvise notizie che fanno luce su alcuni personaggi, che forse, secondo "qualcuno" debbono definitivamente scomparire dall'attività politica...
Un segnale è chiaro ed inequivocabile: fa fatta pulizia, quella vecchia classe politica va completamente riformata... 
Basta con gli appoggi di un tempo, basta con quegli uomini... 
Ora, volerci fare credere che, un uomo che ha combattuto da solo per trent'anni lo Stato, non sia in grado di capire di essere intercettato anche nelle banali ore d’aria, che non riflette sulla possibilità di essere ascoltato... è da parte di qualche giornalista una presunzione ( per non voler usare un'altro aggettivo...).
Egli sa per certo che le sue dichiarazioni verranno intercettate, che queste rappresentano l'unica modalità per farsi ascoltare da quella reclusione blindata...
Ma soprattutto questo è l'unico modo per inviare le proprie " ciliegine subliminali ", per far comprendere a chi di dovere ( tra gli ex amici mafiosi e politici ) che non è più disposto, con i propri silenzi... a continuare a proteggere!!!
Perché si sa come finisce con le ciliege: c'è sempre il rischio che una... tiri l'altra !!! 

lunedì 3 febbraio 2014

Quei Senatori ( di Diritto e a Vita....).

All'epoca dell'Impero Romano, vi era il famoso "Senato" che rappresentava l'’assemblea popolare nell'ambito dell’'ordinamento giuridico dell'antica Roma.
Sono passati 2000 anni ma nulla è cambiato, già questa ’istituzione senatoriale si è mantenuta inalterata e in vigore nell'ordinamento giuridico italiano contemporaneo, rappresentando ( in astratto... ) la camera parlamentare più alta e prestigiosa.
Come è riportato a norma dell’articolo 59 della Costituzione della Repubblica Italiana, al Senato possono sedere a vita i cittadini appositamente nominati dal Capo dello Stato in virtù degli altissimi meriti conseguiti a illustrazione della Patria nel campo sociale, scientifico, artistico, letterario ( ecco chi sono, i cosiddetti “senatori a vita”...
L'Epoca monarchica è finita ma i nostri senatori sono sempre lì... seduti comodamente!!!
Finalmente, con il disegno di legge costituzionale appena presentato si riesce (forse...) ad abrogare l'art. 59 della Carta costituzionale, in cui è proprio disciplinato l'istituto del Senatore a vita e del Senatore di diritto e a vita. 
Sono un bel po' i comma che andrebbero eliminati a cominciare da quello che prevede che il Presidente della Repubblica, una volta cessato il mandato, diventi anche senatore a vita!!!
Un'altro da eliminare è quello secondo cui il Capo dello Stato può nominare cinque senatori a vita tra i cittadini che abbiano illustrato la Patria per altissimi meriti nel campo sociale, scientifico, artistico e letterario...
Ora, pur riconosce i meriti, ci ritroviamo però ad avere una rappresentanza parlamentare integrata con soggetti aventi una legittimazione non democratica, non certo scelti da noi cittadini...
Bisogna aggiungere che proprio quest'ultimi non sono mai presenti nei lavori sia di Aula che di Commissione... in esplicita violazione dello stesso art. 1 comma 2, del Regolamento del Senato che "impone" ai Senatori, il dovere di partecipare ai lavori del parlamento.
Per questo, l'articolo 1 del presente disegno di legge dispone la abrogazione integrale dell'articolo 59 della Costituzione, sia con riferimento ai Senatori a vita di nomina presidenziale, sia con riferimento ai senatori di diritto e a vita (ex Presidenti della Repubblica). 
Quindi tenendo anche conto degli alti costi della nostra politica, iniziare abrogando un po' di privilegi per noi certamente inutili, credo che sia una cosa oltre che giusta... corretta!!!
Speriamo quindi che il disegno di legge appena presentato possa passare e che l'art.59 venga definitivamente abrogato!!!
Riepilogo la proposta di legge:
Art. 1
(Abrogazione dell'articolo 59 della Costituzione)
1. L'articolo 59 della Costituzione è abrogato.
Art. 2
(Disposizione transitoria)
1. I senatori a vita ed i senatori di diritto e a vita in carica alla data di entrata in vigore della presente legge costituzionale sono dichiarati decaduti dal Senato della Repubblica entro cinque giorni dall'entrata in vigore della presente legge costituzionale.

Istagram

Instagram

Note sul Blog "Liberi pensieri"

Disclaimer (uso e condizioni):

Questo blog non rappresenta una “testata giornalistica” in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità, pertanto, non può considerarsi “prodotto editoriale” (sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1 co.3 legge n.62 del 2001).

Gli articoli sono pubblicati sotto Licenza "Blogger", dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l'Autore), che non vi sia alcuno scopo commerciale e che ciò sia preventivamente comunicato all'indirizzo nicolacostanzo67@gmail.com

Le rare immagini utilizzate sono tratte liberamente da internet, quindi valutate di “pubblico dominio”, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog al seguente indirizzo email:nicolacostanzo67@gmail.com, che provvederà alla loro pronta rimozione.

L'autore dichiara inoltre di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.

Per qualsiasi chiarimento contattaci

Copyright © LIBERI PENSIERI di Nicola Costanzo

Resteranno per sempre dei...

Resteranno per sempre dei...

Seguimi via email

Bloghissimo...

Aggregatore rss

I Blog che seguo