Translate

mercoledì 31 luglio 2013

Quante " teste di legno"...

Si definisce una testa di legno, colui che per il semplice fatto di aver accettato l’incarico di Amministratore legale di una società, diventa consapevole di realizzare attività illecite, sotto il diretto "suggerimento" dell'amministratore di fatto...
Uno dei motivi per i quali si fa uso di tali soggetti è la disponibili di questi a sostituirsi a loro per ragioni di opportunità.
Solitamente si sceglie tra familiari poiché garantiscono maggiore sicurezza ma a volte è più facile demandare a soggetti estranei, tale incombenza è più disponibili a eseguire gli ordini, per pura convenienza economica..., anche se il più delle volte la " testa di legno " raccoglie le briciole dell'elemosina elargita dal suo "capo"...   
Oggi comunque si distinguono le diverse responsabilità, evidenziando i differenti criteri di imputazione e cioè quelli cosiddetti patrimoniali da quelli di carattere amministrativo, in particolare nel caso in cui, l’amministratore di diritto non sia quello effettivo, ma risulti affiancato dalla figura nascosta dell’amministratore di fatto.
Quindi il cosiddetto "prestanome" non fa altro che avvallare ogni decisione altrui, sottoponendo ogni sua scelta alle disposizioni del proprio boss!!!
Voler stabilire per quale motivo o per quale prezzo un'uomo, decida di affidare la propria libertà e la propria persona, barattando quindi, onestà e dignità per qualcosa di abbietto è qualcosa che purtroppo non si riesce a capire...
Preferire quel provvisorio benessere, a qualcosa di unico e di raro qual'è l'indipendenza morale, è certamente qualcosa di insensato pericoloso... 
Un soggetto incapace, totalmente estraneo alla concreta attività sociale e ad eventuali scelte imprenditoriali, posto in una carica che attribuisce a lui principalmente doveri di vigilanza e di controllo e le cui invece violazioni, comporteranno personali responsabilità.
Difatti, anche la semplice accettazione del rischio che potrà determinare possibili reati è ragione sufficiente, per ritenere responsabile questa cosiddetta "testa di legno"...
Ogni giorno assistiamo ad arresti nei quali sono sempre più presenti soggetti, che per dare una svolta, a questo particolare momento di crisi, affidano e promuovono se stessi a prestanome, anche ed in sostituzione di soggetti legati alla malaffare...
Ridursi a marionetta o a pupo è qualcosa di veramente spregevole, non soltanto per il rischio molto concreto di essere chiamato a rispondere alle autorità, sotto il profilo penale e civile, ma principalmente perchè attraverso la propria condotta irresponsabile ( anche se dovuta ad una posizione servizievole), dovrà un giorno giustificarsi con se stesso, i propri cari, di quelle scelte che ora è costretto a subire e che indirettamente, hanno macchiato non soltanto la propria integrità, ma anche il decoro di quanti finora gli erano stati accanto...
Si tratta quindi di fare una scelta, di imporsi un comportamento rigoroso, allontanando da se decisioni estremamente convenienti e comode, ma che contrastano con quei principi di rettitudine, moralità e giustezza, cui da sempre è improntata la parte onesta della natura umana!!!


mercoledì 24 luglio 2013

Il mistero del parcheggio... perduto!!!

Da sempre, una delle emergenze legate alla mobilità di Catania era la necessità di realizzare nuovi parcheggi nel centro storico, della nostra città. 
Come sappiamo, di questi qualcuno è stati realizzato, altri sono in corso, altri ancora debbono iniziarsi, alcuni hanno purtroppo subito trasformazioni più o meno legittime, altri invece realizzati quali parcheggi-scambiatori per collegare cioè l'esterno della città con il centro, sono risultati inutilizzati e riconvertiti ad uso fiere nei periodi festivi, altri iniziano ad essere collegati attraverso bus-veloci.
I problemi quindi alla fine restano tutti e le persone continuano a giungere con le proprie autovetture in città, cercando di utilizzare quei pochi parcheggi disponibili, che tra strisce blu e parcheggiatori abusivi sempre presenti, garantiscono quella discreta soluzione al problema.
Volendo riepilogare sappiamo che la magistratura deve ancora intervenire su alcuni progetti sospesi quali: piazza Verga, via Asiago e piazza Lupo; inoltre che è stata annunciata l'apertura del parcheggio di piazza Europa, ma dove assistiamo ancora a lavori in corso, ed infine che tutti gli altri progetti proposti, sono rimasti soltanto sulla carta...
Per cui, in un momento nel quale, trovare un posto/parcheggio è considerato quasi un colpo di fortuna, vi sembrerà assurdo saperlo, ma nel centro di Catania, precisamente in Via Luigi Sturzo, esiste un parcheggio con circa 65 posti, giornalmente VUOTO!!!!
Vuoto??? Sì vuoto, come vogliamo definirlo: libero, carente, assente, svuotato, privo di qualunque essere e mezzo, cioè non c'è nessuno e cosa incredibile, nessuno ci parcheggia!!!
Nella precedente gestione e cioè fino a qualche mese fa, era sempre pieno, non c'era un posto libero, oggi si hanno a disposizione 65 posti, a qualunque orario della giornata... e dire che è organizzato bene, con barriere mobili poste all'ingresso, telecamere a circuito chiuso, gettoniera elettronica per i pagamenti e si paga come nei parcheggi esterni e cioè quelli posti sulle strisce blu...
Allora mi sono chiesto perché è sempre vuoto???
Discutendo con alcuni vicini residenti ho scoperto che la stra-maggioranza non parcheggia in quanto non essendo presente alcun custode, ritiene il parcheggio abbandonato e soggetto a qualsivoglia atto vandalico...
Inoltre un giorno, provando ad entrare nel parcheggio, dinnanzi all'ingresso, mentre attendevo che la barriera s'alzasse, sono stato casualmente avvicinato da un soggetto, che gentilmente mi consigliava di non parcheggiare all'interno di quella struttura, in quanto a suo dire, non era molto sicura poiché non controllata...
Quindi mi chiedo, a cosa serve avere realizzato un parcheggio come questo, se alla fine non viene utilizzato, perché spendere soldi, per ripulirlo, recintarlo, asfaltarlo, ecc..., se poi alla fine nessuno lo utilizza...
Spero che i dirigenti della società che oggi gestisce questo parcheggio, avendo potuto valutare l'inconsistente ingresso economico che quotidianamente questo realizza, si convincano d'iniziare a prendere delle misure celeri, per rilanciare un parcheggio, necessario se non fondamentale per tutto il centro, in particolare la sera per quell'area limitrofe, che porta direttamente attraverso Via Coppola verso la "Movida Catanese" e cioè tra Via di S. Giuliano e Piazza Teatro Massimo...
Quindi mi chiedo, dal momento che è già presente un locale adibito a custodia, perché non destinare alcuni dipendenti della società, a mansioni di vigilanza e assistenza, in modo da poter sorvegliare ma soprattutto garantire, sia la gestione del parcheggio ma soprattutto l'incolumità di quanti ovviamente desiderano parcheggiare...
       

domenica 21 luglio 2013

La disoccupazione...??? Aumenta ogni giorno di più...

In attesa che questo "Governo del Fare" si dia una mossa..., gli ultimi bollettini dell'Istat, ci offrono una situazione sempre più tragica, con un considerevole aumento dei licenziamenti e quindi con una diminuzione del numero di occupati, integrando sempre più i disoccupati presenti nel nostro Paese!
Ogni trimestre il confronto con quello precedente fa paura, centinaia di migliaia di lavoratori restano senza lavoro, già, le grosse società di griffe famose italiane vengono acquistate da milionari stranieri che, da un lato utilizzano i nostri marchi ma nel contempo, trasferiscono le proprie attività produttive nei loro paesi, chiudendo definitivamente le attività in Italia.
Sono circa 30.000 al mese i nuovi disoccupati e considerato che questi non riescono a trovare altre soluzioni lavorative, il numero non può che aumentare...
Le famiglie sono ormai al lastrico, al pagamento dei debiti non si riesce più a fare fronte, i mutui non pagati creano nuovi interessi con tassi d'usura, i finanziamenti non vengono concessi in quanto non coperti da garanzie quali una busta paga, ormai è chiaro che si è giunti ad un punto di non ritorno... 
Le persone sono sfiduciate in particolare i giovani e soprattutto le donne, sempre più penalizzate rispetto al numero totale, con una differenza a sfavore percentuale di circa il 20%...
Un contesto che preoccupa, ma che coloro che sono designati a risolvere non percepiscono effettivamente, credono che con le parole e le promesse tutto verrà calmierato...
Ma ormai resta poco, pochissimo, da salvare nulla... tutto va nuovamente riformato, bisogna ristabilire quelle regole di democrazia e quei principi di giustizia, legalità e soprattutto di uguaglianza civile, che in questi anni sono andati perduti o concessi a pochi privilegiati a scapito della maggioranza!!!
E' venuto il momento di agire: se un uomo non è disposto a lottare per le sue idee, è perché... o le sue idee non valgono niente... o non vale niente lui!!!

mercoledì 17 luglio 2013

Se Alfano va a casa, 10' min dopo... va a casa anche il governo!!!

Con questa frase, il deputato del Pdl Giancarlo Galan, ha replicato al candidato alla segreteria del Pd, Gianni Cuperlo, nel programma "Agorà Estate" su Rai Tre. 
Ora dico, ma se invece ve ne andaste tutti a casa... non sarebbe molto meglio, tanto cosa ci state a fare lì!!!
Niente... questa è la parola che meglio descrive quanto state realizzando, niente di niente.
Il bello è che ancora in molti credono nel miracolo, pensano che ormai, avendo toccato il fondo, non si può più scendere e quindi è logico sperare che si dovrà risalire...
Ma non è vero, gli esperti di economia descrivono un'altra prospettiva e cioè che la ripresa non ci sarà se non prima della fine del 2014, quindi tra un'anno e mezzo...
Anche la trasmissione apre il dibattito mostrando un video che inizia con una frase ben appropriata e cioè, "Governo: io so che tu sai che io non so...".
Da noi infatti nessuno sa mai cosa accade, dicono bene quando ci definiscono un paese dalla sovranità limitata, dove chiunque si permette di darci ordini... e dove gli ambasciatori di altri paesi entrano e dirigono i nostri ministeri... 
Quella appena commessa è stata una deportazione in piena regola, situazione che ahimè accadeva non molti anni fa, proprio per non voler andare molto lontano, in quei paesi dell'ex Jugoslavia, dove i dissidenti e le loro famiglie venivano appunto fatti deportare nei campi di concentramento e quindi buttati nelle fosse comuni...
La cosa più grave è che si mobilità un esercito di uomini, ognuno di essi pronto a mettersi a disposizione degli alti comandi, ed in questa disciplinata regolamentazione, a nessuno di loro sorge spontaneo chiedersi, se quanto si stia facendo sia giusto o se forse non sarebbe opportuno manifestare ai propri superiori le proprie perplessità..., ma questi dopotutto sono uomini che non debbono pensare, ma soltanto agire agli ordini ricevuti, sia che questi siano corretti o che eventualmente possano ritenersi errati...
Ognuno di loro, dal più alto d'incarico al più basso, non manifesta alcuna propensione nel voler discutere le decisioni impartite, anzi fanno di tutto per starne lontani, salvaguardando così quel proprio posto, certamente immeritato...
Dice bene il giornalista Stefano Zurlo, quando ricorda la vicenda ormai dimenticata dei ns. due marò che ancora oggi, per effettuare il proprio dovere, stanno rischiando la morte!!!
Una confusione generale, che ormai si protrae in maniera indefinita e si diffonde ovunque, in tutti i settori della amministrazione pubblica, quasi fosse un virus..., già un virus da debellare!!!
Questo governo non l'ha chiesto nessuno, nessuno l'ha votato, nessuno voleva vedere ancora certe facce che prossimi ai sintomi dell'alzheimer ( non me ne vogliano coloro che purtroppo di questo male oggi ne stanno soffrendo...) sono lì a discutere del ns. futuro, programmando quale ulteriore nuova manovra aggiuntiva fare, quali tasse inventarsi, quale ulteriore programma fiscale per risanare le casse vuote, chissà se forse non è giunto il tempo di preoccuparci... che a breve verranno a chiederci anche le ns. fedi d'oro...        



martedì 16 luglio 2013

Calderoli... lasci la Vicepresidenza!!!


L'insulto peggiore... non è quello ricevuto dell'attuale Ministro dell'Integrazione, Sig.ra  Cecile Kyenge, ma aver permesso a R.Calderoli di esercitare la funzione di Vicepresidente del Senato...
Un episodio che da ieri ha fatto parlare tutto il mondo di noi, di questa ulteriore vergogna, dopo quanto appena realizzato sulla vicenda Ablyazov-Shalabayeva...
Uno Stato che  si definisce civile e democratico, ma che non riesce a garantire neppure le più piccole ed elementari tutele, non soltanto per i propri concittadini, ma per quanti si rivolgono a noi, in qualità di rifugiati!!! 
Una vergogna sotto tutti i punti di vista, vergogna che però non provano coloro che le compiono: questi individui intolleranti e razzisti vanno cacciati via, in particolare dalle nostre sedi istituzionali, perché nessuno di noi si debba sentire così vergognosamente rappresentano.
Basta..., già basta a queste vergognose dimostrazioni di maleducazione e soprattutto basta con le pressione psicologiche ed i giochetti creati ad arte per destabilizzare questo nostro governo...
Il Presidente Letta, deve iniziare a fare pulizia all'interno dei componenti del Suo governo, e non si faccia condizionare da quanti oggi con il loro appoggio, permettono lui di governare... e poi come si dice... " Meglio essere primi in Gallia che secondi a Roma"...
Dopo che si sono commessi i torti, ora, si chiede scusa..., ma ci sono errori a cui non basta soltanto chiedere scusa, ma poi soprattutto le scuse vanno meritate e non mi sembra questo il caso!!! 
La colpa principale comunque non è solo e soltanto del Vicepresidente, già perché la colpa principale... per il fatto che si trovi lì a Roma è principalmente di quanti lo hanno scelto e cioè di tutti quei leghisti che lo hanno votato e che gli hanno permesso di poterci esserci... 
Quindi oggi per colpa di pochi, noi tutti, siamo quì a pagarne il prezzo...
Mi piace l'osservazione fatta dalla Sig.ra Kyenge, quando dice che forse ( io aggiungerei sicuramente ) bisogna dare il suo incarico a chi è capace di farlo... ed in questo debbo dire, che visto il paragone, non ci vorrà molto a trovarne uno più capace... e credo che questa regola, possa essere tranquillamente estesa anche a molti altri, attualmente seduti nel ns. Parlamento... 
Purtroppo, se le famose indagini su Bossi & Co. fossero meno rallentate e proseguissero in maniera più celere, chissà forse oggi non saremmo più quì a discutere di certi soggetti!!!



lunedì 15 luglio 2013

Bondi: cambi spacciatore!!!


Cazzate in italia se ne sentono giornalmente, ma quella sentita ieri le supera tutte!!!
Già secondo il Commissario Bondi, chiamato ad esprimersi sulle possibile cause che nella città di Taranto, hanno prodotto un incremento dei tumori ai polmoni, Egli, trovandosi concorde quindi, con quanto riportato dai consulenti chiamati dalla proprietà ( Riva ) per il polo siderurgico ILVA, ha dichiarato che è tutta colpa delle sigarette...
Incredibile, ma come è stato possibile non averci pensato prima..., e dire che in tutti i pacchetti delle sigarette c'è scritto ben in evidenza, che il fumo uccide...
L'affermazione è basata su questo banale concetto: essendo Taranto una città portuale, ha potuto godere di un'ampia disponibilità di sigarette straniere (di contrabbando), quest'ultime immesse nel ns. mercato, attraverso il cospicuo numero di navi che nel corso di questi decenni, hanno potuto attraccato nei moli del porto, situazione che ovviamente ha permesso di condizionare lo stesso modo di vivere dei propri concittadini, che purtroppo, secondo il Commissario, sono divenuti tutti degli fumatori incalliti...


Che questa, potesse avere una qualche minima, ma molto minima, percentuale di ragione nessuno lo contesta, ma voler nascondere l'aumento esponenziale di neoplasie successive alla realizzazione dell'Impianto e soprattutto, non voler prendere sotto esame l'inquinamento prodotto dall'impianto siderurgico è come non voler rispettare tutti coloro che si sono sacrificati per salvaguardare il proprio posto di lavoro e che oggi però sono sottoterra.

Ora debbo pensare che ultimamente qualcuno abbia deciso di passare dalle sigarette a qualcosa di più forte... ma che certamente visti i risultati ottenuti e le argomentazioni espresse, mi viene il dubbio che forse a quell'erba è stata mischiata un po di cicoria???

Il Governatore Vendola ha dichiarato che queste sono parole inaccettabili..., ma se dovessimo mettere tutto quanto è inaccettabile nel nostro paese... molti dei ns. politici sarebbero certamente dentro...
Ora verranno convocate riunioni, verranno approfonditi i controlli e saranno realizzate nuove analisi, verificate dai più esperti luminari del settore, scesi in Puglia da tutta l'Italia, per rispondere al fatidico quesito: si muore di più per colpa dell'aria o delle sigarette??? Quale delle due accendiamo???
Nuovi studi stanno emergendo..., dettagliate verifiche sono ora condotte sulle reali emissioni dello stabilimento, ma forse il problema sta a monte e cioè nel richiedere direttamente alle A.S.L. di competenza (Centri di Igiene Mentale), nuovi test o perizie psicologiche, in particolare su quanti debbono successivamente verificarne e garantire, le reali condizioni di rischi dell'impianto, di quelle polveri disperse nell'aria e nelle falde acquifere, che finora ( a causa degli effimeri ed inadeguati controlli ) non hanno certamente salvaguardato la popolazione locale...
Quale migliore titolo quindi per una annunciata fine:


domenica 14 luglio 2013

L'Italia che guarda al passato...

E' certo che questo Governo ormai, non sa più quale strada percorrere!
Se non trova immediatamente qualche celere soluzione ad una eventuale condanna del Cav. con quella sicura ineleggibilità, si ritrova a breve a consegnare il proprio mandato al Presidente Napolitano, dall'altro gli amici, ma soprattutto i non-amici del proprio partito, preferirebbero vederlo fuori da questo incarico... (anche se non hanno il coraggio di dirglielo), tentando di andare nuovamente al voto, sapendo di aver recuperato quei voti andati persi o consegnati alle ultime elezioni al M5Stelle e che ora invece sono ritornati all'ovile...
Una situazione tragica, che ci portiamo dietro da più di un ventennio e dove pur avendo cambiando i nomi dei partiti, i personaggi sono più o meno gli stessi!!!
Si è vero... qualcuno si è perso e qualcun altro c'è lo siamo tolti dalle palle... ma state certi che comunque, con le prossime elezioni, torneranno ( soprattutto se la legge elettorale resterà invariata ), nuovamente al loro posto!!!
Evito di farvi l'elenco, ma sono certo che sapete a chi mi sto riferendo, specialisti e venditori saltimbanchi, che hanno saputo promettere e barattare quei voti ricevuti, con i tantissimi favori concessi personalmente...
Perché non pensiate che favori alla fine non ne facciano, in particolare mi riferisco a quei soggetti che, fedeli come i cani, scondinzolano la propria coda, sperando che il proprio padrone possa esaudire ogni tanto, qualche loro piccola richiesta...
Ed il vs. politico non vi tradisce, anzi s'interessa a voi, già perchè Voi gli fate comodo, soprattutto quando siete qualcuno che può fargli accrescere notorietà, prestigio, in particolare quando, sotto forma di pseudo-giornalista siete legato a qualche casa editrice e riuscite a pubblicare un'articolo o un'intervista dove vengono descritte in pompa magna, quelle eccelse qualità umane e doti professionali...
Ma soprattutto ed ovviamente gli interessate di più..., quando siete capaci di procurargli i voti, cioè quando siete riusciti a lavorare in maniera del tutto gratuita nel corso di questi anni, per procacciare e creare quell'elenco di persone fidate, che sono ora ben catalogate e disponibili!!!
Ed allora in questo periodo d'incertezza, di crisi economica, di recessione, di aumento dei costi di produzione e distribuzione, di blocco degli investimenti, di consumi sospesi se non quelli strettamente necessari, di un tasso di disoccupazione che secondo l'ISTAT è intorno al 13% con un numero di disoccupati di 3.500.000 persone, qualcuno insiste a dirci che l'Italia è rimasta sempre la stessa e che quindi pieni d'orgoglio dobbiamo guardare a ieri, a quando cioè eravamo noi a rappresentare quel modello, a cui tutto il mondo s'ispirava...
Peccato che chi ci racconta ancora di quei giorni e di quei grandi e geniali uomini, essendo di quei tempi e di quegli uomini coetaneo, non si sia però reso conto che, oggi, nell'osannare quel periodo, dimentica che nel frattempo da noi sono passate due generazioni ed una terza è già in arrivo!!!    
    

giovedì 11 luglio 2013

Italia declassata a BBB+

Ormai nessuno crede più in noi...
Siamo isolati e non dobbiamo ricercare alibi basati su momenti congiunturali negativi o su speculazioni e complicità realizzate da lobby finanziarie che tentano con i loro giochi nuove speculazioni.
La verità è un'altra, coloro che oggi siedono al governo, non possiedono alcuna capacità di prospettiva e di cambiamento, procedono a tentoni, a casaccio e in modo disordinato...
Questi sono uomini che nel corso della loro vita, non hanno mai dovuto programmare, prendersi responsabilità, lottare quotidianamente per salvaguardarsi anche il proprio posto di lavoro...
Persone che hanno sfruttato quanto realizzato dai loro padri, che hanno ereditati le poltrone e le amicizie coltivate nel corso degli anni, che hanno ricevuto soltanto per continuità le aziende di famiglia, quegli studi notarili, legali e/o commercialistici che tanta notorietà hanno nel corso di una vita saputo acquisire...
Nessuno di loro a dimostrato capacità proprie e forse in questa analisi andrebbe escluso il Cav., che pur godendo di vantaggi e amicizie personali con personaggi potenti, legati a associazioni, banche, politica e grande economia internazionale è riuscito a diventare uno degli uomini più potenti del paese... gli altri sono soltanto dei lecchini e "Quaraquaquà".
Certo, se potessimo rivalutare questa sua bravura e abilità, depennando le spinte ed i privilegi ricevuti, forse non staremmo qui a parlarne...   
Comunque in definitiva siamo scesi a BBB+... cioè al penultimo scalino della graduatoria sulla fiducia che ha il mercato sul nostro paese, siamo paragonati al Marocco ( non me ne vogliano gli amici marocchini... ), ma è incredibile pensare che molti di loro giungono qui con la speranza di una prospettiva migliore, quando invece il futuro è proprio nel loro paese...
Ci siamo fatti un mazzo, sacrificandoci per combattere lo spread, per salvare il nostro bilancio, per combattere il debito pubblico e la recessione, per risanare così come richiesto dall'Europa i nostri conti, abbiamo creduto alle preoccupazioni del Prof. Monti ed oggi siamo ancora qui ad ascoltare il Presidente del Consiglio Letta, che ci racconta una ripresa economica opposta a quella meglio descritta da Moody's, certamente più reale!!! 
Il passaggio del rating da BBB a BBB+,  viene motivato con "l'ulteriore peggioramento delle prospettive economiche al termine di un decennio in cui l'economia reale ha registrato una contrazione media dello 0,04%", una crescita lenta e ridicola... che trova le proprie ragioni in quella rigidità del mercato del lavoro e soprattutto di quello produttivo, dove i salari non sono allineati con i trend produttivi!!!
Se a queste aggiungiamo la pressione fiscale, l'aumento dell'Iva e la necessaria copertura per compensare l'attuale sospensione dell'Imu, ecco che a breve la crisi, toccherà livelli di criticità, con rischi per lo stesso paese...
Dover assistere in questi giorni a dichiarazioni politiche sul processo del Cav., sul ricatto gridato a gran voce ( o per meglio dire... ordinato ) dagli esponenti del Pdl, che se dovesse giungere una definitiva condanna potrebbe avere conseguenze anche sulla tenuta stessa del Governo, creando così le giuste motivazioni per aumentare i rischi di competitività e per allontanare definitivamente le prospettive di ripresa...
Chissà se forse, proprio da questa situazione disastrosa, il nostro paese, ripartendo da zero e combattendo in modo drastico e definitivo questo sistema politico e clientelare, non sappia risorgere nuovamente dalle proprie ceneri...

lunedì 8 luglio 2013

Nulla di nuovo sul fronte Italiano...

Sono rimasto volontariamente in silenzio in questo periodo, poiché desideravo staccare come si dice " la spina " e vedere se trascorso quasi un mese, avrei assistito a qualcosa di diverso e di nuovo!!!
Nulla, già nulla di nuovo sul fronte Italiano...
Infatti, mentre nel mondo a noi vicino, c'è un tumultuoso fermento di popoli che si ritrovano uniti  sotto le grida di libertà, uguaglianza, legalità...
Qui da noi invece, tutto prosegue in maniera narcotica... è come se l'aria fosse stata invasa da qualche sostanza che contenga chissà qualche sedativo...
E' la condizione che preferiscono, già quella soporifera!!!
Ci raccontano le solite storielle, che l'Italia sta reagendo, che non bisogna essere pessimisti, che la produzione sta riprendendo e la disoccupazione sta scendendo, che l'Europa ci ha elemosinato quei finanziamenti necessari per farci sopravvivere e poi accendendo la Tv cosa vedo..., ancora Brunetta che con quelle dichiarazioni si eleva a " Salvatore della Patria ", la Santanchè che si erge a nuova paladina del Cavaliere, il Prof. Monti che manifesta i sintomi della vecchiaia e comincia a dare i primi segni di nervosismo ed il suo fido partner Casini, che tenta  di ricucire i rapporti e gli accordi, come se avesse chissà quale ampio potere da barattare, detenendo oggi un  ridicolo 3,5% a livello nazionale, posseduto grazie a quei voti ricevuti da color che hanno traghettato... dimenticando di aver beneficiato e convissuto, in quei partiti che si spacciavano proprio essere i due maggiori autonomisti siciliani.
La sinistra copiando quanto dichiarato dal Presidente del Consiglio,  Letta, con il suo "Governo del fare...", ecco che si presenta con il nuovo programma " Fare il Pd "!!!
Ora se uno pensa di rifare il Pd, non dovrebbe però rivedere ed ascoltare ancora gente come la Bindi, Finocchiaro, Bersani, Franceschini e D'Alema e per ultimo aggiungerei anche Epifani..., ovviamente tutti contro tutti ma soprattutto contro Renzi!!!
Ovviamente le elezioni sono già in preparazione e le vicende giudiziarie del Cav. stanno condizionando fortemente la prossima campagna elettorale, tutti cercano di trovare una collocazione ed anche Renzi prima di decidere quale scelta condividere si muove leggero sulle punte... ed infine Beppe Grillo che con il suo movimento 5Stelle, sta cercando di capire quale strategia adottare per non ricadere negli errori finora commessi...
Tutti quindi in attesa ed anche i cittadini sono in attesa...
Si, perché sono in molti già ad essersi messi in fila come sempre, dietro le solite porte di quelle cosiddette segreterie politiche, per poter ossequiare, onorare e chissà anche venerare, quel loro da sempre "amico" politico, che da una vita si è adoperato con passione a risolvere i loro problemi, dove ha cercato di fare sempre i loro interessi personali e quando non vi è riuscito purtroppo non è non è dipeso dalle proprie volontà... ma da quelle altrui.
Ma poi, bisogna premiare l'impegno perché ciò che fa... è fatto sempre senza interesse!!!
Infatti, cosa sarà mai se chiederà Voi di barattare quel semplice voto, quando alla fine con quell'appoggio ci si consacra alla causa e soprattutto ci s'impegna per una una futura e concreta amicizia???
Sì, in questo mese non mi sono perso niente!!!

Istagram

Instagram

Note sul Blog "Liberi pensieri"

Disclaimer (uso e condizioni):

Questo blog non rappresenta una “testata giornalistica” in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità, pertanto, non può considerarsi “prodotto editoriale” (sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1 co.3 legge n.62 del 2001).

Gli articoli sono pubblicati sotto Licenza "Blogger", dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l'Autore), che non vi sia alcuno scopo commerciale e che ciò sia preventivamente comunicato all'indirizzo nicolacostanzo67@gmail.com

Le rare immagini utilizzate sono tratte liberamente da internet, quindi valutate di “pubblico dominio”, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog al seguente indirizzo email:nicolacostanzo67@gmail.com, che provvederà alla loro pronta rimozione.

L'autore dichiara inoltre di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.

Per qualsiasi chiarimento contattaci

Copyright © LIBERI PENSIERI di Nicola Costanzo

Resteranno per sempre dei...

Resteranno per sempre dei...

Seguimi via email

Bloghissimo...

Aggregatore rss

I Blog che seguo