Translate

mercoledì 28 settembre 2016

Basta con l'antimafia del giorno dopo!!!

Troppe associazioni inutili... inconcludenti, e inaffidabili!!!
In questi ultimi anni sono spuntate fuori come i funghi... si presentano come paladini della legalità, ma quando si tratta di metterci la faccia o di rischiare in prima persona... ecco che quella presenza diventa di fatto... inconsistente!!!
D'altra parte, molte di loro, hanno reso manifesto d'essere state particolarmente legate, proprio a quei gruppi criminali, che avrebbero dovuto contrastare...
Difatti quella loro presenza è divenuta di per se scomoda...  e quella loro inservibile attività, ha contribuito a sminuire l'operato fondamentale di altre associazioni...
E' stato dimostrato nelle varie inchieste come, dietro la pretesa di azioni eclatanti contro le mafie... si celavano interessi ambigui e personali che portavano a collusioni con quei soggetti, politico imprenditoriali, legati alla criminalità organizzata...
Il sistema puntava principalmente ad accaparrarsi fondi pubblici sulla sicurezza, beneficenze varie (in particolare se giunte da quegli uomini legati ad ambienti malavitosi), la richiesta del 5 per mille dei contributi Irpef, ed ancora, il poter beneficiare, di quei beni sottoposti a provvedimenti di sequestro o confisca... ovviamente il tutto... ottenuto in maniera legalizzata!!!
Si tratta in concreto di una strategia preparata a tavolino...  che opera affinché s'intervenga a creare confusione nel sistema, inquinando il lavoro delle procure e denunciando fatti e circostanze, che sono ben lontane dalla realtà, ma facendo sì che vada ad eliminare quella possibile concorrenza sul campo...
I loro rappresentanti si mettono il vestito buono della legalità... pur sapendo di essere sporchi dentro... ed armati ora di quella corazza da paladini, si mostrano sui media, per lanciare slogan per lo più propagandistici e certamente inefficaci...
In fondo cosa si vorrebbe chiedere a quelle associazioni, quando, con il passar del tempo, si sono dimostrate fragili e soprattutto deboli, pilotate da quanti stanno dietro le quinte, che sono nei fatti, coloro che li hanno finora sorretti!!!
Sono di per se, personaggi in cerca d'autore, che non hanno mai subito minacce o eventuali pressioni...
Nessun soggetto cosiddetto "affiliato" si è mai presentato, come d'altronde essi stessi, non hanno mai provveduto a denunciare o si sono ribellati a questo stato di fatto...
Sono soggetti che tentano d'avere un'immagine pubblica,  opportunisti che provano in tutti i modi di scalare le posizioni di potere, principalmente per avere un tornaconto personale, professionale, familiare, ecc...
Con quel tipo di associazione,  nulla hanno a che fare... ne la volontà per quel tipo di lotta, ne la passione o l'onesta di fare quanto possibile affinché questo sistema marcio, possa  migliorare...
Viceversa... si fa tutto in maniera sotterranea, per sfruttare quella posizione raggiunta, per porre in difficoltà i propri concorrenti, siano essi politici, scrittori, giornalisti, presidenti, amministratori, imprenditori, ecc... affinché, grazie a quelle infami denunce... si possa prendere quel loro posto, puntando così ad ottenere, eventuali assegnazioni ben remunerate... per la gestione dei beni confiscati dallo Stato alle mafie!!!
Sono i cosiddetti "professionisti dell'antimafia"... che utilizzano meccanismi fragili dello Stato, per migliorare le proprie carriere personali e soprattutto per dare una mano a quei soggetti interdetti, affinché possano continuare a realizzare i propri interessi...
Le chiamano "associazioni antimafia", ma sono nei fatti, "associazioni collusive e clientelari" che hanno quale fine, quello di fare in modo che l'ombra della malavita, continui indisturbata a ramificare, consolidando quel proprio potere, in nome di un bene supremo che assolve tutto e tutti, affinché nulla... possa mai cambiare!!!

Istagram

Instagram

Note sul Blog "Liberi pensieri"

Disclaimer (uso e condizioni):

Questo blog non rappresenta una “testata giornalistica” in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità, pertanto, non può considerarsi “prodotto editoriale” (sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1 co.3 legge n.62 del 2001).

Gli articoli sono pubblicati sotto Licenza "Blogger", dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l'Autore), che non vi sia alcuno scopo commerciale e che ciò sia preventivamente comunicato all'indirizzo nicolacostanzo67@gmail.com

Le rare immagini utilizzate sono tratte liberamente da internet, quindi valutate di “pubblico dominio”, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog al seguente indirizzo email:nicolacostanzo67@gmail.com, che provvederà alla loro pronta rimozione.

L'autore dichiara inoltre di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.

Per qualsiasi chiarimento contattaci

Copyright © LIBERI PENSIERI di Nicola Costanzo

Resteranno per sempre dei...

Resteranno per sempre dei...

Seguimi via email

Bloghissimo...

Aggregatore rss